Per risparmiare sulle bollette ENEA garantisce 180 euro in meno se segui questi consigli

Anche in piena crisi economica, c'è sempre un modo per risparmiare sulla bolletta luce e gas. Anzi, più modi. ENEA ha pubblicato di recente una serie di consigli per tutti coloro che vogliono risparmiare sulle bollette. Il risultato? 180 euro al mese di risparmio! Ecco quali sono

Image

Anche in piena crisi economica, c'è sempre un modo per risparmiare sulle bollette luce e gas 

Anzi, più modi.

Ci sono un sacco di trucchi creativi su come risparmiare sulle bollette, e su come ridurre il più possibile la spesa della bolletta, ma non sempre funzionano.

Ognuno di noi ha la propria situazione, i propri elettrodomestici e i propri consumi. Per questo arriva in aiuto ENEA, l'ente pubblico specializzato nella ricerca dell'energia, dell'ambiente e delle nuove tecnologie.

ENEA ha pubblicato di recente una serie di consigli per tutti coloro che vogliono risparmiare sulle bollette. Il risultato? 180 euro al mese di risparmio!

Oltre a questo, ci sono altre cose che puoi fare per risparmiare, anche più facili rispetto a quello che stiamo per raccontarti.

Per risparmiare sulle bollette ENEA garantisce 180 euro in meno se segui questi consigli

Come già segnalato da il Giornale, i modi più sicuri per risparmiare sulle bollette fino a 180 euro sono quelli proposti da ENEA.

Anche se abbiamo già quasi dimezzato la dipendenza dal gas russo, si può ridurre ancora di più il consumo, fino ad un risparmio di oltre 2,7 miliardi di metri cubi di gas.

Praticamente 180 euro in meno per ogni famiglia.

Il trucco è quello di cominciare a ridurre la temperatura gradualmente, passando dagli abituali 20 gradi a 19 gradi. E questo vale anche per i condizionatori d'aria: perché comprarne uno nuovo quando ci sono trucchi per risparmiare soldi e rinfrescare casa alla stessa maniera?

Sembra banale, vero? In realtà è uno dei tanti trucchi su come risparmiare sulle bollette che quasi nessuno segue. In molti preferiscono cercare soluzioni che permettano di ridurre il costo della bolletta senza rinunciare a nulla, piuttosto che valutare di ridurre il consumo di un solo grado centigrado.

Inoltre il solo abbassamento di un grado non creerebbe alcun problema: non sentirai alcun cambiamento all'interno della tua casa. Non sentirai più freddo rispetto a prima. L'unica cosa che cambierà sarà solo la bolletta luce e gas, ridotta di ben 180 euro. Se non di più, se provvedi anche a ridurre la fascia oraria.

Un'ora in meno al giorno ti fa risparmiare sulle bollette del 3,6% annuo

Altro trucco da considerare per risparmiare sulle bollette è quello di ridurre almeno di un'ora al giorno la fascia di accensione dei riscaldamenti. Sempre Enea consiglia di limitare il consumo non solo a livello di termostato, ma anche di accensione, perché così si accumula il risparmio: si arriva a ridurre del 3,6% i consumi annuali.

Sono tutti piccoli accorgimenti che permettono di portare a casa un risparmio sulle bollette non indifferente, constatando che ARERA, l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, ha già segnalato un potenziale aumento delle bollette luce e gas per il prossimo trimestre.

Consigliamo di togliere un'ora diurna, in particolare quelle a maggior consumo, e di "spalmare" il consumo previsto per quella ora nelle restanti ore, magari in quelle notturne. Per quanto sembri controintuitivo, in realtà passando ad un consumo nelle ore notturne avrai un risparmio efficace sulla tua bolletta luce e gas.

Perché le compagnie energetiche (o almeno quelle migliori) cercano di venire incontro ai consumi degli italiani, proponendo anche fasce biorarie per risparmiare sulle bollette. Proprio per questo conviene destinare il consumo più importante nelle ore in cui i costi sono molto ridotti.

E oltre a questo puoi sempre optare per un terzo trucco, sempre cumulabile con quelli che ti abbiamo appena descritto.

Riduci di 15 giorni l'accensione e potrai risparmiare sulle bollette anche più di 180 euro

Nella pubblicazione di Enea, viene accennato un terzo trucco che ti può aiutare nel risparmiare sulle bollette: la riduzione del periodo di accensione degli impianti.

In genere nelle utenze domestiche si accendono la caldaia, o in genere i propri impianti, tra la fine di ottobre e le prime settimane di novembre, per poi spegnere tutto quanto tra fine aprile e inizi maggio.

Se vuoi risparmiare 180 euro sulle bollette, è consigliato accendere i propri impianti 15 giorni dopo. Se quindi hai intenzione di riaccendere gli impianti a metà ottobre, se vuoi risparmiare sulle bollette conviene accendere a inizio novembre. Di conseguenza, se vuoi accenderli a inizio novembre, è meglio iniziare da metà novembre.

Alla fine della storia, se riesci a seguire tutti questi trucchi, potrai ritrovarti con un bel risparmio di 180 euro sulla tua bolletta luce e gas. Si parla di misure "amministrative", nulla di estremamento complicato. Basterà solo che tu esegua queste semplici riduzioni:

  • un grado in meno il tuo termostato, passando da 20 a 19 gradi;
  • un'ora in meno al giorno la fascia di accensione dei riscaldamenti;

15 giorni in meno il periodo di accensione degli impianti.

Fai attenzione a questi punti o non potrai mai risparmiare sulle bollette luce e gas

Tutti questi trucchi su come risparmiare sulle bollette potrebbero non funzionare se il contratto di fornitura che hai non ti permette questo risparmio da 180 euro.

Oggi tutti i contratti da Mercato Tutelato sono quanto di meno tutelato ci sia, perché i prezzi vengono modificati ogni tre mesi dall'ARERA, senza dar tempo per mettersi in pari con le precedenti bollette. E nell'ultimo anno ogni modifica è stato un aumento: in solo un anno le famiglie si sono ritrovate a pagare quasi 1.000 euro.

Consigliamo come trucco alternativo per risparmiare sulle bollette di cambiare contratto il prima possibile, facendo attenzione alle attuali offerte del mercato Libero.

Ad oggi puoi riuscire addirittura a portare a casa una bolletta luce e gas mensile di soli 80 euro, se non di meno. Però dovrai fare in fretta. Se sei ancora sotto Mercato Tutelato, hai tempo fino al 1 gennaio 2024 per procedere al passaggio con una compagnia da mercato Libero.

E fai attenzione anche alle tue bollette, perché di recente è spuntata una voce pericolosa nella bolletta luce e gas, e con questa rischi di pagare molto di più.