Come abbassare gli zuccheri nel sangue? Ecco 7 consigli per fare bene al tuo corpo

Sai come abbassare gli zuccheri nel sangue? Ecco i consigli da non perdere.

Come abbassare i livelli di zucchero nel sangue? Ecco cosa fare

La biochimica Jessie Inchauspé molto attiva sui social ha rilasciato un libro in cui spiega come ridurre attraverso l'alimentazione i livelli di zucchero nel sangue. Ha trovato ispirazione dal suo percorso di vita personale, quando a 19 anni ha avuto un incidente a causa del quale ha avuto problemi alla schiena.

Questo incidente è stato il carburante che ha permesso a Inchauspé di scoprire nuovi modi per riconnettersi con il proprio corpo. Per tale ragione ha iniziato a studiare biochimica e ha sperimentato un sensore che si occupa di registrare la glicemia facendo ricerche a riguardo a San Francisco.

Ha studiato un software creando grafici da condividere con amici e parenti. I suoi studi hanno dimostrato che circa l'80% dei non diabetici ha picchi glicemici tutti i giorni. E le ragioni possono essere: secrezione di insulina, infiammazione e invecchiamento accelerato. Ma cambiare i livelli di zuccheri nel sangue è possibile.

Come abbassare i livelli di zucchero nel sangue?

Quando si ha un picco glicemico, si attiva il fenomeno di glicazione, che irrigidisce le proteine e porta alla perdita di tonicità della pelle. Al contempo, provoca anche un processo infiammatorio che comporta acne e macchie. Ma non è finita qui, perché i picchi di zucchero provocano anche stanchezza dovuta allo spegnimento dei mitocondri.

Disintossicarsi dallo zucchero è possibile ed è importante combattere questa dipendenza e migliorare la salute. Per evitare di raggiungere questi picchi glicemici, si possono adoperare una serie di consigli:

  • cambiare l'ordine degli alimenti durante il pasto. Si raccomanda di mangiare prima le verdure, successivamente, le proteine e soltanto in ultimo i carboidrati, tra cui gli zuccheri e i grassi. Per quanto riguarda la frutta, si può consumare a fine pasto

  • includere le verdure in ogni pasto, anche a colazione. Non importa se siano cotte o crude, le verdure andrebbero mangiate prioritariamente, anche prima del pane durante l'attesa al ristorante

  • la colazione è importante perché è proprio in questa occasione che si deve abbassare la curva glicemica. Pertanto, si consiglia di evitare colazioni dolci. L'unica fonte di dolce dovrebbe provenire dalla frutta, la quale deve essere accompagnata da grassi buoni come l'avocado e l'olio di cocco, e le proteine, come i semi, le noci o la spirulina

  • quando si parla di zuccheri, sono tutti sullo stesso piano. Il miele o lo zucchero di canna hanno lo stesso potere di fornire picchi glicemici. Pertanto, si consiglia una riduzione di tutti questi alimenti a priori

  • se proprio non si vuole rinunciare a qualcosa di dolce, prediligere un dessert a fine pasto che un dolce a stomaco vuoto

  • un alleato per contrastare i livelli alti di glucosio nel sangue è l'aceto di mele, il quale diluito in acqua può essere consumato prima dei pasti. Il suo beneficio è quello di disattivare momentaneamente lo zucchero dall'amido che si trasforma in glucosio. Inoltre, invoglia i muscoli a usare il glucosio, in questo modo si riduce la quantità di zucchero. In alternativa, si può scegliere di condire un'insalata da consumare sempre prima dei pasti

  • camminare ogni giorno 10 minuti dopo ogni pasto. In questo modo il glucosio va nei muscoli per essere usato come carburante e fonte di energia.

Leggi Anche

segnale-di-sostanza-tossica

Redazione Trend-online.com

20 feb 2024