Stufa a Pellet, ecco quanto costa un’ora del suo utilizzo: il dato ti stupirà

La stufa a pellet è sempre più usata dalle famiglie italiane: ma quanto costa un’ora del suo utilizzo? Il dato di stupirà.

Il Pellet è la biomassa più usata dagli italiani. Anche in un periodo di forte crisi economica come quella del 2022, quando la biomassa ha sfiorato i 15 euro a sacchetto, è stata comunque preferita alle altre.

Anche la vendita delle stufe ha segnato dati in rialzo: tra il 2009 e il  2021 le stufa a pellet sono arrivate a rappresentare il 59% delle vendite totali di apparecchi di riscaldamento, con 2.173.965 nuovi apparecchi immessi sul mercato.

Ora il prezzo della biomassa sembra essersi stabilizzato, ma la situazione non è ancora stabile vista la mancata riconferma da parte del governo dell’applicazione dell’Iva ridotta al 10%.

Infatti negli scorsi mesi, l’Iva per la biomassa è passata dal  22 al 10% e il prezzo in questi mesi si è attestato sui 6 euro a sacchetto da 15 kg.

La legge finanziaria 2024 ne ha prorogato l’applicazione solo per il primo bimestre del 2024 e oggi c’è molta incertezza, soprattutto si teme un rialzo del prezzo della biomassa.

Gli italiani dunque sono in ansia e tutti hanno iniziato a farsi due conti.

Ma nel concreto quanto si spende per la stufa a pellet? Quanto consuma questa in un’ora di utilizzo? Scopriamolo insieme.

Stufa a Pellet, ecco quanto costa un’ora del suo utilizzo: il dato ti stupirà

Le famiglie italiane continuano ad usare come riscaldamento complementare al metano e al gas le moderne stufe a pellet.

Oltre ad essere sicure, tali apparecchi hanno un’ottima resa soprattutto se si effettua una pulizia interna e una costante manutenzione.

Tali stufe sono oggi il metodo preferito dagli italiani per riscaldare la propria abitazione o quanto meno queste vengono utilizzate come sistema di riscaldamento complementare ai tradizionali termosifoni e impianti a gas.

Ma quanto combustibile al giorno serve per riscaldare la propria casa e quanto consuma una stufa a pellet in un’ora di accensione?

In realtà la risposta è dipende ma vediamo nel dettaglio.

Quanto costa un’ora di stufa a pellet?

Una stufa a pellet ha oltre ad un certo consumo di pellet anche anche un certo consumo elettrico.

Ragionando in termini di energia per accendere una stufa a pellet sono richiesti circa 170-180 watt.

Se il consumo di corrente è di 0,175 kW moltiplicando per il costo di 0,361 €/kWh si ottiene un prezzo di 0,06 €/h (ossia 6 centesimi l’ora).

Inoltre i motori dei ventilatori assorbono circa 2,5-3,0 Ampere per funzionare, che corrispondono a circa 300 watt l’ora nel peggiore dei casi, cioè per i modelli più grandi.

Con il prezzo medio di un chilowatt a 0,361 €/kWh, il costo medio per far funzionare la stufa sarebbe di 0,300 kWh x 0,361 €/kWh  per un totale di 0,10 €.

Mentre per quanto riguarda il consumo di pellet orario tutto dipende dalla grandezza dell’ambiente e dalla posizione del comune di residenza.

Ipotizzando di riscaldare un ambiente di circa 100 mq ed è posizionato a 300 metri di altezza, il consumo medio di pellet si attesterà intorno ai 2 kg l’ora.

 Quanto dura un sacco di pellet da 15 kg?

Ragionando, in termini medi un sacchetto di pellet da 15 kg dovrebbe fornire circa 5.000 Kcal.

Ipotizzando sempre un ambiente da riscaldare di 100 mq in un comune di media altitudine, 300 metri di altezza, il consumo medio di pellet, lo abbiamo detto sopra  si attesterà intorno ai 2 kg l’ora.

Accendendo la stufa per 7-8 ore al giorno servirà circa un sacchetto per un’intera giornata, quindi un sacchetto di pellet da 15 kg durerà tra le 7-8 ore.

Quanti sacchi di pellet si consumano in un giorno?

Il consumo di sacchetti di pellet in una giornata dipende dal tempo di accensione della stufa e dal suo utilizzo.

Se invece vogliamo riscaldare casa per 12 ore, servirà ad esempio un sacchetto e mezzo a giorno.

Come si calcola il consumo di una stufa a pellet?

Per calcolare il consumo di pellet, bisogna considerare tante variabili e non soltanto il prezzo del combustibile.

Il consumo dipende:

  • dalla qualità del pellet

  • dalle dimensioni dell’ambiente da riscaldare

  • dal grado di isolamento termico della casa

  • dalla zona climatica

  • dalla corretta installazione dell’impianto e della canna fumaria

  • dall’impostazione dei parametri della stufa (da affidare a un tecnico specializzato)

 Ma oltre a tali variabili, molto dipende anche dalla tipologia di stufa considerata: una stufa a pellet ad aria o idro.

Naturalmente, va detto che maggiore è la potenza della stufa, maggiore sarà il consumo di pellet.

Achiropita Cicala
Achiropita Cicala
Collaboratore giornalistico, classe 1985.Ho una laurea magistrale in Economia Applicata, conseguita presso l'Università degli Studi della Calabria. A percorso universitario ultimato, ho approfondito sul campo le competenze acquisite in Finanza e Statistica presso alcuni studi commerciali. Attualmente, collaboro con diverse testate giornalistiche online per le quali scrivo, con flessibilità, di argomenti che spaziano dall'economia alla politica, dal mondo della scuola a quello dell'amministrazione pubblica. Passioni? La scrittura in primis, la grafica in secundis!
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
774FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate