Colomba pasquale: ecco quali sono gli effetti sull’organismo

La Pasqua si avvicina, per cui vale la pena conoscere gli effetti che la colomba pasquale può apportare all'intero organismo.

Quanti riescono a resistere alla colomba pasquale durante i giorni di festa? In pochi, ma sono altrettanti coloro che possono affermare con certezza di conoscere gli effetti di questo dolce sull’organismo.

In questo articolo riportiamo le domande e risposte più chieste dalla nostra comunità.

Sommario:

  1. 1.

    Colomba pasquale: quali sono gli effetti sull’organismo?

  2. 2.

    Quante calorie ha un pezzo di colomba pasquale?

  3. 3.

    Perché si mangia la colomba pasquale?

  4. 4.

    Perché la colomba è il simbolo della pace?

  5. 5.

    Come mangiare la colomba pasquale?

Colomba pasquale: quali sono gli effetti sull’organismo?

Non c’è Pasqua che si rispetti senza l’uovo di cioccolato e la colomba. Questi, almeno, sono i prodotti tipici che si mangiano in tutta Italia. Poi, ogni regione ha tradizioni culinarie proprie, che possono anche essere assai differenti. Soffermandoci sulla colomba pasquale, sapete quali sono gli effetti che ha sull’organismo? Ovviamente, tutto dipende dalla quantità che si ingerisce.

Ricordate sempre che parliamo di un dolce ricco di zuccheri, grassi e calorie. Questo significa che andrebbe sempre mangiata con moderazione, anche perché generalmente si consuma al termine di un banchetto più che abbondante. Al giorno d’oggi, perfino i bambini sanno che un’elevata assunzione di zuccheri e calorie può comportare malattie serie, diabete in primis.

Lo zucchero, che sia quello della colomba pasquale o dell’uovo al cioccolato, fa impennare la glicemia, che a sua volta porta ad un aumento dell’insulina. Oltre al diabete, c’è da temere anche un’impennata del colesterolo. Inoltre, non bisogna dimenticare che l’insulina va ad influire in modo negativo sui fattori di crescita che scatenano la maggior parte dei tumori.

Gli effetti del dolce tipico della Pasqua non sono finiti qui. Un eccesso di zucchero fa perdere vitamine e sali minerali importanti per l’intero organismo, come le vitamine del gruppo B e il magnesio. Di conseguenza, si rischia una disfunzione del sistema immunitario. Dulcis in fundo: lo zucchero fa ingrassare.

Quante calorie ha un pezzo di colomba pasquale?

Ovviamente, gli effetti negativi della colomba pasquale di cui abbiamo parlato in precedenza non sono universali. Se si mangia il dolce con moderazione non accade nulla, se non un leggero aumento del peso. Per quanto riguarda i valori nutrizionali, 100 grammi di colomba presenta:

  • Calorie: circa 350-400 kcal

  • Grassi: circa 12-15 grammi

  • Grassi saturi: circa 6-8 grammi

  • Carboidrati: circa 50-60 grammi

  • Zuccheri: circa 30-40 grammi

  • Proteine: circa 7-10 grammi

  • Fibre: circa 1-2 grammi

  • Sodio: circa 0,1-0,2 grammi

Questi valori nutrizionali, è bene sottolinearlo, possono variare in base al tipo di colomba che si ingerisce: se classica, al cioccolato oppure farcita in altro modo.

Perché si mangia la colomba pasquale?

La colomba pasquale è il simbolo per eccellenza della tradizione cristiana. L’animale viene spesso citato nelle Sacre Scritture, 43 volte per l’esattezza, sia nel Vecchio che nel Nuovo Testamento. La colomba è il simbolo dello Spirito Santo ed è proprio per questo che si consuma nel giorno della Resurrezione di Cristo.

Perché la colomba è il simbolo della pace?

La colomba pasquale, oltre ad essere simbolo dello Spirito Santo, rappresenta la pace, la speranza e la salvezza. Questo perché, nella Genesi (8,11) è una colomba che porta a Noè il rametto d’ulivo, annunciando la fine del Diluvio universale e l’inizio di una nuova era di pace tra Dio e gli uomini. Ecco perché l’animale è l’emblema della pace.

Come mangiare la colomba pasquale?

Generalmente, la colomba pasquale si consuma al termine del pranzo o della cena, come dolce. Se si sceglie la variante classica, si può aggiungere la crema preferita oppure il gelato. Volendo, si può mangiare anche senza alcun tipo di aggiunta.

Fabrizia Volponi
Fabrizia Volponi
Copywriter, classe 1985. Laureata in Scienze Storiche presso l'Università La Sapienza di Roma, con una seconda laurea in Scienze Religiose alla Pontificia Università Lateranense, ho una passione per la scrittura e la lettura. Ideatrice di un blog dedicato ai libri, il mio motto è πάντα ῥεῖ, tutto scorre.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
769FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate