Per risparmiare acqua in casa senza spendere nulla solo un rimedio funziona per tutti

In tempo di razionamento bisogna subito iniziare a risparmiare acqua, specialmente in casa. Ci sono oggigiorno un sacco di rimedi, anche semplici, facili da seguire, e che non richiedono alcun acquisto, alcuna sottoscrizione di contratti o via dicendo. Ma solo uno funziona per tutti. Ecco quale

Image

In tempo di razionamento bisogna subito iniziare a risparmiare acqua in casa. E per fortuna non serve ricorrere a dispositivi, strumenti o elettrodomestici che possono costarti un occhio della testa, e consumare un sacco di energia elettrica.

Ci sono oggigiorno un sacco di rimedi, anche semplici, facili da seguire, e che non richiedono alcun acquisto, alcuna sottoscrizione di contratti o via dicendo.

Praticamente dei trucchi gratis, con cui risparmiare acqua in casa e passare avanti a questo periodo di grave mancanza idrica. 

Ma solo uno funziona.

Ma prima di vedere di cosa si tratta, ti consigliamo a fare attenzione ad una serie di sprechi, che potresti, involontariamente, aver prodotto negli ultimi anni. Il più delle volte è colpa di alcuni elettrodomestici, che oltre ad essere energivori consumano un sacco di acqua.

Per risparmiare acqua in casa senza spendere nulla solo un rimedio funziona per tutti

Per risparmiare acqua in casa, e senza spendere nulla, neanche un centesimo, l'unico che funziona è quello di cambiare tutti i rubinetti e i sanitari che hai ora in casa. 

E' vero che sostituire e installare una nuova rubinetteria richiede soldi, ma col bonus rubinetti potrai avere fino al 50% di detrazione fiscale se acquisti dei nuovi soffioni, colonnine doccia, rubinetti e tanto altro.

E se lo fai in concomitanza con altri bonus edilizi aumenta ancora di più il risparmio. Praticamente avrai una nuova rubinetteria senza aver speso nulla.

Inoltre con i nuovi sanitari non consumerai più di 6 litri al minuto, massimo 9 nel caso di colonnine doccia e soffioni. Un notevole risparmio, specie in tempi di razionamento idrico come quello che stiamo vivendo.

Per accedervi dovrai fare domanda presso l'Agenzia delle Entrate, o direttamente sul sito istituzionale adibito.

E' a tutti gli effetti l'unico rimedio che funziona, perché la maggior parte sono consigli o trucchetti che possono ridurre gli sprechi, in maniera molto relativa.

Solo alcuni di questi possono garantire un risparmio davvero efficace nel lungo periodo.

Evita questi sprechi e potrai risparmiare acqua in casa ogni giorno

I principali sprechi, che ti impediscono di risparmiare acqua in casa, possono provenire anche da alcune malsane abitudini, tipo quella di scongelare gli alimenti usando l'acqua corrente.

Se proprio si vuole scongelarli, senza passare da uno spreco all'altro, puoi lasciarli sul termosifone, o all'aria aperta se fuori c'è l'afa. E' un ottimo sistema rispetto all'alternativa di usare forni o altri elettrodomestici "vampiri", cioè i dispositivi che consumano un sacco di energia elettrica.

Altro spreco da evitare è quello di gettare l'acqua già utilizzata per un'altra attività, tipo quella che hai usato per la cottura della pasta o quella proveniente dalla vasca dei pesci.

Sono due tipi di acque che puoi riutilizzare con successo per altre attività. Per esempio, l'acqua della pasta può essere utile per lavare le stoviglie, specie se è ancora calda. Oppure potete utilizzarla per mettere in ammollo i legumi o le verdure, se è stata abbondantemente salata.

Nel caso dell'acqua della vasca dei pesci, essendo ricca di sostanze fertilizzanti, potrai usarla per annaffiare le piante. Così risparmierai acqua in casa e anche fertilizzanti per il tuo giardino!

Altri sprechi da evitare per risparmiare acqua in casa possono essere quelli dettati dalla mancata lettura del contatore.

Le compagnie di solito vanno a stime, e se non si controlla il contatore regolarmente, potresti ritrovarti a pagare una bolletta dell'acqua più salata del previsto. Basta anche una lettura ogni tot mesi, così eviterai brutte sorprese all'arrivo della bolletta.

E se sei in procinto di andare in vacanza, se non vuoi ritrovarti con una bolletta pari alle tue spese di villeggiatura, ti consigliamo di chiudere il rubinetto centrale prima della partenza.

In molti lasciano il rubinetto prima di partire, e così facendo sprecano moltissima acqua, anche perché, in tua assenza, potrebbero accadere dei guasti agli impianti, e con il rubinetto aperto significherebbe spreco di denaro per consumo e danni.

Anche perché con il rubinetto centrale aperto, se lasci in funzione uno di questi elettrodomestici, la bolletta aumenta ancora di più.

La lista degli elettrodomestici che non ti fanno risparmiare acqua in casa

Ci sono diversi elettrodomestici che non ti permettono di risparmiare acqua in casa. Con questi bisogna essere cauti, e cominciare a utilizzarli con particolare attenzione.

Tra i più esosi di acqua ci sono:

  • la lavatrice, 
  • la lavastoviglie, 
  • lo scarico del water, 
  • il condizionatore/deumidificatore,
  • gli elettrodomestici di vecchia generazione.

Sono tutti dispositivi che devono essere usati con molta cautela, e solo in caso di necessità.

Un esempio è con i primi due elettrodomestici. Se fai la lavatrice e/o la lavastoviglie a pieno carico, avrai modo di risparmiare acqua in casa fino a 8200 litri in meno all’anno. E puoi sempre riutilizzare l'acqua per mille e altri modi, specie quella per quando fai il bucato.

Mentre con lo scarico del water, se usato correttamente, potrebbe consumare anche solo 6 litri, invece dei canoninici 12 litri. Così potrai risparmiare acqua in casa, e consumare fino a 26.000 litri in meno all’anno.

Nel caso di condizionatore/deumidificatore, se non hai modo di acquistarne uno nuovo, magari il migliore in circolazione, puoi sempre utilizzare l'acqua per altri elettrodomestici, come il ferro da stiro.

Oltre a risparmiare acqua in casa, potrai avere la sicurezza di aver allungato la vita al ferro da stiro: l'acqua dei condizionatori/deumidificatori è priva di calcare.

Sennò non rimane altro che cambiare i vecchi elettrodomestici, e passare ai modelli "Energy star". Sono modelli che permettono di risparmiare acqua in casa fino al 50% in meno, perché potrai regolare la quantità erogata in base al carico.