Devi acquistare mobili nuovi? Risparmiare sull’arredamento non significa accontentarsi di prodotti di scarsa qualità. Ci sono dei metodi che possono farti salvare parecchi soldi: ecco quali.

La necessità di acquistare mobili e prodotti nuovi legati all’arredamento, in questo periodo, potrebbe far paura. Con i prezzi dei beni ormai alle stelle, è difficile destinare parte del budget a spese come quelle legate all’arredamento.

Eppure, in certi casi, potrebbe trattarsi di spese necessarie. Sia nel caso in cui si acquisti una nuova casa da arredare, sia qualora si possiedano dei mobili usurati, si potrebbe avere la necessità di comprare dei prodotti nuovi.

Ecco, quindi, come si può risparmiare sull’arredamento e sull’acquisto di mobili nuovi. Ci sono vari metodi che, infatti, se applicati prima e/o durante l’acquisto consentono di spendere meno e salvare parte del nostro denaro.

Puoi risparmiare sull'arredamento e sui mobili nuovi usando queste strategie comprovate

Per iniziare, c’è una prima strategia, comprovata e che consente di conservare parte del nostro budget quando acquistiamo dei mobili. Per risparmiare sull’arredamento, anche se potrebbe suonare strano, occorre innanzitutto individuare il periodo migliore dell’anno per effettuare questo tipo di spesa.

Questo perché, nella maggior parte dei casi, i rivenditori effettuano svendite o saldi stagionali, che si concentrano soprattutto verso fine estate o alla fine dell’inverno.

Si tratta del periodo che di solito coincide con il cambio di prodotti esposti: generalmente, in questo periodo dell’anno i rivenditori devono fare spazio nei propri negozi per accogliere i nuovi modelli e prodotti.

Allo stesso modo, non bisogna assolutamente sottovalutare gli acquisti in piccoli magazzini e negozi di dimensioni contenute. Spesso abbiamo l’abitudine di rivolgere la nostra attenzione unicamente verso grandi catene che promettono sconti enormi e prezzi molto bassi.

Anche i piccoli negozi locali, ad ogni modo, possono concedere degli sconti davvero vantaggiosi: prima di concludere l’acquisto, meglio verificare sia le offerte delle grandi catene, sia quelle dei piccoli magazzini.

In terzo luogo, non bisogna mai sottovalutare l’usato. Non è infatti detto che le persone vogliano disfarsi dei propri mobili perché non sono più utilizzabili.

Rivolgersi all’usato è un modo molto proficuo per risparmiare sull’arredamento che, anche se non nuovo di fabbrica, potrebbe essere comunque in ottime condizioni.

Se la persona che ha intenzione di disfarsi dei propri mobili ha una certa fretta, ad esempio per un trasferimento imminente, potremmo accaparrarci un prodotto ancora nuovo a prezzi molto vantaggiosi.

Risparmiare sull’arredamento: attenzione al budget

Prima di dare inizio alle spese e acquistare anche un solo mobile, è fondamentale concentrarsi sul proprio budget. Impossibile, infatti, risparmiare sull’arredamento senza sapere quanto siamo in grado di spendere con esattezza. 

Dunque, prima ancora di mettere in atto le strategie fino ad ora discusse, è necessario capire qual è la nostra esatta disponibilità economica.

Calcolare con esattezza i costi che possiamo permetterci ci consentirà anche di eliminare eventuali spese superflue.

Uno dei metodi per risparmiare sull’arredamento prevede infatti di effettuare una lista dei prodotti essenziali ed attenersi solamente all’acquisto di questi mobili.

Detto in parole ancor più semplici: meglio evitare di comprare un pezzo di arredamento che non siamo sicuri di utilizzare.

In effetti, nel momento in cui necessitiamo di arredare (o ri-arredare) casa, è frequente trarre ispirazione da siti come Pinterest o simili, che mostrano soluzioni allettanti ed esteticamente gradevoli. Eppure, di solito si tratta di soluzioni che, purtroppo, non si addicono a chi vuole risparmiare sull’arredamento.

Meglio concentrarsi sulla praticità e sul comfort nel momento dell’acquisto: questo consentirà di risparmiare soldi evitando acquisti di lusso. Sicuramente molto gradevoli esteticamente, ma poco convenienti.

Come sfruttare al meglio le offerte per risparmiare sull’arredamento

Per chi ha necessità di arredare casa, soprattutto nel caso in cui le stanze da arredare siano molte, è bene concedersi del tempo per confrontare prezzi e cercare coupon e sconti particolari.

Fortunatamente, grazie al web, questa operazione non risulta particolarmente macchinosa: grazie all’enorme numero di siti comparativi esistenti, possiamo confrontare i prezzi dei vari negozi in maniera semplice e immediata.

Per risparmiare sull’arredamento, poi, non bisogna dimenticare i social media. Di frequente, infatti, i vari brand sponsorizzano sui canali social offerte e promozioni.

Infine, esistono numerosi gruppi sui social (Facebook in particolare) in cui i membri si vengono in aiuto per scambi non solo di mobili usati, ma anche di eventuali coupon e codici sconto.

Per coloro che intendono risparmiare sull’arredamento e hanno appena ristrutturato casa, c’è anche la possibilità di ricorrere a particolari incentivi statali. Per maggiori informazioni sull’incentivo dedicato ai mobili, si consiglia la lettura del seguente articolo dedicato:

Bonus da 5.000€: tutti possono richiederlo ma attenzione a questi casi, si perde tutto.