Politica ed economia stanno frenando l’Italia in Borsa. L’indice Morningstar dedicato al Belpaese in un mese (fino al 10 giugno e calcolato in euro) ha perso quasi il 2%, portando a +10,5% la performance da gennaio.

Indice Morningstar Italy da inizio anno

Dati in euro aggiornati al 10 giugno 2019

Fonte: Morningstar Direct

L’andamento del paniere ha condizionato i fondi di investimento dedicati alla Penisola che, in quattro settimane, hanno perso il 2,4% portando a +10,9% l’andamento da inizio anno.

Nella tabella sotto sono elencati i fondi con Analyst rating dedicati all’equity italiano.

Il quadro macro e politico

Il Pil italiano nel primo trimestre del 2019 è salito dello 0,1% rispetto ai tre mesi precedenti, mentre è calato dello 0,1% su base annua. Lo ha confermato l’Istat (dati corretti per gli effetti di calendario e destagionalizzati) rivedendo al ribasso le stime diffuse a fine aprile, quando il Prodotto interno lordo era previsto in aumento dello 0,2% in termini congiunturali e dello 0,1% a livello tendenziale. La correzione al ribasso delle stime del Pil risente degli ultimi dati acquisiti dall’istituto di statistica. In particolare, ha influito in negativo la diminuzione del fatturato dei servizi.

La situazione politica, intanto, non tranquillizza gli operatori. L’ultimo fronte che si è aperto è la querelle interna al Governo sui Minibot, strumento ipotizzato per il pagamento dei crediti arretrati vantati dalle imprese verso lo Stato, su cui si è espresso anche il governatore della Banca centrale europea, Mario Draghi, secondo cui se sono una moneta parallela sono illegali, mentre se sono delle obbligazioni incrementano debito e deficit.