Rimedi per l'insonnia gustosi e naturali, ecco la frutta che aiuta a dormire

Qual è la frutta che aiuta a dormire meglio? Scopri di più.

frutta-che-aiuta-a-dormire

Tra le proprietà che promuovono un sonno migliore, nella frutta troviamo nutrienti importanti come la vitamina B6, il magnesio e il potassio. La vitamina B6 è fondamentale per la produzione di melatonina, l'ormone deputato a regolare il nostro ritmo sonno-veglia.

Il magnesio e il potassio, invece, aiutano a regolare i livelli degli ormoni che possono causare agitazione e compromettere il ciclo del sonno, come l'adrenalina. Ma qual è la frutta che aiuta a dormire meglio? Scopriamo di più.

Ecco qual è la frutta che aiuta a dormire meglio

La frutta che aiuta a dormire meglio è il kiwi, un frutto a polpa verde ricco di serotonina, un neurotrasmettitore (che si trova nel sistema nervoso) che favorisce la produzione di melatonina, l'ormone del sonno. Grazie al suo potere, il kiwi gioca quindi un ruolo fondamentale nel sonno degli umani.

Uno studio asiatico di alcuni scienziati pubblicato sull'Asia Pacific Journal of Clinical Nutrition ha dimostrato che mangiare due kiwi ogni sera, un'ora prima di coricarsi, può migliorare la qualità del sonno. Di conseguenza, il kiwi potrebbe essere un rimedio semplice e alla portata di tutti, per favorire un sonno migliore.

Tutte le proprietà dei kiwi, il frutto che aiuta a combattere l'insonnia

Oltre ad essere la frutta che aiuta a dormire meglio, il kiwi ha tantissime altre proprietà benefiche:

  • Miglioramento della salute cardiovascolare;

  • Rafforzamento del sistema immunitario grazie alla presenza di vitamina C;

  • I kiwi sono ricchi di antiossidanti che aiutano a proteggere il corpo dai danni dei radicali liberi e prevenire il cancro;

  • Le fibre presenti nei kiwi aiutano a migliorare la digestione e prevenire la stitichezza;

  • La vitamina C presente nei kiwi aiuta a mantenere la pelle sana, luminosa ed elastica;

  • I kiwi sono poveri di calorie e ricchi di fibre, il che li rende un'ottima scelta per chi cerca di perdere peso.

Dai semi di zucca alle arance per combattere l'insonnia

C’è anche altra frutta che aiuta a dormire meglio come ad esempio la frutta secca oleosa come semi di zucca, anacardi, zucca, girasole e lupini, ricchi di triptofano, un amminoacido importante per la produzione di serotonina che aiuta a migliorare la qualità del sonno e la salute mentale.

I datteri e le ciliegie poi sono una fonte naturale di melatonina, ormone che regola il ritmo sonno-veglia del corpo. I fichi invece sono ricchi di carboidrati, i quali favoriscono il sonno.

Anche le banane sono un cibo salutare e una fonte naturale di nutrimento, notoriamente con effetti calmanti sul corpo e sulla mente, così come le mele. Questo è grazie all'elevata presenza di vitamine e minerali essenziali presenti nella polpa, che aiutano a combattere lo stress e migliorare l'umore.

L'alto contenuto di magnesio nelle banane riduce infatti i livelli di cortisolo, l'ormone dello stress, rendendo le persone ansiose o depresse più calme e rilassate. In aggiunta, il potassio presente nelle banane aiuta a regolare la frequenza cardiaca e può aumentare la sensazione generale di rilassamento fisico, con conseguenti benefici sul regolare ciclo del sonno.

Le proprietà rilassanti dell'arancia risultano poi particolarmente efficaci nel mitigare l'angoscia e lo stress, in quanto sortiscono un'azione calmante sull'organismo fisico e mentale. La loro naturale capacità di idratazione le rende inoltre una fonte eccellente di rinfresco minerale, senza aggiunta di calorie o sostanze grasse dannose per il nostro corpo.

Leggi Anche

adolescenti insieme ma ognuno con il proprio smartphone

Natalia Piemontese

24 feb 2024