Quanto consuma un televisore in stand-by o perennemente in funzione: i costi previsti

Quanto consuma un televisore in stand-by? E quali sono i costi previsti per coloro che lo mantengono accesso 24 ore su 24? Scopriamolo.

televisore in stand-by quanto consuma

Ormai presente praticamente in ogni abitazione, la TV è un elettrodomestico che spesso e volentieri accompagna le giornate degli italiani. Eppure, per risparmiare sulle bollette della luce, è bene valutarne attentamente i costi e domandarsi quanto consuma un televisore in stand by, ma anche perennemente acceso, giorno e notte.

In un periodo in cui, con la probabile fine del mercato tutelato ormai imminente, la situazione relativa ai costi delle bollette appare incerta, anche il più piccolo spreco va evitato.

E il televisore è uno di quegli elettrodomestici che vengono spesso sottovalutati: i suoi consumi, che potrebbero sembrare irrisori, possono pesare enormemente sulle bollette. E questo vale sia se il dispositivo viene lasciato spento per molte ore, sia se questo viene mantenuto acceso costantemente, anche la notte: un’abitudine che molti italiani hanno.

Cerchiamo dunque di capire quanto consuma un televisore in stand-by, ma anche i costi previsti per tenere il dispositivo sempre acceso e in funzione.

Televisore in stand-by: quanto consuma

Molto spesso, come abbiamo anticipato, si tendono a sottovalutare i costi che anche il solo possesso di una televisione comporta. Questo dispositivo, infatti, può generare consumi anche da spento.

Pur i modalità stand-by, quella piccola luce rossa che vediamo nella parte inferiore del televisore quando non è in funzione prevede l’utilizzo di energia elettrica per restare accesa.

La spia rossa indica la modalità stand-by: il dispositivo non è acceso e, nonostante questo, comporta dei consumi.

È vero, si tratta di consumi irrisori, ma in ogni caso questi sono comunque da contemplare, in quanto vanno a pesare sulle spese annuali dell’energia elettrica.

In media, anche se si tratta di un consumo che può variare a seconda del modello in proprio possesso, un dispositivo in stand-by consuma circa 3W all’ora.

Dunque, quanto consuma un televisore in stand-by in un anno? I suoi costi, se la presa non viene mai scollegata, possono raggiungere i 6 euro ogni anno.

In ogni caso, per risparmiare questa cifra, che per fortuna non è altissima, basta semplicemente scollegare la presa. In alternativa, un valido aiuto è rappresentato dalle prese intelligenti smart plug.

Televisore in stand-by: quanto consuma un dispositivo sempre acceso

C’è poi un caso molto comune, in quanto si tratta di un’abitudine molto diffusa tra gli italiani, che prevede un dispendio di energia elettrica notevole. Pur non propriamente in stand-by, sono moltissimi coloro che hanno l’abitudine di lasciare il televisore perennemente acceso durante il giorno, anche qualora nessuno lo stia utilizzando.

In questo caso, i consumi del televisore aumentano considerevolmente. È chiaro però che questi sono variabili, in quanto dipendono da diversi fattori.

Innanzitutto, c’è differenza tra usare un televisore tutto il giorno e tenerlo acceso anche di notte, mentre si dorme.

Inoltre, alcuni modelli consumano più di altri: quelli con schermo LCD sono molto più costosi rispetto ai modelli a LED. Incide poi, nei consumi totali, anche la dimensione dello schermo.

Per fare una media, comunque, e per capire quanto consuma un televisore, di solito un dispositivo può consumare dai 50 fino addirittura a 600W.

Inoltre, per comprendere quanto inciderà in bolletta un televisore perennemente acceso, è necessario tenere in considerazione il prezzo dell’energia pagato al proprio fornitore.

In generale, considerando un televisore a LED da 32 pollici, il consumo orario previsto se il prezzo dell’energia è di 0.25 euro al kWh, è di 0.016 euro per ora. Che in un giorno corrispondono a poco più di 0,38 centesimi se la TV resta accesa per 24 ore.

I prezzi aumentano sensibilmente se però il dispositivo in nostro possesso ha uno schermo LCD e non LED. In questi casi, il consumo elettrico potrebbe arrivare addirittura ad un euro al giorno: ogni anno, il televisore potrebbe costarci dunque più di 360 euro.

Come calcolare costi e consumi

Per sapere quanto consuma un televisore in stand-by o acceso tutto il giorno nel proprio specifico caso, basta effettuare qualche semplice calcolo.

Basta infatti conoscere il consumo del proprio dispositivo in kWh, che varia in base al modello, e il prezzo dell’energia al kWh.

Come detto, questo secondo parametro varia a seconda del fornitore e della specifica offerta sottoscritta. Per conoscere costi e consumi, basta moltiplicare i due dati per ottenere il prezzo dei consumi in bolletta.