Stufa a Pellet ad aria vs acqua, quale scegliere tra le 2 soluzioni? Ecco i motivi

Quale stufa a pellet tra quella ad aria e quella ad acqua? Ecco i pro e i contro i due sistemi di riscaldamento.

stufa-pellet-aria-acqua-quale-scegliere

Il freddo è ormai ufficialmente arrivato e con esso gli immancabili rincari del gas. Lo dicono i dati diffusi da Arera circa le ultime tariffe di ottobre.

I clienti gas ancora nel mercato tutelato hanno subito un aumento tariffario di un +12% ad ottobre con un aumento della spesa annua a famiglia di + 159 euro.

Proprio per evitare di pagare cifre astronomiche molti hanno deciso di sostituire i vecchi impianti di riscaldamento e molti altri stanno valutando il da farsi.

La scelta certamente non è facile perché in circolazione esistono diversi apparecchi che offrono risparmi, tra le quali le stufe a pellet.

Anche per questi strumenti risulta difficile la scelta dato che in commercio ne esistono di diverse tipologie, ed ecco che la scelta risulta essere difficile.

Pertanto prima di effettuare un acquisto è necessario conoscere le differenze tra le 2 principali tipologie di stufa a pellet: ad aria o ad acqua.

Scopriamo allora tutte le differenze e qual è meglio scegliere.

Stufa a Pellet ad aria vs acqua, quale scegliere tra le 2 soluzioni? Ecco i motivi

Continua a salire il prezzo del gas. Molti italiani già reduci dai budget decurtati dello scorso anno si sono affidati a nuove soluzioni di riscaldamento in vista della nuova stagione termica, ormai ufficialmente iniziata da un mese.

Tante famiglie italiane, in questi ultimi anni hanno deciso di abbandonare il vecchio sistema di riscaldamento a gas per affidarsi alle moderne e tecnologiche stufe a pellet.

Dai dati diffusi da Aiel, il settore della vendita delle stufe a pellet ha registrato un +21% nel 2021 rispetto al 2009.

Scegliere un’alternativa piuttosto che un’altra non è affatto semplice, tutto o quasi dipende dalle esigenze familiari, dal budget, dagli impianti, dalle dimensioni dell’area da riscaldare e da tantissime altre variabili.

Ecco, che la scelta deve essere fatta con l’ausilio di un specializzato che valuterà  tutte le variabili individuate andando a valutare insieme al cliente la migliore stufa a pellet per la propria casa.

Il tecnico, grazie a variabili quali la metratura, le dimensioni dei locali, il tipo di isolamento termico dell’appartamento, la disposizione delle stanze, la possibilità di realizzare una canna fumaria, il numero delle finestre presenti e il loro stato di usura, valuterà tutte le possibili proposte certamente più adatte alla propria casa.

Se avete deciso di installare una stufa a pellet, la scelta ricadrà tra una stufa ad aria o ad acqua.

Ma quali sono le differenze tra le due soluzioni?

Le stufe a pellet ad aria sono le più usate, diffuse e pertanto le più vendute. Queste sono molto adatte per ambienti piccoli e dalle dimensioni ridotte.

Questi apparecchi immettono aria calda grazie alla ventilazione forzata e la diffusione del calore dovrà tenere conto del tipo di appartamento da riscaldare: verrà garantito un riscaldamento omogeno in ambienti open space mentre sarà diverso se ci sono pareti, porte.

Se avete un’abitazione a piani meglio installare tale tipo di riscaldamento soltanto in aggiunta ad altri, perché queste piccole e moderni stufe permettono di riscaldare solo parti di abitazioni.

Questa tipologia di stufa diffonde l’aria calda tramite ventilazione grazie ad appositi bocchettoni.

Con tali stufe l’ambiente si riscalda velocemente ed efficacemente nella stanza in cui essa si trova.

Stufe a pellet ad acqua, ecco le sue caratteristiche

Le stufe a pellet ad acqua o idro, conosciute anche come termostufe, sono degli apparecchi che offrono calore grazie al collegamento di un impianto idraulico  che scalda l’acqua dei termosifoni o se si è dotati anche del riscaldamento a pavimento.

Rispetto alle tradizionali stufe a pellet ad aria riscaldano ambienti molto più grandi: una stufa a pellet ad acqua da 28 kW può riscaldare circa 650 metri cubi.

La stufa a pellet ad acqua da la possibilità di scaldare l’acqua e non soltanto l’ambiente circostante o comunque non direttamente, come succede per la stufa ad aria.

La stanza si scalderà grazie ai radiatori o al calore proveniente dal pavimento.

Va detto che le stufe ad acqua, rispetto alle stufe a pellet ad aria possono sostituire completamente la tradizionale caldaia elettrica o a gas ma se non si vuole possono integrare gli altri sistemi di  riscaldamento esistenti.

Inoltre cosa di non poco conto, le stufe a pellet ad acqua possono essere utilizzate anche per produrre acqua calda sanitaria

In conclusione

Scegliere tra una stufa a pellet ad aria o ad acqua, dipende dal tipo di riscaldamento che si desidera, dall’ambiente in cui si vive e dalle esigenze di installazione.

Ecco perché è necessario affidarsi ad un tecnico esperto.

In sintesi, allora:

  • una stufa a pellet aria è ideale per ottenere un riscaldamento rapido e diretto dell’ambiente ed i costi sono molto contenuti.

  • una stufa a pellet idro, invece si collega all’impianto di riscaldamento centralizzato, distribuendo il calore attraverso i termosifoni o il pavimento radiante, quindi è certamente un’opzione adatta per l’intera abitazione.