Ci aspettano mesi invernali caratterizzati da nuove varianti Covid. Medici e scienziati mettono in guardia gli italiani, ma la campagna vaccinale continua con i nuovi vaccini bivalenti aggiornati. C'è diffuso ottimismo nella maggior parte degli esperti che vedono finalmente una luce in fondo al tunnel.

Covid, nuove varianti in arrivo nei mesi invernali: le parole di Sigismondo

Ai microfoni dell'Adnkronos c'è Maria Rita Sigismondo, direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell'Ospedale Sacco di Milano. La dottoressa ha annunciato che circoleranno diverse variante nel lungo inverno che ci aspetta, ciò nonostante bisognerebbe pendere dalle labbra dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) la quale ha dichiarato che

"non siamo mai stati cosi vicini alla fine della pandemia, anzi aggiungerei che siamo alla fine".

I sintomi della nuova sottovariante Centaurus

Tra le nuove varianti, in Italia, ci sarà da aspettarsi una probabile impennata di casi positivi alla variante Centaurus. La sottovariante di Omicron 5 Centaurus è leggermente più aggressiva e i dai primi studi risultava essere maggiormente dannosa per i polmoni e non per le alte vie respiratorie. Ad oggi, però, i sintomi di Centaurus sembrano essere gli stessi di Omicron 5, ossia:

  • naso che cola
  • mal di gola
  • mal ti testa
  • tosse secca
  • affaticamento
  • atarnuti

Fine della pandemia: a che punto siamo

Molti stati, tra cui gli Stati Uniti d'America (USA) hanno dichiarato la fine della pandemia di Coronavirus. Joe Biden l'aveva annunciato a gran voce, ma qual è la verità? Secondo Anthony Fauci è improbibile che gli USA possano dire con certezza di aver finalmente sconfitto in maniera definitiva il Covid-19.

Il medico statunitense parla di un "variante sospetta", la Omicron BA 2.75.2, già menzionata e volgarmente chiamata Centaurus. A questa sottovariante si unisce poi Omicron BA 4.6. Se gli Stati Uniti decidono di procedere su questa strada, l'Europa, attraverso l'Agenzia europea del farmaco (Ema), vuole essere più cauta. L'Ema ha infatti annunciato che bisogna mantenere alta la guardia in autunno e in inverno per l'arrivo di altre varianti.

Sigismondo sul vaccino

Maria Rita Sigismondo ha espresso anche le sue opinioni sull'efficacia del vaccino contro il Covid-19. La dottoressa ha dichiarato:

"In una pandemia è difficile attribuire a un solo fattore la responsabilità di importanti conseguenze. I vaccini hanno contribuito ad abbassare il numero dei morti, non la circolazione del virus". 

Il ministero della Salute ha iniziato a distribuire alle regioni i vaccini bivalenti che hanno l'ambizione di essere maggiormente efficaci contro la variante Omicron BA.1 e le varianti BA.4 e BA.5. Al momento, questo specifico vaccino è indicato per questi soggetti e per queste classi d'età:

  • over 60
  • over 12
  • donne in gravidanza
  • operatori sanitari

Il vaccino bivalente sarà somministrato solo come terza o quarta dose. Sarà dunque necessario aver completato il ciclo primario che prevede due somministrazioni.