Ancora una volta gli investitori sono convinti che nulla conta. Solo 2 giorni di trading dopo il sell-off e l'indice $NDX ha raggiunto nuovi massimi storici. Solo 3 giorni dopo il sell-off e l'indice $SPX ha raggiunto un nuovo massimo storico. Solo 4 giorni dopo il sell-off e gli indici $DJIA, $SPX e $NDX hanno raggiunto nuovi massimi storici. Quattro giorni, quattro gap, tutti non colmati al momento della stesura di questo scritto.

Perché? Perché l'impatto economico del coronavirus è finito o è stato contenuto? Certo che no, è tutt'altro. Gli shutdown persistono, gli avvertimenti provenienti dalle singole società stanno aumentando, ad esempio $TSLA è crollato un giorno dopo l'avvertimento tecnico, le stime di crescita economica globale stanno scendendo e con esse diminuiscono invariabilmente le stime degli utili.

Cosa fanno i mercati? Fanno nuovi massimi, tornando al gioco dell'espansione dei multipli di valutazione del 2019 quando nessun rallentamento degli utili è stato importante poiché le iniezioni di liquidità da parte dei nostri signori nelle banche centrali hanno prevalso su tutto.

Questa settimana la PBOC ha iniettato liquidità, la FED ha iniettato liquidità nel sistema pronti contro termine e, naturalmente, ha continuato ad acquistare bond del Tesoro USA.

E così i mercati continuano sulla loro strada di non tenere mai conto delle cattive notizie e continuano a disconnettersi sempre più dalle dimensioni sottostanti dell'economia globale, indipendentemente dai dati.