Per risparmiare energia usa il meno possibile questi elettrodomestici che consumano di più

Il rincaro nella propria bolletta è ormai imminente, secondo quanto già annunciato da ARERA. Ma puoi ancora evitare tutto questo: basta fare attenzione ai tutti gli elettrodomestici che consumano di più. Se fai attenzione a questi, e cominci ad utilizzarli il meno possibile, potrai risparmiare energia e accumulare fino a 180 euro di risparmio.

Image

Il rincaro nella propria bolletta è ormai imminente, secondo quanto già annunciato da ARERA. Ma puoi ancora evitare tutto questo e incominciare a risparmiare energia: basta fare attenzione ai cosiddetti elettrodomestici vampiri.

Si tratta di una serie di elettrodomestici che consumano di più rispetto a quelli notoriamente energivori, come il condizionatore d'aria. Alcuni sono davvero impensabili: molti addirittura pensano che non consumino così tanto, e invece sono i primi che ti fanno schizzare la bolletta e non ti permettono di risparmiare energia.

Se fai attenzione a questi, e cominci ad utilizzarli il meno possibile, potrai risparmiare un sacco nella tua bolletta e accumulare fino a 180 euro di risparmio.

E fai anche attenzione anche a questi altri: sono l'esatto opposto degli elettrodomestici che consumano di più. Ti aiutano invece a risparmiare energia, e a garantirti un ottimo servizio.

Per risparmiare energia usa il meno possibile questi elettrodomestici che consumano di più

Di recente Selectra ha stipulato una lista in cui sono segnalati tutti gli elettrodomestici che consumano di più.

Selectra è un servizio che confronta e attiva le offerte di luce, gas e internet per aziende e privati, e questa lista deriva da un'analisi condotta sul consumo medio orario in bolletta con le tariffe del Servizio di Maggior Tutela attive dal 1° luglio 2022.

Attualmente uno degli elettrodomestici che consumano di più e ti impediscono di risparmiare energia è la stufa elettrica, mentre quello che consuma di meno è la lavastoviglie.

Stando a questa ricerca, la stufa elettrica consuma così tanta energia da costare ben 0,90 euro l'ora. E' la cifra più alta tra tutti gli elettrodomestici.

Poco sotto la stufa c'è il bollitore, con un consumo pari a 0,73 euro all’ora. E a seguire, in terza posizione, c'è l'asciugacapelli, con 0,72 euro l'ora.

A conti fatti, se si usasse in un mese uno di questi elettrodomestici per almeno un'ora al giorno, si spenderebbe dai 20 ai 30 euro.

E solo con questi soli dispositivi. Immaginate se si aggiungessero anche altri elettrodomestici, quelli più impensabili

Nessuno avrebbe mai pensato che la friggitrice d'aria o il ferro da stiro potessero richiedere dai 0,68 ai 0,72 euro l'ora.

La friggitrice è molto richiesta per chi vuole risparmiare sull'olio di cottura e sull'uso del forno o della pentola per friggire. Però a conti fatti è la peggiore per risparmiare energia: la friggitrice deve portare l'aria ad altissime temperature, sennò non può garantire una frittura omogenea.

Tra gli elettrodomestici che consumano di più e considerati impensabili c'è anche la piastra per capelli, con 0,59 euro l'ora. Il problema per questo dispositivo non è infatti nell'uso in sé, ma nella fase di riscaldamento. 

Infatti bisogna fare attenzione alle particolarità di questi dispositivi, perché è da questi che scopri fin da subito se hai davanti uno o più elettrodomestici che consumano di più.

Come capire quando gli elettrodomestici consumano di più e cosa fare per risparmiare energia

Per capire se hai in casa uno o più elettrodomestici che consumano di più rispetto ad altri, e come procedere per risparmiare energia, puoi:

  • comprare un Wattmetro e analizzare ogni dispositivo;
  • usare il contatore elettronico di casa e analizzare le variazioni;
  • utilizzare il programma Consumi Casa 1.0.

Il Wattmetro è sufficiente e molto efficace: basterà mettere un resistore nel circuito; applicare i morsetti a monet e valle del resistore, e poi collegare l'armatura mobile. In poco tempo avrai l'analisi dei consumi in diretta del dispositivo, e se lo fai per 7 giorni potrai calcolare la media di consumo dell'apparecchio.

Di contro, l'acquisto del Wattmetro non è indifferente: viaggia tra i 15 e i 30 euro

Se vuoi evitare spese extra, puoi limitarti al contatore elettronico, anche se risulta meno preciso rispetto al Wattmetro. Perché per analizzare il consumo di quell'elettrodomestico dovrai spegnere tutti gli altri.

Sennò c'è il programma Consumi Casa 1.0, che costa solo 7 euro e richiede solo l'inserimento dei dati forniti dalle bollette, più alcune informazioni immesse dall'utente sulle proprie abitudini energetiche.

Ma probabilmente la migliore soluzione è quella di utilizzare il meno possibile questi elettrodomestici che consumano di più, e concentrarsi su quelli che ti permettono invece di risparmiare energia.

Ecco gli elettrodomestici che consumano di meno e ti fanno risparmiare energia

Sempre dall'analisi di Selectra escono fuori alcuni dispositivi che sono agli antipodi rispetto a questi elettrodomestici che consumano di più. Sono apparecchi che a momenti ti fanno risparmiare energia, come il condizionatore d'aria (0,32 euro l'ora) o la lavatrice e la lavastoviglie (0,11-0,14 euro l'ora).

In pratica 3-6 ore del loro uso equivale ad un ora di stufa elettrica! E il motivo di questo consumo così irrisorio è nella loro progettazione.

Gli ultimi modelli sono dotati di programmi Eco e Smart che permettono di risparmiare energia anche nel caso di uso prolungato. Si parla ovviamente di modelli più costosi rispetto alla media, ma nel lungo periodo possono compensare alle spese iniziali con un risparmio molto contenuto nella bolletta.

Oltre a questi, un dispositivo che può controbattere uno dei vari elettrodomestici che consumano di più è il forno elettrico. A dispetto della friggitrice d'aria, il forno richiede solo 0,42 euro l'ora, cioè il 30% in meno.

Se vuoi risparmiare energia, usalo come alternativa alla friggitrice. E questo vale anche per tutti i vari elettrodomestici che consumano di più. Al peggio, se hai bisogno di utilizzare uno o più elettrodomestici, segui alcuni trucchetti per ottimizzare il risparmio energetico in casa.