Stufa a Pellet, esistono anche da incasso. Ecco 3 consigli per scegliere la migliore

Stai valutando l’acquisto di una stufa a pellet, attenzione perche esistono anche da incasso. Ecco 3 consigli per scegliere la migliore.

Il caro bollette continua a perseguitare gli italiani. I dati diffusi in questi giorni da Arera spaventano e non poco soprattutto in vista della stagione termica appena iniziata.

L’autorità pubblica dell’energia ha annunciato un aumento del 12%, per i clienti del mercato tutelato per quanto riguarda le tariffe del gas.

Questo è uno degli aumenti già annunciato a seguito dello scoppio del nuovo conflitto internazionale tra Israele e Palestina anche se tali incrementi sono da addebitarsi a diversi fattori.

Primo fra tutti un aumento del 7,9% nel costo del gas naturale e un conseguente aumento dell’ 4,1% nelle spese di trasporto ma anche di gestione del contatore.

Intanto il costo del gas aumenta e ciò spaventa non poco gli italiani che per risparmiare qualche euro in vista della stagione dei riscaldamenti di dotarsi di stufe a pellet.

I nuovi e moderni impianti sono stati scelti anche lo scorso anno quando un sacco da 15 kg è arrivato a toccare i 15 euro contro i 4,35 € al sacchetto nel 2020.

Adesso la situazione sembra essere sotto controllo e i dati diffusi da Aiel nei mesi scorsi fanno bene sperare.

Nei mesi scorsi un sacchetto di pellet ha avuto un prezzo medio di 6,19 euro: al momento sono ancora lontani i livelli del 2020 ma i prezzi sembrano stabili.

Dunque nonostante gli aumenti le stufe a pellet sono state le soluzioni preferite dagli italiani: questo perché hanno permesso un risparmio di circa il 30% rispetto all’utilizzo del gas.

 Ed ecco perché un impianto con stufa a pellet risulta essere ancora oggi la scelta più conveniente.

Inoltre sono considerate la soluzione ottimale per riscaldare ambienti domestici ma anche uffici o attività commerciali e non tutti sanno che esistono anche delle stufe da incassa da poter installare all’interno di pareti ben predisposte.

Ecco allora perché sceglierla e 3 semplici consigli per optare per la migliore.

Stufa a Pellet, scegli quella da incasso: ecco tre consigli per scegliere la migliore

Gli italiani, si sa amano il pellet. Lo dico anche i dati diffusi circa le vendite delle moderne e efficienti stufe a pellet. 

Secondo l’Aiel però, l’aumento del prezzo del gas hanno portato negli ultimi mesi ad un aumento delle vendite delle stufe a pellet.

Un incremento che ha raggiunto per le stufe un +28% nei mesi del 2022 con una crescita del mercato interno dell’ 8,7%.

Molti hanno proceduto all’acquisto di nuovi impianti e moltissimi altri in questo periodo stanno ancora pensando di sostituire i vecchi impianti a gas e metano con le più convenienti stufe a pellet poli combustibili.

Scegliere una delle moderne stufe a pellet, seguendo alcuni consigli e dritte permette di risparmiare circa 1.000 euro all’anno oltre ad aver fatto una scelta a basso impatto ambientale.

Inoltre le stufe a Pellet sono ritenute molto più sicure ed oggi sono diventate anche un bel elemento di design.

Ecco che in commercio ne esistono di diversi tipi, anche da incasso.

Queste vengono installate come camini, all’interno delle pareti. Una soluzione adatta soprattutto per le moderne case, perché non ingombrano e non occupano superfici visto il loro inserimento nei muri.

Alcune possono essere installate nello spazio dedicato al caminetto e in questo caso non si ha necessità di realizzare lavori per la canna fumaria ad hoc perché si utilizza il foro di tiraggio del camino.

La stufa a pellet  da incasso  offre una risultato molto simile a quello del camino  ma non sfrutta la legna ma il pellet.

In commercio se ne trovano veramente di tutti i tipi dai design più classici ai contemporanei minimal, in acciaio, in ghisa ma anche in pietra naturale.

Hanno il vantaggio di riscaldare molto più in fretta l’ambiente, visto che la camera termica chiusa conserva più calore.

Stufa a pellet da incasso, queste le tipologie in commercio

La stufa a pellet da incasso è disponibile in due modalità:

  • ad aria: che permettono di riscaldare gli ambienti con aria calda grazie alle griglie frontali e sono consigliate per ambienti piccoli.

  • ad acqua: invece sono quelli  che produco e generano anche Acqua calda sanitaria e sono perfette anche riscaldare tutta la casa.

Queste stufe a pellet offrono ottime prestazioni in termini di efficacia anche per riscaldare ambienti di grandi dimensioni.

Ma come scegliere la più adatta alle proprie esigenze?

Per poter scegliere la migliore stufa a pellet da incasso, per prima cosa è necessario il sopralluogo di un tecnico specializzato che verificherà la metratura dei locali da riscaldare e come sono disposte le stanze, il tipo di isolamento termico, la possibilità di realizzare una canna fumaria se non c’è quella del camino, il numero delle finestre presenti e il loro stato di usura.

Achiropita Cicala
Achiropita Cicala
Collaboratore giornalistico, classe 1985.Ho una laurea magistrale in Economia Applicata, conseguita presso l'Università degli Studi della Calabria. A percorso universitario ultimato, ho approfondito sul campo le competenze acquisite in Finanza e Statistica presso alcuni studi commerciali. Attualmente, collaboro con diverse testate giornalistiche online per le quali scrivo, con flessibilità, di argomenti che spaziano dall'economia alla politica, dal mondo della scuola a quello dell'amministrazione pubblica. Passioni? La scrittura in primis, la grafica in secundis!
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
776FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate