Ammonta complessivamente a 19,5 miliardi la spesa degli italiani in vacanza nell'estate 2021 tra viaggio, alloggio alimentazione e svaghi,

scrive rainews.com riportando i dati di Coldiretti emersi dalle indagini relative alle vacanze degli italiani 2021.

Ma come ogni anno, una domanda sorge quasi spontanea, quando agosto volge al termine ed in molti casi finiscono anche quei soldi in più, messi da parte per concedersi qualche giorno di relax.

Come risparmiare?

Tra l'altro questo è anche il periodo del Salone del risparmio, l’evento più grande del settore che si tiene a Milano dal 15 al 17 Settembre e che

permette ai differenti attori del mercato di condividere esperienze e nuove idee, stabilire nuove collaborazioni, valorizzare il proprio know-how e aggiornare la propria conoscenza su tematiche normative, fiscali ed operative riguardanti l’industria del risparmio gestito,

racconta il sito ufficiale dell'evento.

Sicuramente una bella occasione, alla quale è possibile iscriversi sul sito indicato sopra. Ma per chi non ne avesse modo, cominciamo a parlare di risparmio qui.

Dagli investimenti più promettenti del 2021 ai consigli da seguire per la vita di tutti i giorni, alle app che permettono (anzi, incentivano) a mettere da parte i guadagni: ecco qualche spunto per iniziare subito a risparmiare davvero.

Come risparmiare con gli investimenti?

Sì, parliamo per prima cosa di investimenti: un modo per riuscire ad accumulare qualche soldo senza doversi privare di nulla.

Come investire bene nel 2021?

Come risparmiare con eToro

Il primo consiglio arriva da affarimiei.biz ed è:

Acquista Azioni o Frazioni di Azioni con Zero Commissioni.

A questo proposito il sito consiglia di appoggiarsi alla piattaforma eToro, della quale abbiamo già parlato in questo articolo di Trend-online, che non prevede costi di negoziazione né di tenuta in portafoglio - ovvero, affidabilità a commissioni zero.

Come risparmiare con microinvestimenti immobiliari

Un'altra possibilità di investire è quella offerta dai micro-investimenti immobiliari: anche in questo caso esistono piattaforme, come re-lender, che permettono di cominciare con piccoli investimenti tipo 50€ ed hanno ottime possibilità di guadagno:

La formula di investimento è quella del lending crowdfunding, in cui chi presta denaro riceve un interesse periodico fino alla data di scadenza, con la restituzione del capitale versato (simile a quella del prestito obbligazionario),

afferma il sito finaria.it a questo proposito.

Come risparmiare con le startup innovative

Per chi invece avesse un’ottica più innovativa, un altro bel modo per fare investimenti è offerto dal mondo delle startup: in questo caso, oltre a piattaforme particolarmente vantaggiose per farlo, come wearestarting.it, è anche prevista una detrazione fiscale del 50% per gli investitori.

Insomma, una bella occasione da non lasciarsi scappare, anche perché non si sa per quanto tempo dureranno gli incentivi:

Al via dal 1° marzo 2021 l'incentivo fiscale del Ministero dello Sviluppo economico che prevede una detrazione IRPEF del 50% per gli investimenti nel capitale di rischio di startup innovative e di PMI innovative,

scrive fiscomania.com in questo articolo, in cui entra anche nel dettaglio di requisiti e procedure per beneficiare di questo bonus.

Per scoprire di più sulle startup e scoprire quali sono quelle italiane più promettenti puoi leggere questo articolo di Trend-online.

Ora passiamo invece a risparmi più “alla portata di tutti”, quelli che sembrano facili, nel senso che davvero chiunque ha la possiblità di metterli in atto - ma in realtà sono i più difficili da seguire. Perché, per quanto scontati, se siamo qui a parlarne un motivo c'è.

In questo articolo di money.it è presente una guida molto ben fatta e ben dettagliata per risparmiare nella vita di tutti i giorni: dai consigli generali, alla spesa alla salute.

Molti di questi sono davvero utili, altri probabilmente un po' scontati. Vediamo i più interessanti: il primo è il "Metodo del budget in busta".

Come risparmiare mettendosi un budget

Se hai problemi con lo spendere troppo, prova il sistema delle buste da lettera in cui inserisci un importo prefissato per ogni categoria di spesa (una per ogni busta). E una volta che il denaro nella busta è finito, è finito.

Questo consiglio di money.it, oltre che essere originale, probabilmente è più efficace rispetto ai soliti budget "mentali" che ci mettiamo: "Non devo spendere più di X", perché finché una cosa è nella nostra testa è facile "passarci sopra", o far finta di aver perso il conto di quanto abbiamo già speso e via dicendo.

Se invece usi la busta, quell'X puoi toccarlo, soppesarlo, dargli un valore che senti. E forse, quando è il caso di aprirla, ci pensi due volte.

Risparmiare con il metodo "24 ore"

Un altro bel consiglio è quello delle 24 ore: se ti piace una cosa e vorresti comprarla, fermati. Aspetta. 24 ore - ma basta anche meno. Una volta trascorso il tempo, chiediti: voglio davvero comprare quella cosa?

L'80% delle volte la risposta sarà no.

Risparmiare comprando online

Infine, l'ultimo di questa categoria di consigli "facili" è quello di comprare online. Cioè, andare a provare in negozio, e va bene, ma poi procedere con l'acquisto online, quando è possibile.

Questo un po' per la regola delle 24 ore, un po' perché tante volte il prezzo sugli ecommerce è molto più basso rispetto a quello dei negozi.

