Quanto consuma un condizionatore dual split? Ecco tutto quello che c’è da sapere

Tutto su un condizionatore dual split: ecco quanto consuma e quali sono i vantaggi di questo climatizzatore.

Con l’arrivo della stagione estiva e delle temperature sempre più calde, sono molti gli italiani che stanno valutando l’acquisto di un nuovo condizionatore.

Tra i diversi modelli di condizionatore che potrebbero fare al caso tuo, c’è anche quello del condizionatore dual split.

Si tratta di un condizionatore dotato di due split che fanno da diffusori e che quindi possono essere installati in due stanze diverse della casa.

Ma quanto consuma un condizionatore dual split? Quali sono i vantaggi di acquistare questo tipo di condizionatore? Vediamo in questo articolo tutto ciò che riguarda un condizionatore dual split, quanto consuma e quali sono i benefici.

Condizionatore dual split: come funziona

Prima di andare a vedere tutti i dettagli sui consumi di un condizionatore dual split, vediamo innanzitutto come funziona, per capire cosa lo differenzia rispetto al condizionatore tradizionale con un sistema monosplit.

A questo proposito, si tratta di un macchinario dotato di una singola unità esterna che ospita il motore, e che permette di andare a fornire energia a due unità refrigeranti, ovvero i due split.

Questo significa che i due split possono essere posizionate in due stanze diverse di una casa, in quanto collegate allo stesso motore mediante i tubi.

Dunque, anche se il condizionatore dual split è dotato di un singolo motore, questo permette di andare a refrigerare in modo efficace l’intero ambiente domestico, se i due split vengono posizionati correttamente.

Tutti i vantaggi del condizionatore dual split

Per valutare attentamente l’acquisto di un condizionatore, è importante innanzitutto prendere in considerazione le caratteristiche e le peculiarità della propria abitazione o dell’immobile in cui si intende posizionare il nuovo condizionatore.

Dunque, i vantaggi di un condizionatore dual split dipendono anche dal tipo di abitazione.

In generale, un condizionatore tradizionale monosplit può essere efficace nei casi in cui si tratta di un monolocale. Al contrario, quando si tratta di una casa con diverse stanze, sicuramente il condizionatore dual split offre una serie di vantaggi e benefici maggiori rispetto al monosplit.

Innanzitutto, il condizionatore dual split permette di riscaldare o raffrescare due ambienti diversi. Al contempo, è possibile regolare in maniera autonoma anche un solo split.

Si tratta, chiaramente, di una soluzione piuttosto vantaggiosa anche in termini economici, in quanto permette di risparmiare sui consumi.

Inoltre, tra gli altri vantaggi del condizionatore dual split vi è sicuramente quello di poter risparmiare spazio, godendo di un condizionatore che permette di regolare la temperatura di più camere.

Se ti interessa il tema dei condizionatori, ti suggeriamo anche la lettura del seguente articolo: Condizionatore, bolletta troppo alta? Ecco i consigli per risparmiare il 43% sui consumi.

Quanto consuma un condizionatore per 1 ora?

Riuscire ad individuare il consumo effettivo di un condizionatore dual split, è sempre piuttosto complesso. Questo perché per stabilire il consumo di un condizionatore, a prescindere dal tipo, occorre conoscere innanzitutto la classe energetica dei dispositivi.

Proprio per questo motivo, il consiglio è quello di scegliere il condizionatore dual split tenendo conto anche della classe energetica, così da optare per l’acquisto di un dispositivo ecosostenibile, ad esempio che permette di programmare l’accensione o lo spegnimento.

In media, un condizionatore da 9.000 BTU consuma circa 0,75 kWh. Tuttavia, come anticipato, questo valore legato al consumo di energia deve essere inteso come puramente indicativo, in quanto dipende da una serie di fattori.

Tra gli aspetti che influenzano maggiormente il consumo di un condizionatore ci sono ad esempio il tipo di luogo che si intende riscaldare oppure rinfrescare, ma anche dalle temperature dell’ambiente esterno o ancora dal grado di isolamento termico dell’abitazione stessa.

Quanta energia in kW ha bisogno un climatizzatore di 12.000 BTU?

In molti si domandano quanta energia in kW ha bisogno di un climatizzatore da 12.000 BTU.

A questo proposito, in generale, secondo gli esperti un condizionatore da 12.000 BTU ha un consumo di energia pari a circa 1.000 Watt ogni ora.

Va detto che tale valore potrebbe oscillare, come sottolineato nel paragrafo precedente, il valore del consumo effettivo di un condizionatore potrebbe oscillare da un minimo di 300 Wattora, fino ad un massimo di circa 1.500 Wattora, nei casi dei modelli di condizionatori poco efficienti.

Leggi anche: Condizionatori, con questi 3 il risparmio è garantito: ecco quali sono i più economici.

Viviana Vitale
Viviana Vitale
Aspirante giornalista e social media manager freelance, classe 1995. Le mie più grandi passioni sono la scrittura e il marketing digitale. Sono state proprio queste a portarmi oggi a far parte del team di redattori di Trend-online e a collaborare come professionista della comunicazione con varie aziende italiane.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
759FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate