Le piante amiche che aiutano a combattere le allergie: ecco quali sono

Arriva la primavera e assieme a lei anche l'allergia che colpisce milioni di persone in tutto il mondo: ci sono però delle piante "amiche" degli allergici: scopriamole insieme.

piante-contro-allergie

Sempre più persone diventano vittime del polline prodotto dal verde che ci circonda, costringendo così ad assumere antistaminici e farmaci per diminuire i sintomi.

Non tutte le piante in natura, però, possono ritenersi responsabili dell'allergia: scopriamo insieme quali possano essere considerate le amiche degli allergici.

Sempre più l'allergici: ecco qual è la situazione odierna

Le allergie sono ormai un problema molto diffuso che, con l'arrivo della bella stagione, colpiscono circa il 20% delle persone.

In particolar modo, l'allergia dai pollini riguarda principalmente bambini e ragazzi nella fascia d'età compresa tra i 6 e i 15 anni.

L'inquinamento contribuisce a favorire la lunga permanenza dei pollini nell'aria: uno studio dell'Università di Genova ha evidenziato come la stagione di pollinazione di alcune piante si è allungato di 100 giorni in un anno.

Dinanzi a questa possibilità, molte persone preferiscono evitare gli spazi aperti nel periodo primaverile: non è questa però la soluzione più plausibile, data soprattutto l'esistenza in natura di piante alleate degli allergici.

Contro il polline: ecco le piante alleate degli allergici

A dare la lieta notizia per tutti gli allergici presenti nel mondo era stato Fabio Firenzuoli, responsabile del Centro di riferimento per la fitoterapia della Regione Toscana e direttore del Centro di Medicina integrata dell'Aou Careggi-Università di Firenze.

Nella presenza di dermatiti allergiche e allergie da graminacee e composite, fra le piante usate di più c'è la Boswellia, ovvero la pianta dell'incenso e l'Adhatoda vasica, piccolo arbusto sempreverde.

L'esperto dichiarava:

Si tratta di due piante indiane il cui uso è documentato in letteratura: sono ricche di sostanze dall'azione antinfiammatoria e broncodilatatoria e si usa in forma di estratti secchi titolati.

Oltre queste due piante esotiche, ci sono dei rimedi anche nel nostro ambiente, con un'attività mucolitica piuttosto che specifica per l'allergia, e si tratta di:

  • pino;

  • eucalipto;

  • lavanda;

  • menta.

Un'altra pianta che corre in soccorso degli allergici è il Ginkgo biloba, il quale serve anche a migliorare la concentrazione e l'attenzione.

Camminare nel verde non è dunque impossibile, anche grazie ad alcuni alberi che non provocano allergie:

Gli alberi amici dell'uomo: ecco come combattere le allergie

Sia camminare nel verde che dedicarsi al giardinaggio è meno difficile se si presentano in natura alberi che non causano allergie all'essere umano.

Fra questi ci sono l'acero riccio, l'albero della canfora, il nespolo, il melo, il pero e le magnolie sempreverdi o da fiore.

Un consiglio consiste sicuramente nel tagliare l'erba fin da marzo, oppure sostituire il prato classico con altre coperture di piante non graminacee, solitamente quelle che più causano allergie.

Non sempre è possibile sfuggire al polline che ci circonda, ma ci sono dei consigli da seguire per soccombere al problema.

Come ridurre i rischi e i fastidi di allergia

Il primo consiglio da seguire dopo una lunga passeggiata trascorsa al parco o in posti ricolmi di polline è quello di effettuare una lunga doccia, lavando gli occhi con acqua fredda e pulendoli con cotone imbevuto di camomilla.

In primavera è preferibile optare per località marittime, dove la presenza del polline è limitata grazie al vento costante che domina le spiagge.

Seguire questi consigli è fondamentale per combattere le allergie, oltre che circondarsi di piante nostre alleate.

Leggi anche: Quando bere acqua per dimagrire: un trucco che può fare la differenza

Leggi Anche

adolescenti insieme ma ognuno con il proprio smartphone

Natalia Piemontese

24 feb 2024