Risparmiare senza fatica: 3 nemici da combattere per mettere da parte soldi ogni mese

Difficile mettere da parte un piccolo gruzzolo ogni mese, soprattutto se le entrate coprono a malapena le uscite. Ecco come risparmiare senza fatica.

Risparmiare senza fatica può sembrare una contraddizione in termini, perché tutti noi sappiamo quanto sia difficile mettere da parte anche solo un piccolo gruzzolo, mese dopo mese. Soprattutto se le entrate coprono a malapena le uscite.

È pur vero però che esistono dei veri e propri nemici del risparmio che si chiamano abitudine, spreco e pigrizia.

Ecco perché combatterli aiuta a risparmiare senza fatica.

Quanti soldi mettere da parte ogni mese

Sembra contraddittorio ma proprio chi ha un’entrata mensile che serve a stento a coprire le spese, può davvero imparare l’arte del risparmio.

D’altronde, è molto più facile mettere da parte dei soldi quando lo stipendio (o il fatturato) è elevato. Anche se spesso c’è chi, proprio in virtù dei tanti soldi che guadagna, alza il proprio tenore di vita e addirittura spende più di quel che ha.

Il modo migliore di risparmiare è imparare come si fa. Partiamo dalla regola 50/30/20, che abbiamo già avuto modo di illustrare in più occasioni, e alla quale rimandiamo per un approfondimento.

Ma se il 50% delle nostre entrate lo spendiamo per le spese indispensabili, il 30% per sport o svago (soprattutto quando si hanno figli, sono tutti per loro) e il 20%, che dovrebbe rappresentare il risparmio, lo usiamo per coprire invece le rate di un finanziamento (quindi il pagamento di un debito), come si fa a mettere da parte dei soldi ogni mese?

Qual è il modo migliore per risparmiare

Partiamo dunque dalla peggiore delle ipotesi: non ci resta neppure un euro, alla fine del mese, per risparmiare.

Ergo, dobbiamo trovare il modo di mettere da parte il gruzzoletto, riorganizzando le nostre finanze.

Come si fa? Dichiarando guerra aperta a questi tre nemici del risparmio.

1. Abitudine

Da quanto tempo hai lo stesso gestore per la bolletta di internet, della luce o del gaso, del cellulare? Ebbene, è il momento di cambiare. Oggi la concorrenza è spietata e l’offerta omologata, tranne se si tratta di piccole compagnie che appaiono sul mercato dal nulla e altrettanto velocemente scompaiono.

Se anche ti trovi bene con il tuo operatore, il fatto di cambiare quasi sempre farà sì che tu riceva un’offerta più conveniente dalla vecchia compagnia, che ti chiede di tornare a essere un loro cliente.

2. Spreco

Tutti siamo convinti di fare la spesa in maniera oculata e di non sprecare nulla in tavola ma purtroppo non è così.

Ad esempio, sei tra quelli che ogni giorno passano dal supermercato, perché tanto si trova proprio sotto casa? Ebbene, c’è un vecchio adagio (che in questo caso è verissimo) che dice: chi risparmia spende (o chi spende di meno, spende di più).

Se si tratta davvero di prendere solo il pane fresco, allora va bene. Ma quasi sempre si finisce per comprare qualcosa che non era previsto nel budget (un nuovo prodotto in offerta, le caramelle o le patatine per i figli, il gelato appena arrivato e via di seguito).

Il consiglio invece è di andare a fare la spesa una volta alla settimana (ovviamente con lista alla mano, dopo aver predisposto i vari menù giornalieri) o addirittura una volta al mese, limitandosi ad acquistare il fresco giorno per giorno.

3. Pigrizia

A meno di non vivere in un piccolo paese, solitamente ci sono almeno due o tre supermercati nel giro di 1-2 chilometri.

Ecco che è importante imparare a conoscerli tutti, girando tra gli scaffali, scegliendo i prodotti che solitamente si consumano e memorizzando i loro prezzi.

Questo permette di selezionare ciò che conviene acquistare in un supermercato e i prodotti invece che sono più economici altrove così da risparmiare senza fatica.

Come accantonare soldi mensilmente

Abbiamo già avuto modo di dedicare un articolo a come accantonare soldi mensilmente.

Oltre ai suggerimenti fin qui riportati, c’è un altro aspetto che non va assolutamente trascurato. Anzi, è il vero e proprio motore che ci permette di rinunciare senza fatica a qualche sfizio superfluo o una piccola ma futile gratificazione: si tratta della motivazione.

Fissarsi un obiettivo aiuta ad affrontare le piccole rinunce quotidiane col sorriso, perché il risultato che si vuole raggiungere ricompenserà ogni sacrifico (che si tratti del prossimo viaggio, di un weekend di relax, una cena al ristorante o via di seguito).

Come vivere con 10 euro al giorno

Impresa ardua ma non impossibile. Il punto è che risulta senza dubbio possibile nel breve periodo (in un momento di criticità improvvisa, quando come si suol dire, bisogna tirare la cinghia). Ma è davvero difficile da portare avanti per mesi, da un punto di vista psicologico può diventare frustrante.

Sicuramente si tratterà di una difficoltà momentanea e le cose andranno meglio. Nel frattempo, bisogna stare attenti anche al centesimo.

Qui diamo qualche consiglio per ridurre le spese superflue e vivere con 10 euro al giorno.

A questo aggiungiamo: congelare sempre. Anche se avanza una sola porzione di brodo o sugo, un pezzo di torta rustica o di gateau di patate, nel dubbio bisogna sempre congelare (anche perché se la consistenza non è più gradevole, si può sempre buttare via in un secondo momento).

Questo accorgimento è un ottimo trucco salvacena, quando non si sa cosa mettere in tavola, anche proponendo tante, piccole monoporzioni.

Natalia Piemontese
Natalia Piemontese
Consulente lavoro online e professioni digitali, classe 1977. Sono Natalia, Piemontese di cognome, pugliese di nascita e calabrese d'adozione. Laureata in Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Bari, ho conseguito un Master in Selezione e Gestione delle risorse umane. Mamma bis, scrivo sul web dal 2008. Sono specializzata in tematiche del lavoro, business nel digitale e finanza personale. Responsabile del blog #mammachebrand, ho scritto un e-book "Mamme Online, come gestire casa, lavoro e figli".
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate