Come risparmiare sulla spesa di Pasqua 2024? Trucchi e consigli per tagliare i costi

Con i prezzi di beni e trasporti in aumento, in molti si domandano come risparmiare sulla spesa di Pasqua 2024. Ecco qualche consiglio utile.

Le festività pasquali si avvicinano e c’è chi ha deciso di passarle in casa, anche per evitare di spendere molti soldi in viaggi e gite fuori porta. Eppure, anche questa decisione potrebbe costare cara, dato che la spesa di Pasqua è aumentata. In molti si chiedono quindi come risparmiare.

Infatti, i rincari hanno colpito praticamente ogni aspetto di questa festività, dai trasporti alle uova di cioccolato, dai dolci ai viaggi. E anche i generi alimentari, in generale, hanno subito delle maggiorazioni recentemente.

Questo farà si che, pur passando questa festività in casa, magari con poche persone ed evitando di strafare, la spesa di Pasqua 2024 potrebbe comunque costare cara. Come risparmiare sui costi da sostenere e godersi appieno la festività? Scopriamo insieme a cosa fare attenzione per tagliare il più possibile i costi.

Spesa di Pasqua 2024, aumenti ai generi alimentari: la segnalazione Assoutenti

L’associazione Assoutenti non ha dubbi: la spesa di Pasqua 2024 costerà cara anche a chi, nel tentativo di risparmiare, ha deciso di evitare viaggi e spostamenti.

L’analisi condotta dall’associazione ha infatti svelato che, innanzitutto, si sono registrati dei rincari alle tariffe previste per gli spostamenti. Quelli ferroviari sono aumentati del 5,9%, mentre per i viaggi aerei la situazione è anche peggiore, con rincari del 13,1%.

Ma, come detto, gli aumenti non riguardano solamente i trasporti. La spesa di Pasqua 2024 sarà decisamente più salata in quando, sul territorio nazionale, si sono registrati diversi rincari sugli alimenti.

I beni alimentari che hanno subito i rincari maggiori sono l’olio d’oliva, che rispetto al passato costa il 46,2% in più. Ma anche le patate, che sono aumentate del 14,9% e la frutta secca, che invece costa l’11,1% in più.

Anche i prodotti che vengono spesso serviti durante il pranzo di Pasqua, come carne e salumi, hanno riportato un rincaro, che per fortuna, attestandosi al 3,8%, risulta più contenuto.

Infine, gli italiani alle prese con la spesa di Pasqua 2024 dovranno anche fare i conti con gli aumenti alle uova di cioccolato. Secondo una indagine Codacons, questi vanno dal 33 al 40% rispetto al 2023.

Come risparmiare sulla spesa di Pasqua 2024?

Ad ogni modo, ci sono alcune accortezze che coloro che si domandano come risparmiare sulla spesa di Pasqua 2024 dovrebbero attenzionare.

Innanzitutto, per evitare sprechi di denaro, prima di recarsi a fare compere è bene munirsi di una lista dettagliata di ciò che realmente serve. Questo consiglio è valido per risparmiare sulla spesa durante ogni periodo dell’anno: recarsi al supermercato senza avere ben chiaro cosa è necessario porta inevitabilmente a spendere di più.

In secondo luogo, munirsi di una lista permette anche di confrontare offerte e volantini disponibili presso i vari supermercati. In questo modo, per risparmiare sulla spesa di Pasqua, si potrà scegliere il rivenditore che offre ciò di cui abbiamo bisogno al prezzo più vantaggioso. Il confronto tra prezzi è uno dei metodi migliori per risparmiare.

Ricordiamo poi che, ad oggi, esistono dei validissimi alleati del risparmio: i discount.

Spesso si tende a credere che solamente i grandi marchi siano in grado di offrire prodotti di qualità. Eppure, anche marchi meno conosciuti o rivenduti presso un discount possono fornire qualità, oltre che convenienza e risparmio.

Come tagliare i costi sui viaggi per le vacanze pasquali

C’è poi chi ha deciso di passare le festività concedendosi una vacanza. Anche in questo caso, ci si domanda come risparmiare sulla spesa di Pasqua relativamente a trasporti e pernottamenti.

Anche in questo caso, per tagliare i costi è consigliabile valutare i prezzi offerti dalle diverse compagnie e da differenti strutture, in modo da scegliere le opzioni più convenienti.

Ove possibile, invece di optare per un pranzo di Pasqua presso un ristorante o una struttura ricettiva, per risparmiare si può organizzare un picnic o un pranzo all’aperto, consumando prodotti e piatti cucinati in casa prima della partenza.

Alessia Seminara
Alessia Seminara
Copywriter, classe 1991. Versatile, multipotenziale, laureata in Scienze e Tecniche Psicologiche presso l'Università degli Studi di Catania, con una seconda laurea in Logopedia, ho una passione per la scrittura e il web copywriting. Entrambe mi hanno portato a concludere la canonica formazione accademica e ad intraprendere un ulteriore percorso di formazione in Seo e Copy Persuasivo. Grazie a vari corsi di formazione ho approfondito le mie conoscenze in ambito Digital Martketing. Negli anni ho stretto diverse collaborazioni come copywriter freelance per seguire variegati progetti.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate