Mentre i mercati globali corrono, il settore finanziario insegue. In questo spazio fra i due, dicono gli analisti di Morningstar, si creano opportunità per investire nel segmento bancario e in quello delle società di asset management. L’indice Morningstar Global markets da inizio anno (fino al 13 marzo e calcolato in euro) ha guadagnato il 12,57%, recuperando largamente la perdita del -5,27% fatta segnare nel 2018. Diversa la situazione del paniere Morningstar Global financial market che, salito dell’11,46% da inizio gennaio, non è ancora riuscito a compensare il -9,5% fatto segnare l’anno scorso.

Indice Morningstar global financial services (in blu) e Morningstar Global markets (in verde)

Fonte: Morningstar Direct

“Il comparto finanziario sta facendo peggio del paniere generale a causa del raffreddamento delle attese su possibili nuovi rialzi dei tassi di interesse”, spiega Michael Wong, Director della ricerca equity sui servizi finanziari di Morningstar. “Questo elemento ha effetto soprattutto sulle banche. A questo va unita la fase difficile che hanno attraversato i mercati fra la fine del 2018 e l’inizio del 2019 e che, di solito, colpisce le società di asset management”.

In una situazione del genere si è creata una sacca di opportunità proprio in questi due segmenti dove più della metà dei titoli coperti dalla ricerca Morningstar ha rating di quattro e cinque stelle (vedi grafico sotto).