Stangata sulle bollette di luce e gas caratterizzate da aumenti record  a partire dal 1 luglio 2021 sono queste le previsioni formulate da Nomisma Energia.

La società di consulenza energetica che fornisce soluzioni mirate alle specifiche richieste dei suoi clienti volte a capire e sfruttare le opportunità offerte dei mercati dell’Energia e dell’Ambiente, ha previsto aumenti a doppia cifra per le bollette di luce e gas, subiranno infatti un brusco aumento con rincari che si tradurranno in un aumento della spesa annua di circa 260 euro a famiglia.

L'ipotesi di conteggio ipotizzata da Nomisma Energia dovrà essere confermata nei prossimi giorni dall'uscita del classico documento trimestrale redatto dall'Arera ( Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente ). 

Il presidente Nomisma Energia, Davide Tabarelli afferma 

In base ai dati preliminari è possibile stimare per l'elettricità un aumento intorno al 12% e per il gas oltre il 21%, entrambi balzi record mai visti in passato, questo in un momento delicato ni cui l'Italia stà provando a ripartire dopo le difficoltà dovute all'emergenza Covid-19, con la ripresa economica europea che incontra così un primo grande ostacolo.

Di quanto aumentano le bollette di gas e luce dal 1° luglio

I dati sugli aumenti stimati, molto vicini alla realtà, verranno confermati tra pochissimi giorni, entreranno in vigore dal 1 luglio e come già scritto in precedenza saranno del + 12% per l'energia elettrica e del +21% per il gas, cifre record attenzioni quindi anche al probabile aumento del tasso di inflazione dirtta conseguenza di un brusco aumento del costo dell'energia.

Cerchiamo ora di entrare nelle case degli italiani e fare una media per tradurre questi aumenti percentuali in euro.

Secondo i dati in possesso e i calcoli effettuati da TgCom portiamo come esempio 3 il caso di famiglie.

  1. Consideriamo una famiglia tipo  il cui consumo energetico si attesti intorno ai 2.600 chilowattora (energia elettrica), ipotizziamo anche la nuova tariffa media comprensiva degli aumenti di circa 23 centesimi per KWh, a fine anno la famiglia in esame subirà un aumento rispetto all'anno precedente di 60 euro.
  2. Consideriamo una famiglia tipo  il cui consumo energetico si attesti intorno ai 1.400 metri cubi di gas all’anno ( gas )  ipotizziamo anche la nuova tariffa media comprensiva degli aumenti di circa 89 centesimi a metro cubo a fine anno la famiglia in esame subirà un aumento rispetto all'anno precedente di 218 euro.

Le famiglie potrebbero dunque trovarsi a fare i conti con una spesa annua di 284,5 euro in più, che annullerebbe totalmente i cali visti nel 2020. 

A fronte di questi aumenti record c'è da dire che dal 1 luglio sarà attivo anche il bonus sociale automatico in bolletta per tutte quelle famiglie in difficoltà economica.

Nel video che segue tratto dal canale Youtube di Stefano Smamia un interessante video in cui viene spiegato  quanto può influire in maniera drammatica la scelta del fornitore di energia a parità di consumi.

Perché aumentano le bollette di gas e luce a partire dal 1° luglio

I motivi legati agli aumenti sono legati a vari aspetti che si vanno ad aggiungere al consueto aumento estivo.

Il motivo principale è un aumento sconsiderato subito dalle materie prime nell'arco degli ultimi sei mesi, incrementi record rispetto ad una richiesta sempre maggiore, soprattutto da parte della Cina, ed una offerta scarsa, aumenti di gas e petrolio che chiaramente si percuotono ai sui costi delle nostre bollette.

I 280 euro, media dell'aumento in bolletta per famiglia, azzerano totalmente i tagli che c'erano stati durante il biennio Covid-19, con i prezzi di luce e gas che tornano a toccare i massimi registrati nel 2008.

Complice dei rincari oltre dalla corsa al rialzo delle materie capeggiata dal gas i cui prezzi sono quasi raddoppiati rispetto alla scorsa primavera quando fu fatto l'ultimo adeguamento, c'è l'ondata di caldo che contribuisce agli aumenti dell'elettricità con la messa in funzione dei condizionatori e con la ripresa economica del paese, in ultimo si aggiungono le politiche ambientali più restrittive in atto nell'ultimo anno rispetto al passato.

Bollette, l'effetto inflazione

In un intervento da parte di Davide Tabarelli, presidente Nomisma Energia, afferma 

c'è in atto una minore produzione da fonti rinnovabili, il che spinge proprio sulla domanda di gas delle centrali elettriche, mentre l'offerta ha problemi per basse scorte dallo scorso inverno e per riduzioni dalla Russia e dalla Norvegia. Anche il CO2 aumenta a causa delle nuove politiche ambientali volute dall'Unione Europea, raggiungendo picchi record di 55 euro per tonnellata un aumento del 100 per cento in 12 mesi.

Prevedo che il trend continui per i prossimi mesi, andando a raggiungere cifre sempre più alte, proprio in concomitanza con l’aumento dei prezzi della benzina e del petrolio, con il costo del greggio passato dai 42 dollari a barile del 2020 ai 75 dollari al barile attuali.

Tutto questo lascia presagire un'estate ancora più calda a causa dei prezzi che aumentando potrebbero avvicinare l'Italia a tassi di inflazioni record paventando così il terribile spettro dell'Iperinflazione.

Anche l'associazione Codacons conferma che sarà un'estate piena di aumenti, uno studio effettuato prendendo in considerazioni gli aumenti medi provenienti dai listino del comparto turistico ha dichiarato che una vacanza di 10 giorni costerà 996 euro, circa l'11% in più del 2020.

Come risparmiare sulle bollette di luce e gas

Andiamo a vedere in questa sezione come poterci difendere dagli aumenti dei prezzi delle bollette di luce e gas che entreranno in vigore a partire dal 1 luglio.

Oggi rispetto a ieri mettersi a caccia di tariffe energetiche migliori che ci fanno risparmiare sul costo totale delle bollette è possibile grazie all'introduzione del mercato libero.

Il mercato libero mette tutti in condizione di poter scegliere la migliore offerta che si adatta alle proprie esigenze di consumo, sul mercato ad oggi ci sono sempre più gestori al quale potersi rivolgere per poter scegliere in totale autonomia il proprio fornitore di energia.

Per effettuare la ricerca e trovare così l'offerta migliore per le proprie esigenze di consumo il consiglio è quello di usare il web, sarà infatti proprio sui siti internet degli esercenti che troverete le migliori offerte con gli sconti più alti che vi permetteranno di risparmiare sui costi delle vostre bollette.

Un altro consiglio per facilitare e velocizzare la ricerca è quello di usare un comparatore di tariffe, in modo da riuscire a paragonare le varie offerte prese in considerazione e capire così dove e come si va  a risparmiare aderendo ad una offerta invece che ad un'altra.

Bollette luce e gas: come scegliere la migliore offerta

Le tariffe del mercato libero per quanto riguarda gas e luce differiscono da compagnia a compagnia, la prima distinzione va fatta per la tariffa secondo base oraria.

Le tariffe secondo basi orarie si distinguono in:

  • monoraria;
  • bioraria.

Nella tariffa monoraria il prezzo del KWh sarà lo stesso per tutte le ore della giornata, mentre con la tariffa bioraria il costo cambierà a seconda della fascia oraria rispetto alla promozione sottoscritta.

Solitamente nella tariffa bioraria il costo del KWh varia ( solitamente si abbassa ) alla sera e durante il weekend.

Altri aspetti da considerare che possono aiutare il sottoscrittore del contratto a risparmiare sulle tariffe delle bollette sono:

  • Gli ulteriori sconti disponibili nel caso di attivazioni digitali quindi sottoscritte mediante il sito internet dell'esercente che preveda anche un addebito sul conto corrente;
  • l'attivazione di una promozione di tipo Dual Fuel, ovvero la contemporanea sottoscrizione di più utenze presso lo stesso operatore.

Bollette, parte il bonus sociale automatico: quanto vale e come si ottiene

In aiuto ai cittadini per difendersi dai rincari record delle bollette di luce e gas che entreranno in vigore dal 1 luglio c'è l'arrivo proprio nella stessa data del bonus sociale, voluto dal governo di Mario Draghi per dare un aiuto a famiglie numerose ed in difficoltà economiche.

Lo sconto sarà riconosciuto in  modo automatico direttamente sulle bollette di luce, gas ed acqua.

Gli importi dello sconto legato al bonus dipenderanno fondamentalmente dalla numerosità del nucleo famigliare ed il beneficiario potrà essere un solo componente del nucleo.

Nel caso i requisiti richiesti per ricevere il bonus vengano soddisfatti gli importi dello sconto in bolletta saranno di 128 euro nel caso di nuclei famigliari di 1 o 2 persone, sconto che crescerà fino a 151 euro per quei nuclei composti da 3 o 4 persone per toccare infine lo sconto più alto di 177 euro nel caso di famiglie con oltre 5 componenti.

Lo sconto al quale si ha diritto verrà dilazionato nelle diverse bollette corrispondenti ai consumi dei 12 mesi successivi alla presentazione della domanda.

Bollette, parte il bonus sociale automatico: requisiti e come si ottiene

Il bonus sociale che contribuirà a in parte difenderci dai rincari record che entreranno in vigore dal 1 luglio sulle bollette di luce e gas e diretto alle famiglie con difficoltà economica potrà essere richiesto solo nel caso si riescano a garantire determinati requisiti.

I requisiti richiesti si riferiscono alla numerosità del nucleo famigliare ed al reddito con un ISEE richiesto che non deve superare gli 8.265 euro, soglia che sale a 20.000 euro nel caso di famigli e numerose con almeno 4 figli a carico.

Da sottolineare che per ricevere il bonus sarà necessario presentare l'ISEE corrente tramite  la Dichiarazione sostitutiva unica ( Dsu ), bonus compatibile anche con chi percepisce Pensione di Cittadinanza o Reddito di Cittadinanza.