Merendine più salutari: le migliori tra dolci e salate secondo la classifica Altroconsumo

Spuntino di metà mattina a scuola e di metà pomeriggio a casa o prima dello sport. Ecco le merendine più salutari della classifica di Altroconsuomo.

assortimento di merendine

Figli a scuola al mattino e nel pomeriggio impegnati tra compiti e sport: sarà così almeno fino a maggio. Quali spuntini preparare per almeno due pause al giorno?

In questo articolo, proponiamo la classifica di Altroconsumo che riguarda proprio le merendine più salutari, sia dolci che salate, per i più piccoli (ma vanno bene anche per figli adolescenti).

Ecco i dettagli.

Merendine più salutari Altroconsumo: le migliori della classifica

Partiamo dalla considerazione che c’è ben poco di “sano” nei prodotti industriali, meno che niente in merendine quali brioche o snack salati, che hanno lo scopo di solleticare il palato ma che non apportano nutrienti all’organismo.

Tuttavia, le mamme lo sanno, è praticamente impossibile negare ai propri figli le merende che vedono così tanto pubblicizzate in tv.

Tanto vale dunque informarsi su quali sono le merendine più salutari e, ovviamente, cercare di ridurle al minor numero possibile durante la settimana (i nutrizionisti consigliano di non andare oltre il numero di due, nell’arco dei sette giorni).

La valutazione di Altroconsumo tiene conto sia della lista degli ingredienti che dei valori nutrizionali, nonché della presenza di “aromi naturali” preferibili agli “aromi” tout court.

Per quanto riguarda i punteggi, il massimo che si è potuto raggiungere è di 50 punti per la "migliore" (il che è basso). Ma visto che tutte le merende confezionate NON sono salutari a prescindere, e contengono zuccheri e grassi, il test non ha potuto assegnare voti più alti.

Tra le merendine dolci troviamo:

  • al primo posto, il tortino con grano saraceno e mais, senza glutine, di Esselunga, con un punteggio di 53 punti

  • seguono i plumcake integrali di Coop con un punteggio di 49 punti (essendo al di sotto della soglia di 50 punti, è già da considerarsi di bassa qualità)

  • al terzo posto, con 48 punti ci sono i Pangoccioli della Mulino Bianco.

Il test ha analizzato ben 97 merendine delle marche più famose. Tra quelle al banco frigo, kinder pinguì e kinder fetta al latte totalizzano un punteggio di (soli!) 39 punti.

Ferrero lancia i kinderin, biscotti al gusto di ovetto: ecco il prezzo e dove comprarli.

E per quanto riguarda i biscotti? Tra i più buoni (da un punto di vista nutrizionale) troviamo quelli integrali di farro a marchio Carrefour. Ottiene un buon punteggio anche il frollino senza zuccheri integrale di Oro Saiwa.

Tra le merendine salate i punteggi si alzano di molto, quindi sarebbero comunque sempre preferibili alle altre. Troviamo:

  • al primo posto, classificati come di ottima qualità con un punteggio di 84 punti, i Che Joy Triangoli di mais e riso, con legumi biologici di Esselunga

  • al secondo posto, sempre a marchio Esselunga, ci sono i triangoli di mais senza glutine, con un punteggio di 69 punti, quindi di buona qualità

  • al terzo posto, con 68 punti, i Si&No di Fiorentini, sempre triangoli di mais.

Seguono i crackers di riso Scotti con 67 punti, i crackers non salati Mulino Bianco con 60 punti.

Al di sotto della soglia di 60 punti, ci muoviamo verso i prodotti di qualità media. Ne sono qualche esempio le patatine classiche in busta multipack Mambo Kid di Eurospin, i crackers integrali Certossa di Lidl, le patatine in buste multipack di Carrefour e di Amica chips.

I primi tarallini in classifica totalizzano un punteggio di 54 punti (ancora in qualità media) e sono quelli di Fragrantini gusto classico.

Quali sono le merendine con meno zuccheri

Le raccomandazioni dell’OMS suggeriscono di non consumare prodotti che presentano oltre il 10% di zuccheri in etichetta.

Basti pensare che tutte le merendine presentano all’incirca il 30% nella loro composizione: un terzo di ciò che è in etichetta, è costituito da zuccheri.

Dal momento che quindi è davvero impossibile trovare merendine per i bambini con simili valori nutrizionali, la soluzione ideale resta sempre la stessa: prepararle in casa.

Non c’è bisogno di mettersi sempre in cucina per ore. Ecco alcune idee veloci e sane:

  • pane con crema di mandorle o burro d’arachidi e una spremuta

  • yogurt con granella di mandorle o di nocciola

  • panino con cioccolato fondente e fragole

  • banane e gallette di riso ricoperte al cioccolato

  • pancake o barrette di cereali fatte in casa

  • frullato di frutta o con un po’ di gelato

  • pane e marmellata senza zuccheri aggiunti

  • crackers con spalmabile o crema a base di avocado (la polpa mescolata con cacao e miele)

  • succhi di frutta spremuti a freddo con barrette di riso soffiato al cioccolato.

Cosa mangiare per fare una merenda sana

L’abbinamento ideale prevede una parte golosa come il cioccolato, da abbinare al pane o comunque a dei carboidrati. La parte proteica, soprattutto per chi fa sport, è rappresentata dalla yogurt o dal formaggio.

Uno spuntino sano ed equilibrato dovrebbe prevedere anche un frutto fresco e una manciata di frutta secca, a scelta ad esempio tra nocciole, mandorle, pistacchi, noci e via di seguito (ma non salate).

Leggi anche: Alimentazione, consumare frutta e verdura nella nostra dieta.