Reddito di Cittadinanza più ricco dal 2022. Insieme alle modifiche alla misura annunciate dal premier Draghi riguardanti controlli più serrati e regole più rigide di accesso al beneficio, dal prossimo anno anche gli importi dell’assegno RdC saranno in aumento grazie dall’Assegno Unico Universale sui figli a carico.

Dal 1°gennaio 2022 non solo entrerà a regime l’Assegno Unico universale per i figli minorenni fino a 21 anni di età, ma si potrà contare su un Bonus da 1.000 euro nuovo di zecca sempre spettante ai percettori di Reddito di Cittadinanza, nel rispetto di determinate condizioni.

Il Bonus, infatti, non verrà riconosciuto a tutti ma solo ai giovani under 35, ossia a quella fascia di popolazione che ha bisogno di una spinta per avvicinarsi al mondo del lavoro con estrema rapidità.

Senza perdere altro tempo vediamo subito come funziona il Bonus da 1000 euro sul Reddito di Cittadinanza.

Maggiori informazioni sul Bonus da 1000 euro per i fruitori dell'RdC le trovate nel video YouTube di "Mondo Pensioni".

Reddito di Cittadinanza: a chi spetta il Bonus da 1000 euro

Come anticipato in apertura di articolo, ai percettori del Reddito di Cittadinanza con un’età anagrafica inferiore ai 35 anni spetta il riconoscimento di un nuovo Bonus da 1000 euro.

Quanto confermato non fa una piega se non fosse per il fatto che non tutti i fruitori di RdC potranno avere accesso al nuovo Bonus.

È il decreto Infrastrutture e Trasporti pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 9 novembre a stabilire un aumento del Reddito di Cittadinanza a partire dal 2022, con uno stanziamento di circa un milione di euro.

Il Bonus da 1000 euro, però, è indirizzato sì ai giovani con meno di 35 anni percettori del Reddito di Cittadinanza, privi quindi di un’occupazione, ma potrà essere utilizzato solamente per ottenere il rimborso delle spese per conseguire la patente di guida.

Anche in questo caso va fatta una precisazione. Il Bonus da 1000 euro sul Reddito di Cittadinanza non coprirà le spese sostenute per qualsiasi tipo di patente, ma solo per l’abilitazione alla guida di camion (patente CQC).

Il bonus 1.000 euro spetta, però, soltanto ai giovani under 35 che percepiscono il reddito di cittadinanza e risultano privi di occupazione. Permette loro di ottenere un credito utile per conseguire la patente di guida e l’abilitazione professionale.

Reddito di Cittadinanza: come funziona il Bonus patente da 1000 euro?

La motivazione che ha portato il Governo Draghi all’introduzione del cosiddetto Bonus patente e tutt’alto che scontata. Reperire autisti di autoarticolati abilitati al trasporto della merce su gomma diventa sempre più difficile.

Sono i dati a parlare chiaro: in Italia il numero di automobilisti di camion è in netto calo e questo potrebbe avere alcune ripercussioni sul sistema nazionale dei consumi.

Nel medio o lungo periodo, infatti, potrebbero non essere più disponibili materie prime e prodotti che al momento troviamo negli scaffali dei supermercati.

Stando alle stime, si contano 20mila autisti di autoarticolati in meno in Italia e prima che tale dato aumenti ancora sensibilmente è necessario intervenire tempestivamente per sopperire alla carenza

In tal senso, il Bonus da 1000 euro rivolto ai giovani sotto i 35 anni di età percettori del Reddito di Cittadinanza potrebbe rivelarsi utile a tamponare tale perdita

Volendo essere più precisi, il Bonus patente da 1000 euro permette ai fruitori dell’RdC il rimborso del 50% dei costi sostenuti per il conseguimento della patente CQC.

Un grosso aiuto economico se si considera che troppo spesso i beneficiari del Reddito di Cittadinanza o le famiglie non si trovano in una condizione economica tale da potersi permettere una spesa così importante.

In effetti, le spese per il conseguimento del titolo di guida necessario non sono così basse: si stima in media un costo che oscilla tra i 4.000 e i 6.000 euro.

Inoltre, per questa via si incentiverebbero i giovani under 35, già fruitori del Reddito di Cittadinanza, alla ricerca di un lavoro rendendo la misura idonea all’obiettivo che ha portato alla sua introduzione sotto il Governo Conte.

