Ormai da settimane il reddito di cittadinanza sta facendo parlare di sè, complici anche le novità in arrivo a partire dal prossimo anno.

Reddito di cittadinanza: la riforma Draghi introduce diversi paletti

La riforma annunciata dal Governo Dragni e contenuta nella legge di bilancio 2022 da approvare entro fine anno, contiene una serie di restrizioni per il sussidio tanto voluto dal Movimento 5 Stelle.

Non mancano però alcune buone notizie e l'ultima in ordine di arrivo è quella contenuta nel Decreto Infrastrutture che proprio ieri è diventato legge, dopo aver ottenuto il via libera definitivo al Senato.

Reddito di cittadinanza: approvato bonus da 1.000 euro

Il testo era stato già approvato a inizio settembre dal Consiglio dei Ministri e poi pubblicato il 10 settembre 2021 sulla Gazzetta Ufficiale.

Tra le novità introdotte ne troviamo una che riguarda in particolare i beneficiari del reddito di cittadinanza, ma non tutti.

Il decreto infrastrutture prevede un bonus fino ad un massimo di 1.000 euro, da riconoscere a copertura delle spese sostenute per prendere la patente e/o l'abilitazione CQC e lavora come autotrasportatore.

Il bonus è pensato per i beneficiari del reddito di cittadinanza, ma anche per quanti percepiscono ammortizzatori sociali, e in particolare per coloro che non hanno ancora compiuto i 35 anni di età.

Lo scopo del contributo è di offrire un aiuto per le spese sostenute per il conseguimento della patente e delle abilitazioni professionali per la guida di veicoli destinati all’attività di autotrasporto di merci per conto di terzi. 

Il bonus fino ad un massimo di 1.000 euro è erogato a titolo di rimborso delle spese relative alla patente, nella misura del 50% delle stesse.

Reddito di cittadinanza: i requisiti per aver il bonus patente

Oltre ad essere beneficiario del reddito di cittadinanza (o di un ammortizzatore sociale), bisognerà rispettare il requisito dell'età inferiore ai 35 anni, ma anche altre condizioni.

Per avere diritto al bonus infatti, à necessario dimostrare che entro tre mesi dal conseguimento della patente o dell'abilitazione professionale per lavorare come autotrasportatore, sia stato firmato un contratto di lavoro, con la qualifica di conducente, con una società attiva nel settore degli autotraporti di merce per conto terzi.

Il contratto in questione, oltre al vincolo della firma entro tre mesi, deve avere anche una validità minima di sei mesi.

Reddito di cittadinanza: come e quando chiedere il bonus da 1.000 €

Il bonus fino a 1.000 euro potrà essere richiesto fino al 30 giugno 2022, ma bisogna attendere ora un decreto del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile, per conoscere termini e modalità della domanda.

Il suddetto decreto dovrà arrivare entro 60 giorni dall'entrata in vigore della legge di conversione del decreto infrastrutture.