La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da diffusi rialzi per i nostri portafogli, che hanno beneficiato dell'andamento positivo di Wall Street, dopo la ripresa dei colloqui tra Stati Uniti e Cina per un accordo commerciale tra i due paesi, finalizzato alla riduzione dei reciproci dazi commerciali. Gli investitori hanno valutato positivamente i progressi del dialogo tra i due paesi e hanno acquistato con maggiore convinzione nella speranza che un possibile accordo possa portare benefici per tutta l'economia mondiale. In questo contesto, dieci aziende internazionali contenute nel nostro portafoglio Top Analisti hanno registrato crescite superiori al 2% nelle ultime cinque sedute. Tra queste, spicca il forte balzo di Caterpillar, quotato sul Nyse con simbolo CAT, in crescita di +5,5% da venerdì scorso, che porta il nostro guadagno sul titolo a +78,3% dal novembre 2015, data di inserimento nel portafoglio, a cui si aggiungono tutti i dividendi incassati nel periodo.

Fondata nel 1925 ed oltre 100.000 dipendenti, la società produce e vende in tutto il mondo attrezzature e macchinari per le costruzioni e l'estrazione mineraria, motori diesel e a gas naturale, turbine industriali a gas e locomotive diesel-elettriche, con un fatturato globale di oltre 55 miliardi. La società ha distribuito dividendi senza interruzioni dal 1925 ad oggi e vanta un importante primato nei confronti dei suoi azionisti, con aumenti del dividendo per 26 anni consecutivi. Su queste basi, il titolo appartiene alla ristretta lista dei 57 Dividend Aristocrats (scarica la lista 2019 in Excel su dividendi.org) , ovvero quelle aziende appartenenti all'indice S&P500 con almeno 25 anni consecutivi di aumenti dei dividendi. Il dividendo attuale è pari al 3,3% annuo, corrisposto in quattro rate trimestrali, con un Pay Out pari al 32%. Negli ultimi 10 anni il tasso di crescita del dividendo è stato pari al 7,7% annuo composto. Il giudizio medio dei 23 analisti e broker che seguono il titolo è pari a 2,5 su una scala da 1 a 5 ( 1= Strong Buy, 2=Buy, 3=Hold, 4=Moderate Sell, 5=Sell), con un potenziale pari a +8,7% per i prossimi 6-12 mesi. Nonostante il rialzo, manteniamo il titolo in portafoglio con un rating HOLD.