Il concetto di “social network” ormai lo conosciamo benissimo. Prepotentemente è entrato a far parte della nostra quotidianità senza che neppure ce ne accorgessimo, stravolgendo completamente le nostre abitudini di “fare rete”.

Mentre in passato la forma di contatto più diffusa era la stretta di mano a tu per tu, il passaparola e/o le lettere scritte a mano o stampate, il modo di instaurare delle relazioni oggi ha assunto un significato puramente tecnologico.

Con tutti i pro e i contri del caso, ora come ora, le comunicazioni iniziano, proseguono e terminano su Facebook, Instagram, Linkedin. Piaccia o meno, esperti, lavoratori, privati cittadini ed imprenditori devono conoscere e saper utilizzare una molteplicità di applicazioni social per rimanere al passo con i tempi e le nuove strategie di comunicazioni.

A tal proposito, forniremo una breve guida sui social network più utilizzati e famosi al mondo, cercando per quanto possibile di indicare a cosa servono e come devono essere impiegati.

Social Network: il colosso Facebook

Il numero di persone che non ha un account Facebook al giorno d’oggi si può contare sulle dita di una mano. Ma cosa ha reso così prorompente il social network di Mark Zuckerbeg nato nel 2004?

Originariamente pensato come servizio per trovare e restare in contatto con i propri amici, colleghi e vecchi compagni di scuola, con il passare degli anni è diventato molto di più. Il Social Network integra molti servizi insieme, cosa che prima veniva gestita separatamente.

Per meglio intenderci Facebook è allo stesso tempo una chat, un blog, una comunità virtuale, un servizio di messaggistica istantanea, di condivisione di file, di posta elettronica e molto altro ancora. 

Nonostante inizialmente fosse incentrato sulla condivisione di link, foTo, video, pensieri di carattere personale e via dicendo, oggi il social network rappresenta un importantissimo strumento di marketing per le imprese che possono sfruttare le funzionalità offerte da dalla piattaforma per promuove, sponsorizzare e addirittura vendere i propri prodotti.

L’ascesa del Social Network Instagram

Non solo Facebook dicevamo, ed è così. Recentemente altri social iniziano a contendersi un posto di spicco nel mercato della comunicazione digitale, fra cui Instagram. È sotto gli occhi di tutti la crescita del social network che offre funzionalità differenti degne di nota.

Dunque, chi è alla ricerca un modo rapido per collegare la fotocamera del proprio dispositivo mobile a tutti i profili social a cui si è registrati, Instagram è la risposta perfetta. 

Tramite il social, infatti, non soltanto è possibile condividere foto e video su Twitter o Facebook, e sullo stesso Instagram, ma è possibile creare delle storie online, inserire foto sfruttando un’ampia disponibilità di filtri, commentare foto o storie e rimanere in contatto con i personaggi più famosi del mondo dello spettacolo, sia nazionale che internazionale.

Social Network: Linkedin per i professionisti

Totalmente differente sia da Facebook che dal Instagram è il social network Linkedin. Molto più orientato ad imprese locali, mondiali e professionisti del mondo del lavoro, può essere considerato una rete a raggio ristretto.

Consente di mantenere i contatti con venditori, contattare potenziali lavoratori consultando il proprio curriculum, scambiare messaggi di posta elettronica ed incontrare nuovi clienti. 

Se, dunque, la tua idea è di registrarti ad un social serio, che possa aiutarti a trovare lavoro o a fare qualcosa di importante per la tua azienda, al 100% la scelta migliore tra i tanti social network in circolazione è quella di iscriverti a Linkedin.

Twitter: il social network che cinguetta

Forse il social media più tecnicamente semplice sul fronte dell’utilizzo, Twitter sembra essere anche uno dei più bizzarri e intuitivi. La creazione di un profilo associato alla piattaforma richiede pochissimi minuti, mentre la messaggistica presenta delle limitazioni.

Twitter permette di scrivere messaggi non più lunghi di 140 caratteri, ma tanto dovrebbe bastare per inserire un link, postare una foto, condividere una foto e scambiare qualche “Tweet” con il tuo vip preferito.

Recentemente è stata inserita la funzione che consente di pubblicare delle storie, come Facebook ed Instagram, forse per non rimanere in coda ai social network più in voga.

Insomma, se non sei molto ferrato con la tecnologia ma comunque vuoi far parte di un social la soluzione per te più adatta è di registrarti a Twitter. La sua interfaccia infatti è semplicissima da imparare ed usare.

YouTube, la più popolare piattaforma social video

Chi invece non conosce YouTube anche solo per sentito dire? Ebbene, con miliardi è miliardi di video, il social network ha raggiunto un successo inaudito che gli è valso il titolo di “secondo motore di ricerca più grande al mondo” in alcune categorie. 

