I prestiti per neoassunti rientrano nella vasta categoria delle offerte di prestiti personali che puoi richiedere online o in banca. Stiamo quindi parlando di prodotti creditizi che non sono direttamente collegati all’acquisto di un bene o di un servizio e che ti permettono quindi di servirti della liquidità ottenuta come meglio credi.

Tuttavia, i prestiti per giovani lavoratori vengono concessi dagli istituti di credito solo se il richiedente possiede alcuni requisiti specifici fissati dagli istituti di credito. Andiamo quindi ad analizzare quali sono le garanzie che vengono richieste dalle banche al fine della concessione del prestito.

Prestiti per neoassunti: da chi possono essere richiesti?

Così come i prestiti senza busta paga o quelli per protestati, anche i prestiti per neoassunti non rientrano tra i finanziamenti più facili da ottenere. Essi rappresentano infatti dei prodotti creditizi piuttosto rischiosi per l’istituto bancario che si trova a erogare il capitale richiesto a fronte di una situazione economica/lavorativa instabile del giovane lavoratore.

Ecco che al fine di tutelarsi, le banche e le società che erogano questo tipo di servizio tendono ad adottare un approccio particolarmente rigido nel varare le richieste di finanziamento da parte dei neoassunti. Il primo criterio per valutare l’accesso al credito è innanzitutto l’età del richiedente. Come per tutti i prestiti personali, anche i finanziamenti per neoassunti possono essere ottenuti da giovani lavoratori con un’età pari o superiore ai 18 anni.