Reddito di Cittadinanza: quali requisiti per ottenere i 1000 euro di bonus patente 2022

Per poter ottenere il riconoscimento del Bonus patente da 1000 euro, così come per gli altri incentivi adottati sempre dal Governo italiano, occorre rispettare una serie di condizioni.

Oltre ad essere fruitori del Reddito di Cittadinanza, gli interessati al Bonus da 1000 euro dovranno conseguire la patente richiesta da gennaio 2022 fino al 20 giugno 2022.

Tutte le spese sostenute per l’abilitazione al titolo di guida vanno opportunamente documentate ai fini del rimborso del 50%.

Una volta conseguita la patente CQC, il beneficiario del Reddito di Cittadinanza ammesso al Bonus da 1000 dovrà dimostrare, entro tre mesi, di aver trovato lavoro come conducente di un mezzo di trasporto merci pesante, con contratto di durata non inferiore ai sei mesi.

Reddito di Cittadinanza: a chi spetta il Bonus patente?

Come detto più volte nel corso dell’articolo, il Bonus patente legato al Reddito di Cittadinanza può essere richiesto solo da una cerchia ristretta di cittadini fruitori dell’RDC individuati in base al requisito anagrafico da rispettate per poter ottenere i 1000 euro.

Nello specifico, spetta ai giovani che hanno compiuto almeno i 35 anni di età e che fruiscono o fanno parte di un nucleo familiare percettore del Reddito di Cittadinanza o di altri ammortizzatori sociali purché senza lavoro alla data di presentazione della domanda di richiesta del Bonus.

Bisognerà, inoltre, dimostrare le spese realmente supportate per l’ottenimento della Carta di Qualificazione del Conducente (patente CQC) necessaria per poter condurre mezzi di trasporto pesanti con massa oltre le 3,5 tonnellate.

Infine, è obbligatorio dimostrare di aver stipulato un contratto di lavoro di durata non inferiore ai sei mesi, decorsi tre mesi dalla data di conseguimento della patente CQC.

Reddito di Cittadinanza: domande per il Bonus da 1000 euro solo dal 2022

Va subito detto che il Bonus patente da 1000 euro non lo si potrà richiedere subito, in quanto si dovrà il decreto del Ministero disciplinante il contributo non è stato ancora pubblicato

Tuttavia, si sa per certo che il rimborso del 50% delle spese sostenute dai fruitori del Reddito di Cittadinanza per ottenere la patente CQC si potrà ottenere dal prossimo anno, più precisamente entro il 30 giugno 2022.

C’è attesa per la pubblicazione del decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti che, con ogni probabilità, arriverà entro il primo mese del 2022.

Dunque, dal 1°gennaio 2022 e fino al 30 giugno 2022 si potrà richiedere il Bonus patente da 1000 euro legato al Reddito di Cittadinanza.

Per conoscere nel dettaglio tutti i requisiti da possedere per poter presentare istanza di richiesta del Bonus, occorre attendere la pubblicazione del decreto, il quale fornirà tutte le indicazioni necessarie circa la modalità di rimborso.

Il consiglio è di continuare a seguire i nostri articoli. Vi terremo costantemente aggiornati sulle ultime novità riguardanti il Bonus patente da 1000 per i percettori di RdC.

Non solo Bonus patente da 1000 euro: ecco come cambia il Codice della Strada

Il decreto infrastrutture ha portato a significative modifiche del Codice della Strada, ossia delle regole che disciplinano in Italia la circolazione dei veicoli su strada. I cambiamenti sono diventati operativi dal 10 novembre 2021.

Ma vediamo subito quali novità sono state adottate.

Come prima cosa, è stata estesa la validità del foglio rosa da 6 a 12 mesi, per offrire più tempo a chi deve prendere la patente tenuto conto delle disposizioni legate al Covid-19.

In secondo luogo, l’esame per la patente B potrà essere sostenuto non più di tre volte (prima erano due).

Più salate le multe per i principianti sorpresi alla guida senza un istruttore. In tal caso, si rischiano sanzioni variabili da un minimo di 430 euro ad un massimo di 1.731, oltre al fermo dell’auto per 3 mesi.