Soffri di gonfiore e intestino irritabile? Ecco l’alimento (inaspettato) che fa per te

Se soffri di gonfiore addominale o intestino irritabile, la soluzione viene dalla natura. Tutti i benefici delle mele contro gonfiore e molto altro.

Disturbi fastidi dell’intestino hanno un fortissimo impatto negativo sulla nostra vita.

Spesso, quindi, decidiamo di affidarci ai migliori integratori che contengono ceppi di batteri vivi che sono simili a quelli naturalmente presenti nell’intestino umano e che, quando consumati in quantità adeguate, possono apportare diversi benefici alla salute intestinale e al benessere generale.

Ma siamo proprio sicuri di aver sempre bisogno di questo tipo di alleato? Non ci sono alimenti che possiamo inserire nella nostra dieta e che apportano gli stessi benefici, se non maggiori, di quelli degli integratori probiotici?

La domanda è molto più semplice di quanto possa immaginare. Basta pensare al famoso detto una mela al giorno, toglie il medico di torno.

Mele contro gonfiore e intestino irritabile: la soluzione arriva dalla natura

Posto che condizioni croniche e specifici disturbi o malattie dell’intestino debbano sempre essere sotto la sorveglianza del medico, per coloro che soffrono di gonfiore addominale e intestino irritabile, la soluzione arriva dritta dritta dalla natura.

Ebbene sì, le mele sono alimenti straordinari che, se inseriti in una dieta ben bilanciata, si rivelano validissime alleate per il nostro benessere.

Questo soprattutto perché:

  • contengono fibre, solubili e insolubili, che aiutano a mantenere un ambiente intestinale sano e nel favorire la crescita di batteri intestinali benefici;

  • contengono pectina che può essere fermentata nel colon dai batteri intestinali benefici tramite un processo che produce acidi grassi a catena corta, che sono importanti per la salute del colon e possono contribuire a ridurre l’infiammazione intestinale;

  • permettono di aumentare la sensazione di sazietà, il che può essere utile per controllare l’appetito e mantenere la linea.

Ricorda che se mangi le mele con la buccia, la quantità di fibre aumenta e maggiori saranno i benefici per il tuo intestino.

Per quanto riguarda il gonfiore addominale, cerca di accostare al consumo di mele anche altri alimenti utili in questo senso, per esempio finocchi, yogurt, avena e zenzero. Più è varia – e di qualità –  la tua alimentazione, minori saranno le possibilità di incorrere nel gonfiore addominale.

Mele contro il gonfiore, ma non solo: tutti i benefici di questo frutto

Una mela al giorno può togliere di torno tanti disturbi legati a una mancata irregolarità intestinale. Basti pensare che le mele vengono consigliate soprattutto in caso di diarrea, di stitichezza e costipazione.

Ma le mele non fanno bene solo al nostro intestino. Anche se non esistono ancora studi clinici che ne abbiano confermato la validità, sembra che le mele siano grandissimi alleati anche nella prevenzione di alcune forme tumorali.

Questi frutti, reperibili in qualsiasi momento dell’anno, proteggono anche da disturbi respiratori e cardiovascolari.

Ma oltre a prendersi cura della nostra salute, le mele ci aiutano anche a mantenere una buona forma fisica. Il motivo è molto semplice: il contenuto calorico è davvero basso per cui possiamo mangiare una mela come spuntino oppure utilizzarla come dessert per chiudere il pasto (in fondo a questa guida, troverai una ricetta sfiziosissima!).

Inoltre, contengono una varietà di nutrienti essenziali come vitamine (come la vitamina C) e minerali, che supportano la salute generale e il benessere. Mangiare una mela fornisce una gamma di nutrienti benefici per il corpo.

Quante mele mangiare al giorno e come consumarle

Tutto ciò che abbiamo detto vale, ovviamente, se la mela non viene concepita solo come un alleato contro il gonfiore, mangiandola solo quando si manifesta il problema, bensì tutti i giorni.

Questo vale per qualsiasi alimento che si inserisce nella dieta quotidiana. La sua azione non è immediata, perché il suo effetto diventa via via più evidente quando ormai abbiamo inserito questo frutto nella nostra alimentazione di tutti i giorni.

Ma quante mele mangiare al giorno? Come per tutti gli alimenti, anche le mele vanno consumate con moderazione: possiamo mangiare una o due mele al giorno e ottenerne subito i benefici già dopo una settimana.

E non ci sono limiti sulle preparazioni. Le mele possono essere consumate così come sono – come abbiamo detto, l’ideale sarebbe mangiarle con tutta la buccia – oppure cotte. Per esempio, puoi seguire questi step per preparare uno spuntino eccezionale che regolarizza l’intestino e acquieta anche la fame:

  • sbuccia una mela e tagliala a spicchi;

  • fai riscaldare una padella (se vuoi puoi anche aggiungere una noce di burro);

  • metti le mele in padella e cospargile di cannella (o anche zucchero di canna, se vuoi);

  • cuoci le mele a fuoco medio-basso per circa 5-7 minuti, girandole occasionalmente, fino a quando diventano morbide e leggermente caramellate.

Se hai poco tempo, puoi anche semplicemente tagliare le mele, raccoglierle in una ciotola o tazza e riscaldarle in microonde, aggiungendo la cannella alla fine. Una merenda sana e davvero gustosa!

 

Federica Antignano
Federica Antignano
Aspirante copywriter, classe 1993. Curiosa di SEO, trascorro la maggior parte del mio tempo a scrivere, in ogni sua declinazione. Mi sono diplomata in lingue presso il liceo statale Pasquale Villari di Napoli. Ho inizialmente lavorato in una start up, cominciando a scrivere per vendere e ora continuo ad affinare le mie capacità attraverso corsi e tanti tanti libri sulla pubblicità e sul digital marketing. Con il tempo ho scoperto anche l'interesse verso lo scrivere per informare e questo è il motivo per cui oggi sono felice di far parte del team di redattori di Trend-online.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
774FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate