Stufa a pellet, attenzione a quale scegli: ecco di che potenza serve per riscaldare 100 mq

Le stufe a pellet non sono tutte uguali: ecco la potenza termica necessaria per riscaldare 100 mq della tua casa.

I primi freddi sono arrivati e la stagione termica ha preso già il via tra tante paure ed ansie dovute ai nuovi rincari di luce e gas.

Ad ottobre, complice il nuovo conflitto tra Israele e Palestina, si è registrato una aumento del prezzo del gas naturale provocando un incremento  delle  bollette di luce e gas.

Arera ha infatti comunicato, per i clienti del mercato tutelato una nuova stangata pari a + 12% rispetto a settembre sui prezzi del gas.

Tali aumenti tradotti in soldoni comporterà un aumento della spesa annuale aggiuntiva di 159 euro a famiglia.

Proprio per evitare di spendere una fortuna in gas e metano, molti hanno optato e stanno optando per le moderne stufe a pellet o per stufe a combustibile naturale.

Lo dicono anche i dati sulle vendite: + 28% nel 2022 rispetto al 2021, nonostante il prezzo del biocombustibile abbia fatto registrare prezzi record.

Ma la situazione propende per un ulteriore rialzo, soprattutto per un gli aumenti appena annunciati e che si preannunciano nei prossimi mesi.

A ciò si aggiunge l’incertezza sulle misure governative in scadenza per la sostituzione dei vecchi impianti di riscaldamento non più efficienti.

Ma a favorire l’uso del pellet arrivano anche le nuove notizie circa la riduzione del prezzo della biomassa: nel mese di settembre si è registrato un calo di 4 euro a sacchetto di 15 kg se paragonato ai 15 euro dello scorso anno.

Inoltre, utilizzando il pellet e pertanto le moderne stufe, si ha un risparmio di circa 30% rispetto al gas naturale e tale risparmio è destinato ad aumentare se si scelgono apparecchi con adeguati criteri e considerando la potenza termica della stufa.

Ma che tipo di stufa e quale potenza termica serve per riscaldare un ambiente di 100 mq?

Scopriamolo insieme.

Stufa a pellet, ecco di che potenza serve per riscaldare 100 mq

Il freddo è ormai ufficialmente arrivato: molti italiani in vista della prossima stagione invernale e dei nuovi rincari di luce e gas hanno pensato di sostituire i vecchi impianti con l’acquisto di una nuova e moderna stufa a pellet.

La motivazione, dunque è da ricercarsi soprattutto in un’esigenza di risparmio che le moderne stufe poli combustibili offrono.

Va subito detto che non tutte le stufe a pellet sono uguali: ecco allora la necessità di affidarsi a tecnici specializzati che potranno guidarvi nella scelta cosi da verificare e consigliare l’impianto più adatto alle proprie esigenze e alle abitudini del nucleo familiare.

Il tecnico potrà verificare la metratura e le dimensioni dei locali, il tipo di isolamento termico dell’appartamento, la disposizione delle stanze, la possibilità di realizzare una canna fumaria, il numero delle finestre presenti e il loro stato di usura.

La valutazione del tecnico permetterà pertanto di scegliere la stufa più adatta alle caratteristiche degli ambienti da riscaldare tenendo conto di alcuni elementi:

  • Le dimensioni degli ambienti da riscaldare;

  • la produzione di acqua calda sanitaria;

  • il livello di coibentazione dei locali che deve essere compreso tra 0,040 e 0,060.

Ma che tipologia di stufa a pellet e potenza termica serve per riscaldare un ambiente di 100 mq?

Per riscaldare una casa di 100 mq, con un isolamento termico molto basso e inserita in una zona termica non molto alta, basterà stufa a pellet di 12 kW, meglio se canalizzata.

In tal modo il calore potrà raggiungere tutte le stanze rendendo l’abitazione confortevole.

Stufa a pellet, ecco come si calcola la potenza termica

Ma come si calcola la potenze termica della stufa a pellet da installare nella propria abitazione?

Basterà tenere in considerazione la dimensione dell’appartamento e quindi i metri cubi e il fabbisogno termico.

Un appartamento di 100 mq, con soffitti alti 2,40, ha un volume di 240 metri cubi che, moltiplicati per un coefficiente di 0,050, fa ottenere un risultato pari a 12.

Tale valore è la quantità di kilowatt che servono per riscaldare gli ambienti con una stufa a pellet.

Dunque al fine di effettuare la scelta migliore è meglio affidarsi a professionisti così da effettuare il calcolo della potenza termica della stufa a pellet necessaria nei propri ambienti.

Con il supporto del tecnico specializzato si potranno anche ottenere dei supporti pre e post vendita.

Quale stufa scegliere?

Una stufa a pellet da 12 kw dunque serve per riscaldare circa 100 mq, ma come si ottiene il massimo calore e che tipo di stufa scegliere per riscaldare più stanze su piani diversi?

Come abbiamo già detto meglio una stufa a pellet canalizzata che permette infatti di portare il flusso di aria calda in ambienti lontani o su piani diversi.

Questa garantisce sicurezza e comfort, eliminando quella fastidiosa escursione termica fra stanze diverse.

 

Achiropita Cicala
Achiropita Cicala
Collaboratore giornalistico, classe 1985.Ho una laurea magistrale in Economia Applicata, conseguita presso l'Università degli Studi della Calabria. A percorso universitario ultimato, ho approfondito sul campo le competenze acquisite in Finanza e Statistica presso alcuni studi commerciali. Attualmente, collaboro con diverse testate giornalistiche online per le quali scrivo, con flessibilità, di argomenti che spaziano dall'economia alla politica, dal mondo della scuola a quello dell'amministrazione pubblica. Passioni? La scrittura in primis, la grafica in secundis!
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
776FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate