Cos'è la mastectomia preventiva, l'operazione che ha deciso di fare Bianca Balti

Sono sempre di più le donne che decidono di ricorrere alla mastectomia preventiva, l'operazione chirurgica alla quale ha deciso di sottoporsi anche Bianca Balti. Ma di cosa si tratta e quando è consigliato farla?

mastectomia preventiva cos'è balti

La modella 38enne Bianca Balti ha recentemente dichiarato di volersi sottoporre ad un particolare intervento chirurgico: la mastectomia preventiva.

E sono sempre di più le donne che decidono di ricorrervi, famose e meno famose.

Vediamo allora di cosa si tratta e quando, secondo il parere degli esperti, è consigliato farla.

Mastectomia preventiva, in cosa consiste l'intervento al quale ha deciso di sottoporsi anche Bianca Balti

La bellissima modella 38enne e madre di due bambine, ha annunciato via social la sua volontà di affrontare l'intervento di mastectomia preventiva per il quale verrà ricoverata il prossimo 8 dicembre.

Qualche anno fa, la stessa decisione fu presa da un'altra famosissima donna e attrice di fama internazionale: Angelina Jolie.

Ma cosa ha portato la Balti e la Jolie, così come tantissime altre donne a fare questa scelta e in cosa consiste?

La mastectomia preventiva consiste nell'asportazione chirurgica delle ghiandole mammarie a scopo precauzionale ed è strettamente legato al rischio di sviluppare un tumore al seno.

Quando è consigliato sottoporsi alla mastectomia preventiva

La decisione di farsi asportare un seno completamente sano al momento dell'operazione, è senz'altro molto delicata e sofferta e viene presa proprio a scopo precauzionale per evitare di arrivare nel futuro ad una diagnosi di tumore.

La probabilità infatti di sviluppare un cancro alle ovaie oppure al seno è strettamente correlata alla presenza di una mutazione a livello genetico che coinvolge i geni BRCA1 e BRCA2.

Se questa mutazione è presente, il rischio di incorrere nel futuro più o meno prossimo in una diagnosi di tumore al seno o alle ovaie cresce sensibilmente.

In particolare la mutazione del gene BRCA1 è legata ad un maggiore rischio di sviluppare tumori al seno, mentre il BRCA2 è legato a quello a tube e ovaie.

Alla Balti, come alla Jolie e tante altre donne sono state riscontrate proprio queste mutazioni, motivo per il quale hanno deciso di sottoporsi, appunto, alla mastectomia preventiva.

Ovviamente la decisione va pesata e valutata con il supporto e sotto la guida di medici esperti che, una volta riscontrata la presenza della mutazione e considerato il livello di rischio, l'età e altri specifici fattori, può consigliare o meno l'intervento.

Leggi anche: L'esposizione a pesticidi causa sintomi di autismo? Ecco cosa ha dimostrato la ricerca