RC auto: come trovare la compagnia più conveniente

La pandemia di Coronavirus ha creato forti ripercussioni sul reddito di molte famiglie italiane, rendendo ancora più importante risparmiare sulle spese fisse come l’assicurazione auto.

Image

La pandemia di Coronavirus ha creato forti ripercussioni sul reddito di molte famiglie italiane, rendendo ancora più importante risparmiare sulle spese fisse come l’assicurazione auto. Secondo le rilevazioni del gruppo Cerved, nel 2020 il 67,2% dei nuclei familiare ha subito una riduzione del reddito, con una diminuzione media del budget a disposizione di circa 138 euro.

Sul fronte delle spese per l’auto una cattiva notizia arriva dall’ultimo report di Ania, l’Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici. Secondo i dati registrati dal 2013 ad oggi, in Italia c’è stato un aumento costante del costo della polizza RC Auto, la copertura obbligatoria per i veicoli e le moto. Il premio assicurativo medio nel nostro Paese è di 385 euro, a fronte di una media europea di 323 euro per l’assicurazione della macchina.

Negli ultimi anni il divario tra le polizze italiane e quelle degli altri Stati membri dell’Unione Europea si è ridotto, tuttavia rimane ancora più alto di ben 62 euro. Meglio di noi se la passano in Spagna, dove si spendono in media appena 176 euro per assicurare l’auto, mentre in Germania bastano 261 euro. Va peggio a inglesi, 426 euro di media per la RCA e francesi, con gli automobilisti d’Oltralpe che devono pagare circa 428 euro.

Come risparmiare sulla polizza auto senza rinunciare alla qualità

Per fronteggiare la crisi, e polizze assicurative per la macchina ancora più alte rispetto alla media europea, è importante capire come risparmiare sulla RC Auto senza rinunciare alla qualità. Per supportare gli automobilisti il portale Chescelta.it offre recensioni sempre aggiornate delle principali compagnie assicurative, mettendo a disposizione guide e informazioni utili per individuare l’assicurazione per l’auto più conveniente, con la possibilità di richiedere anche preventivi gratuiti e confrontare le polizze online.

Per spendere meno è essenziale conoscere le proprie esigenze, dal tipo di utilizzo della vettura ai chilometri medi percorso durante l’anno. Inoltre, è fondamentale capire le varie assicurazioni per l’auto disponibili sul mercato, per comprendere come funziona il sistema bonus malus, il calcolo del premio assicurativo o la definizione del massimale di risarcimento. Allo stesso tempo bisogna essere aggiornati sulle normative di legge, per sapere come risparmiare grazie ad agevolazioni come la RC Familiare.

Dopodiché, è necessario comparare sempre le polizze auto online, usando gli strumenti gratuiti offerti dai portali specializzati per analizzare nel dettaglio le proposte più adatte alle proprie esigenze. Oltre all’importo dell’assicurazione bisogna valutare una serie di aspetti importanti, tra cui il limite di rimborso fornito dalla compagnia e le eventuali esclusioni previste dal contratto, per essere sicuri che la copertura sia adeguata alle proprie necessità e al livello di esperienza del guidatore.

Da non sottovalutare sono anche servizi aggiuntivi come la possibilità di rateizzare la polizza, per evitare di pagare l’assicurazione in un’unica soluzione, oppure l’opzione di sospensione temporanea in caso di inutilizzo del veicolo. Lo stesso vale per le modalità di gestione della polizza, preferendo le compagnie che offrono assicurazioni RC Auto da amministrare online tramite app per una maggiore praticità, verificando anche eventuali promozioni e la convenienza di alcune formule di guida.

Quali sono i vantaggi della RC Familiare per la polizza RC Auto

Dal 16 febbraio scorso è in vigore la nuova RC Familiare, una norma che va a integrare le agevolazioni per le assicurazioni auto previste dal Decreto Bersani (Legge 40 del 2007). Si tratta di una soluzione importante per risparmiare sulle seconde polizze all’interno dello stesso nucleo familiare, per ereditare la classe di merito del veicolo assicurato con la CU migliore. In passato questa opzione era possibile soltanto per le assicurazioni dello stesso tipo di veicoli, ad esempio auto/auto o moto/moto.

Con la RC Familiare questa restrizione non c’è più, quindi è possibile ricevere la classe di merito anche per veicoli diversi, ad esempio assicurando una moto e vedersi applicare la CU di una polizza per l’auto, purché i due titolari appartengano alla stessa famiglia. Tra le novità c’è la possibilità di usufruire della classe più vantaggiosa anche per i rinnovi delle polizze auto, tuttavia non devono essere avvenuti incidenti con responsabilità propria esclusiva negli ultimi cinque anni.

Ovviamente, la RC Familiare rappresenta un’opportunità importante per molti automobilisti, considerando che altrimenti bisogna partire dalla CU 14, con un aggravio considerevole dei costi rispetto a un’auto assicurata nelle prime cinque classi di merito. Il risparmio sul premio assicurativo può essere davvero elevato, per questo motivo è fondamentale mantenersi sempre aggiornati. Il modo migliore per spendere meno, senza rinunciare alla qualità della copertura assicurativa, è dunque preferire le polizze online, informarsi sempre in moco accurato e confrontare le assicurazioni auto.