Certo, forse a livello etico questa strategia non è condivisibile da tutti. Ma è comunque un'idea da tenere in considerazione.

Risparmiare calcolando le ore

Un altro trucco interessante che potrebbe distoglierti dallo spendere soldi in acquisti tutt'altro che necessari è quello di provare a calcolare mentalmente quante ore di lavoro di costerebbe quella data spesa,

scrive ancora alfemminile.it a questo proposito, invitando ciascuno di noi a compiere un passaggio molto interessante: riflettere un secondo sul senso che ha un dato acquisto alla luce della vita che conduciamo.

Ovvero, quanto guadagno all'ora? 8 euro? Ha senso che per questo paio di scarpe io debba lavorare 10 ore? A volte sì, in altri casi invece forse no.

Eccoci arrivati all'ultimo elenco di modi per risparmiare: gli investimenti per chi è già a un livello "superiore", i consigli facili per chi ha appena cominciato; ora veniamo ai consigli "tecnologici", cioè quelli il cui risultato non dipende unicamente dalla nostra volontà ma ricorrono all'ausilio di strumenti tech che ci aiutano nella missione. Tipo le app.

Se fai una piccola ricerca su Google, puoi renderti facilmente conto di quante siano le app create apposta per farti risparmiare. Ma cosa significa "app che ti fanno risparmiare"? E come fanno? Vediamone insieme qualcuna.

Risparmiare con Money Manager

La prima di cui parliamo è Money Manager.

Grazie alle statistiche, con Money Manager è facile visualizzare mese per mese l’andamento dei guadagni e delle spese. Per ogni categoria è possibile creare un budget separato,

racconta a questo proposito wise.com, mettendo in luce un concetto molto semplice ma anche efficace: conoscere per controllare. Come per la busta, finché i nostri numeri sono solo numeri nella nostra testa, è facile eludere i limiti.

Ma se questi si "concretizzano" davanti ai nostri occhi, sottoforma di busta o, in questo caso, di cifre su un display e infografiche, di certo avranno un altro valore. Almeno, nella nostra percezione. E quindi è probabile che porteremo più rispetto ai nostri buoni propositi.

Puoi scoprire di più sull'app visitando il sito di Money Manager.

Risparmiare con Daily budget

Un'altra app utile, e meno invasiva della prima in quanto non richiede sincronizzazioni con i conti bancari - dunque più adatta per i "diffidenti" del digital - è Daily budget: certo, è meno dettagliata rispetto alla prima, proprio perché richiede molte meno informazioni - basterà inserire quanto guadagni al mese e quanto vuoi mettere da parte per ottenere il calcolo di quanto puoi spendere al giorno - ma non è detto sia anche meno efficace.

Del resto, se è vero che ci basta "vedere" i numeri, anche così dovrebbe funzionare.

Per scoprire Daily budget puoi visitare il sito.

Come risparmiare con Satispay?

Anche la conosciutissima Satispay può permetterti di risparmiare. Come? Quest'app, oltre ad offrirti la possibilità di effettuare pagamenti con il tuo smartphone senza il bisogno di doverlo collegare alla carta di credito, bensì facendo un addebito direttamente sul tuo conto, mette a tua disposizione anche una sorta di "modalità risparmio": puoi selezionare quanto denaro vuoi spendere al massimo in una settimana, ed è come se avessi a disposizione soltanto quello, nel tuo portafoglio virtuale; nel caso fosse necessario, potrai richiedere di alzare il tuo tetto massimo, certo; ma comunque la cosa positiva è che sei sempre a conoscenza delle tue spese e dei limiti che vorresti rispettare.

Inoltre,

Dall’1 al 31 agosto 2021, iscrivendoti a Satispay con il codice promo CASHBACK, riceverai il 10% di Cashback sui tuoi acquisti in centinaia di migliaia di negozi convenzionati,

annuncia il sito di Satispay - il che per un risparmiatore è manna dal cielo, perché inizia già a facilitare il lavoro senza fare nemmeno uno sforzo.

Per scoprire l'app e le sue funzionalità nei dettagli visita il sito.

Risparmiare con Oval

Infine, parliamo di Oval. Di cosa si tratta? Questa è la presentazione dell'app sul sito:

Le buone abitudini pagano. Mettile in pratica con un’unica app per risparmiare e investire automaticamente, pagare smart e molto di più.

Cioè, con Oval è possibile fare più o meno tutto quello che abbiamo detto fin qui: impostare delle regole "tue" (ogni settimana metto da parte 7 euro, ogni volta che faccio 5 km a piedi investo 5 euro), porti degli obiettivi (anche in questo caso, un ticket intitolato Vacanza con una barra che si carica a mano a mano che il tuo salvadanaio dedicato alla vacanza si riempie incentiva molto di più a risparmiare rispetto a dirti il solito "Devo iniziare a mettere da parte qualcosa per andare via quest'estate" che non ti porta mai da nessuna parte), investire e pagare direttamente dall'app.

Per scoprire tutte le funzionalità di Oval nel dettaglio puoi visitare il sito di Oval.

Certo, come abbiamo detto prima ci sono tantissime altre app, da Wallet a 1Money e tante altre; per scoprirle tutte ti basterà una piccola ricerca in rete.

I consigli per il momento finiscono qui, sperando siano stati utili: certamente non sarà come partecipare al Salone del risparmio, ma a volte basta così poco per cambiare abitudini, che forse vale la pena di tentarne qualcuno.