Gestire i farmaci in commercio è fondamentale per fare in modo che si possa controllare la loro qualità e la loro vigilanza attiva. Il monitoraggio continuo dei farmaci e dei suoi effetti collaterali, anche a lungo termine, serve a tutelare la salute dei pazienti che fanno uso, magari quotidiano, dei farmaci stessi.

Nel corso di questo costante monitoraggio, sotto la responsabilità dell'AIFA, alcuni farmaci possono essere sospesi, revocati o ritirati dal commercio; le farmacie dovranno tempestivamente agire in base alle istruzione ricevute (per esempio il ritiro del farmaco), perché questo proteggerà la salute dei pazienti. 

I medicinali vengono immediatamente ritirati dal commercio quando si riscontrano nuovi e pericolosi effetti collaterali derivanti dal loro utilizzo.

Diverso è il caso dei farmaci scaduti, i quali non possono essere venduti, come anche i farmaci contraffatti. Questo tipo di farmaco è considerato "guasto" e come tale inutilizzabile. 

Poi ci sono anche i medicinali imperfetti, ovvero con un difetti tecnico nella loro produzione che li rende inefficace o, peggio, dannosi per la salute dei pazienti. Questo tipo di farmaco viene chiamato "adulterato".

Cosa accade in caso di ritiro di un farmaco?

Il ritiro di un farmaco avviene, come abbiamo anticipato, per quei farmaci che si scopre possano provocare effetti collaterali molto gravi e superiori ad ogni tipo di beneficio. Il ritiro, la sospensione e la revoca sono le uniche strade percorribili di gestione dei farmaci, in questi casi gravi. 

È quello che sta accadendo con questo farmaco usato per il trattamento dell'Ipertensione.

Le segnalazioni relative alla presenza di difetti in uno o più lotti di medicinali sono arrivate dai cittadini, dagli ospedali, dalle aziende produttrici, dalle farmacie. 

Il modulo per la segnalazione dei problemi riguardanti un farmaco lo si ritrova sul sito ufficiale dell'AIFA.

Farmaci in commercio: ogni anno avviene un controllo qualitativo

Ogni anno avviene un programma di controllo qualitativo sui farmaci, che permette di garantire la loro qualità, il loro scopo sanitario e la loro purezza. Ogni anni l'AIFA, sentito il parere dell'ISS e grazie alla collaborazione dei carabinieri del NAS, provvede a ritirare presso le farmacie o i grossisti, campioni dei medicinali previsti nel programma di controllo.

I farmaci successivamente vengono inviati all’ISS per l’analisi. Qualora i risultati dell’analisi rilevino delle difformità, sarà l'AIFA a prendere provvedimenti. 

I provvedimenti riguardanti i farmaci possono avere carattere d'urgenza, come il ritiro dal mercato.

I provvedimenti più urgenti decisi dall'AIFA possono essere:

  • il ritiro del farmaco dal mercato;
  • il divieto di utilizzo del farmaco;
  • il campionamento del farmaco;
  • il sequestro a scopo cautelativo di uno o più lotti.

Famoso farmaco Pfizer contro l'ipertensione è stato ritirato dal mercato!

Un famoso farmaco Pfizer, per la cura contro l’ipertensione, è stato ritirato dal mercato. L'azienda produttrice, la Pfizer, si è mossa molto velocemente per stoppare il commercio di questo farmaco.

Un farmaco contro l'ipertensione serve a mantenere la pressione del sangue equilibrata in quei soggetti nei quali, invece, soprattutto il livello di pressione minima risulta essere ad alti livelli (oltre i 90/100). 

In Italia sono almeno 15 milioni i cittadini che soffrono di ipertensione, dunque il ritiro di un farmaco così importante, ha un elevatissimo impatto. Il farmaco contro l'ipertensione ritirato in questi giorni ha il nome commerciale di Accuretic ed è prodotto dalla Pfizer

Farmaco Accuretic contro l'ipertensione ritirato dal mercato! I motivi?

