La coppia Pfizer-Allergan può funzionare. La compagnia farmaceutica americana ha iniziato a sondare il terreno per la possibile acquisizione del produttore di Botox. Il deal potrebbe rivelarsi un affare ma, dato lo stato iniziale delle trattative, gli analisti di Morningstar hanno deciso di non modificare la valutazione delle due stock.

“L’interessamento di Pfizer fa seguito alla recente operazione di M&A conclusa con Hospira (azienda specializzata nel campo dei farmaci iniettabili, tecnologie infusionali e dei biosimilari) e punta a rafforzare la sua presenza nell’industria dei farmaci specializzati (terapie complesse per la cura di malattie croniche)”, dice Damien Conover analista azionario di Morningstar.

Valutazione conveniente

“L’acquisizione è coerente con la strategia del gruppo, poiché le garantisce la possibilità di aumentare l’esposizione in segmenti dalle elevate prospettive di crescita, come quello della chirurgia estetica e delle terapie gastrointestinali, e sarebbe vantaggiosa anche dal punto di vista economico. Allergan è attualmente scambiata a un tasso di sconto di circa il 15% rispetto al nostro fair value che è pari a 370 dollari, quindi l’accordo potrebbe essere raggiunto su prezzi convenienti. Inoltre, la fusione potrebbe essere conveniente anche da un punto di vista fiscale, poiché promette di ridurre l’incidenza delle tasse sugli utili della società americana”.

Di Francesco Lavecchia