La Commissione Europea ha approvato un nuovo regolamento che entrerà in vigore dal 2022 per cui i pedaggi autostradali non saranno più stabiliti solo in base alla tratta di percorrenza, ma anche in base all’emissione di CO2 dell’auto. 

In particolare i proprietari di un auto elettrica dovrebbero avere uno sconto sui prezzi dei pedaggi pari almeno al 75% dei costi. 

Ma le novità per gli automobilisti non si fermano qui, la nuova startup Movyon in collaborazione con la società Autostrade per l’Italia sta per introdurre un nuovo sistema hi-tech di verifica del pedaggio autostradale, che diminuisce automaticamente gli importi in caso di code.

Un’offerta simile è al momento attiva per i clienti Telepass che in caso di code e rallentamenti hanno diritto al 50% di sconto sul pagamento del pedaggio. Inoltre, i clienti Telepass proprietari di un veicolo a due ruote possono avere uno sconto fisso del 30% su tutti i pedaggi autostradali.

Vediamo come cambieranno i prezzi dei pedaggi con la nuova normativa europea, soprattutto per chi possiede un auto elettrica, e quali sono le altre possibilità per risparmiare sui costi del casello.

Sconto sul pedaggio autostradale per le auto elettriche nel 2022

Dal 2022 la Commissione Europea ha stabilito che i pedaggi autostradali dovranno essere calcolati sulla base delle emissioni di CO2, con sconti cospicui per i proprietari di un’auto elettrica.

I proprietari di un veicolo elettrico avranno infatti uno sconto di almeno il 75% sui costi dell’autostrada, non è da escludere poi che, così come è accaduto per il bollo auto, in alcune tratte questi veicoli siano almeno per qualche tempo completamente esenti dal pagamento di eventuali pedaggi.

Ad ogni modo, già un risparmio del 75% farebbe diventare le auto elettriche un mezzo di trasporto infinitamente più conveniente rispetto alle auto classiche. Soprattutto, se si considera che queste tipologie di veicoli sono già esenti dal bollo auto e pagano costi di assicurazione ridotti.

Obiettivo degli Stati membri della UE è la cosiddetta Transizione Ecologica, cioè fare in modo che i veicoli inquinanti spariscano completamente dalla circolazione a favore della mobilità sostenibile, per questo lo sforzo di ridurre i costi di mantenimento di un’auto elettrica rendendola più conveniente di un mezzo a benzina.

Se volete conoscere tutte le agevolazioni attualmente disponibili per chi acquista un’auto elettrica guardate il video YouTube di Autohero Italia:

 

Sconti automatici sul pedaggio autostradale in caso di code

Oltre a queste agevolazioni dedicate esclusivamente alle auto elettriche e ai veicoli a bassa emissione di CO2, c’è un’altra rivoluzione che investirà gli automobilisti. Molto presto assisteremo infatti ad un cambio per tutti negli importi dei pedaggi che dovrebbe essere a favore dei consumatori.

La startup Movyon investirà infatti 100 milioni allo scopo di attuare insieme alla società Autostrade per l’Italia una gestione hi-tech dei pedaggi.

Questo vuol dire che il sistema sarà in grado di calcolare eventuali rallentamenti ed applicare automaticamente sconti all’importo del pedaggio.

Il sistema sarà già attivo entro giugno 2021 in via sperimentale sulla autostrada A1, nella tratta da Firenze sud a Firenze nord. In seguito, dovrebbe essere esteso a tutta la rete autostradale italiana, garantendo rimborsi a tutti gli automobilisti che subiranno rallentamenti nel viaggio.

Come si ottiene il 50% di sconto sul pedaggio autostradale con Telepass

La possibilità di rimborso del 50% sul pedaggio autostradale è offerta attualmente a tutti i clienti Telepass, che hanno acquistato al costo di 2 euro al mese l’Assistenza stradale Europea. Fino adesso si stima che possono godere dell’offerta oltre 200.000 clienti Telepass.

Questa nuova offerta si è resa possibile a partire dal 2 aprile 2021 grazie ad un accordo stretto tra Telepass e Assicurazioni Generali Italia, una delle più grandi compagnie di assicurazione del nostro paese.

Il rimborso rappresenta infatti una vera e propria polizza assicurativa che restituisce parte del pedaggio ai clienti in caso di ritardi superiori al 50% del tempo medio previsto per percorrere la tratta autostradale. Il versamento sarà automatico, ovvero i soldi saranno accreditati direttamente sul conto associato al Telepass in caso si verifichino incidenti che rallentino il percorso, senza dover inoltrare richieste o compilare moduli.

Sarà infatti il sistema informatico coordinato di Generali Italia e di Telepass a verificare i rallentamenti e calcolare l’ammontare del rimborso.

L’assicurazione stradale Telepass oltre al rimborso in caso di rallentamenti prevede anche la possibilità di ottenere assistenza gratuita in caso di guasto al proprio veicolo, compreso il pernottamento gratuito in attesa di eventuali riparazioni.

Per i clienti Telepass che hanno invece una moto è attivo al momento uno sconto fisso e automatico su tutti i pedaggi autostradali del 30%

Come funziona il Telepass e dove richiederlo

Per adesso a meno che non abitiate in Toscana l’unico sistema che vi offre la possibilità di avere uno sconto sul pedaggio autostradale nel caso di rallentamenti è il Telepass. 

Il Telepass altro non è che un sistema di pagamento automatico dei pedaggi che accredita l’importo direttamente sul conto corrente associato al dispositivo. È una piccola scatoletta che va collocata sul cruscotto e al momento del passaggio al casello attiva automaticamente la sbarra per il passaggio. Permette quindi di risparmiare molto tempo rispetto alla classica fila al casello.

Per richiedere il Telepass potete recarvi in uno dei punti blu presenti sulle autostrade italiane, oppure presso gli uffici postali e i principali istituti bancari.

In alternativa, il Telepass può essere richiesto direttamente online sul sito ufficiale inserendo i propri dati anagrafici, bancari e del veicolo. Il dispositivo permette non solo di ottenere il rimborso del 50% sui pedaggi autostradali, ma nelle principali città italiane può essere usato anche per pagare parcheggi e soste sulle strisce blu.

Il costo del Telepass standard è di 1,26 euro al mese e permette il pagamento delle strisce blu e dei pedaggi dell'autostrada.

Tuttavia ad un piccolo costo maggiorato, 2,50 euro al mese, è possibile attivare Telepass Pay, che oltre ai servizi base permette di effettuare tramite un'app il pagamento di taxi e anche della benzina.

Infine, Telepass premium che costa 4 euro al mese permette di usufruire di particolari sconti oltre ad avere in assistenza stradale h24.

Da poco è attivo anche il Telepass Europeo, un dispositivo che al costo di 2,40 euro al mese permette il pagamento automatico con accredito su conto corrente dei pedaggi su tutto il territorio europeo.