L’Aifa ha disposto il ritiro immediato dal mercato del farmaco contro l'ipertensione dal nome commerciale Accuretic prodotto da Pfizer. L'azienda ha collaborato molto in fretta con queste indicazioni, ritirando molti più lotti dal mercato di quelli richiesti dall'AIFA.   

In effetti, dopo il controllo, solo 4 lotti di questo farmaco sono risultati effettivamente contaminati, ma la contaminazione di cui si tratta è grave perché si tratta di presenza di nitrosammine, sostanze che se ingerite a lungo (e i farmaci ipertensivi vengono presi a vita) possono provocare il cancro, a varie tipologie di cancro.

Farmaco ipertensivo ritirato: la Pfizer ha preso una decisione!

La Pfizer, produttrice del farmaco Accuretic, ha deciso, per cautela, di provvedere ad un enorme ritiro di massa dal mercato di questo farmaco, per evitare ogni tipo di difficoltà. 

Dunque l'AIFA ha scoperto la presenza di queste sostanze cancerogene, le nitrosammine, solo in quattro lotti. Ma vista la gravità di queste sostanze, la Pfizer ha deciso di effettuare un ritiro più ampio, per evitare qualsiasi tipo di inconveniente.

Se sei in cura con il farmaco per l'ipertensione ritirato dal mercato, cosa devi fare?

La prima cosa che devi fare per la tua salute, è trovare il prima possibile un farmaco che vada a sostituire l'Accuretic, perché i farmaci per l'ipertensione non possono essere sospesi dall'oggi al domani. Quindi contatta il tuo medico e fatti sostituire subito il farmaco, in questo modo eviterai ogni tipo di scompenso.  

Non fare di testa tua, sarà il tuo medico a stabilire qual è il farmaco più adatto a te e a rimpiazzare quello ritirato dal commercio. Per quanto concerne chi ha preso questo farmaco sinora, non ci sono allarmismi perché la quantità riscontrata di queste sostanze, è molto bassa, ma non è sbagliato richiedere al proprio medico qualche analisi o esame più approfondito per comprendere se ci siano stati degli effetti collaterali o dei danni. 

Il ritiro di un farmaco molto utilizzato, getta sempre molte persone nel panico

Un farmaco molto utilizzato come questo e poi ritirato perché sospettato di causare il cancro, getta ovviamente nel panico tutti coloro che lo hanno utilizzato sinora. Come potrebbe essere il contrario?! Anche se l'AIFA si è mossa in tempo, anche se la Pfizer ha effettuato un ritiro generale, ci sono milioni di pazienti che hanno preso questo farmaco per anni e anni. 

Le nitrosammine se assunte in grande quantità e per un tempo prolungato possono aumentare il rischio di cancro e questa è una notizia terribile per coloro che hanno assunto con fiducia questo farmaco per anni. Cosa dovrebbero dunque fare questi pazienti?

Farmaco per ipertensione ritirato dal mercato: e chi lo ha preso sinora cosa deve fare?

Cosa deve fare chi lo assumeva? Ricapitolando, alcuni lotti di Accuretic, famoso e utilizzatissimo farmaco Pfizer contro l'ipertensione, ha dimostrato di contenere al suo interno le nitrosammine, sostanze che, a lungo andare, possono causare varie tipologie di cancro. Anche se le quantità di queste sostanze rilevate nei lotti è stata comunque bassa, l'azienda ha comunque deciso di procedere ad un ritiro massiccio dal mercato, per non correre ulteriori rischi.

Ma chi lo ha preso sinora come deve comportarsi? Deve tempestivamente e immediatamente contattare il proprio medico di famiglia, il quale non solo gli sostituirà al più presto il farmaco, ma potrà dirigere il paziente verso analisi e controlli che potrebbero servire per rasserenarlo

Solo il medico di famiglia che conosce la storia sanitaria del paziente e la sua anamnesi, può prendere tali decisioni.