Per quei pochi che non lo sapessero, su YouTube si possono caricare video di qualsiasi genere, associati ad appositi canali, trovare recensioni di prodotti, tutorial di istruzioni su qualunque argomento o disciplina: dai video che spiegano come fare un determinato make-up, ai video su tecnici su come far diventare una tradizionale bici in elettrica e via dicendo.

Inoltre, offre agli utenti la possibilità di dare un voto (positivo o negativo) sui video visualizzati, condividere gli stessi, oltre che commentarli.

Il Social Network Pinterest

Attualmente, forse quello meno conosciuto fra i social, Pinterest in verità non è un vero e proprio social network, o meglio non è come tutti gli altri, forse è per questo che risulta meno diffuso di altre app famose come Facebook, Instagram, Snapchat, Twitter.

È una specie di grande bacheca virtuale, dotata di un’interfaccia di facile uso e molto intuitiva. Particolarmente utilizzata dalle donne e degli amanti del fai-da-te, Pinterest consente di condividere frasi, immagini, pensieri, mini gif, video o immagini di progetti che si possono “pinnare”, ovvero salvare in apposite categorie in modo che siano facilmente ritrovabili.

Snapchat

Il social network Snapchat è un’applicazione veramente eccezionale e coinvolgente. Permette a chi ne ha accesso di scattare fotografie, applicare effetti e testi nel caso si voglia rendere più speciale l’immagine e di inviarla ai destinatari da noi scelti per un certo periodo di tempo, trascorso il quale la foto si cancella dall’app e dal server.

Tutto sommato è un buon social network da utilizzare qualora si voglia rimanere in contatto con i propri amici.

Il social network di messaggistica istantanea WhatsApp

WhatsApp è forse il primo nella lista di social network per facilità di utilizzo e interfaccia friendly. Il concetto su cui ruota il funzionamento dell’applicazione è abbastanza semplice: consente di inviare messaggi di testo, foto, documenti, note vocali, video e condividere storie da un’unica piattaforma, senza pagare nessun costo come per gli SMS.

Per questo, sono milioni e milioni di fan da tutto il mondo ad utilizzare WhatsApp, diventata ormai l’applicazione di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo.

Social Network: il successo di Tik Tok

Nata dall’estinzione di Musical.ly, Tik Tok è diventato in tempi brevissimi uno dei social network più utilizzati al mondo. Con più di 500 milioni di utenti al mese, l’applicazione si è diffusa soprattutto tra i giovani e giovanissimi

La realizzazione di brevi filmati musicali sincronizzati, permetterebbe infatti ai ragazzi di esprimere tutta la loro creatività nel modo che più preferiscono.

Tali video possono essere commentati da qualsiasi utente iscritto alla community di Tik Tok, oltre ad essere “likeati” sempre da tutti, permettendo di acquisire sempre più seguaci. La parola chiave del sociale network è hashtag.

Di cosa si tratta? Un hashtag può essere inteso come una specie di etichetta per frasi o parole, molto utilizzata dai social network poiché consente ai registrati di trovare un argomento di interesse in modo da poter visualizzare in maniera rapida tutti i contenuti disponibili sullo stesso.

Telegram, l’alternativa a WhatsApp

Lo scorso anno il podio dell’app più utilizzata al mondo è andato a Telegram. Il social network nel corso dei primi mesi del 2020 ha fatto registrare cifre impressionati: circa 400 milioni di utenti mensili e 1.5 persone attive giornalmente.

Questo fa pensare che l’App ormai sia conosciuta da tutti e le sue qualità apprezzate tanto quanto quelle di WhatsApp. I due social network sono per certi versi simili. Anche Telegram permette l’invio di messaggi istantanei, l’invio di note vocali, fotografie, immagini, file, però con un livello di protezione maggiore rispetto a WhatsApp.

I messaggi una volta inviati si autoeliminano dal server e non sono neppure crittografati. L’altro punto di forza riguarda la possibilità di creare dei canali, simile alle liste broadcast utilizzate da aziende e brand per fornire informazioni istantanee agli aderenti quando se ne ravvisi la necessità. 

Si tratta, insomma di un social network destinato ad espandersi ulteriormente anche in termini di funzionalità. Ben presto Telegram potrebbe inserire anche le videochiamate, ma è ancora presto per fornire notizie certe su quelle che per ora sono soltanto delle ipotesi.

Tumblr 

Questa piattaforma è diversa dagli altri social network in quanto ospita essenzialmente microblog per i suoi utenti. Le persone e le imprese, a loro volta, possono riempire i loro blog.

Un blog (abbreviazione di "weblog") è un "giornale online", o un sito web informativo, che mostra le informazioni in ordine cronologico inverso, con contenuti multimediali (come immagini e video brevi). La natura veloce di Tumblr lo rende ideale per memes, GIF animate o contenuti virali.