La pizza all’ananas è davvero il male assoluto o fa bene? I motivi per cui assaggiarla

Quasi tutti gli italiani la odiano senza sapere che ha molti benefici ed è deliziosa. Stiamo parlando della pizza all'ananas, ecco perché fa bene.

La pizza all’ananas fa davvero bene? Dispiace deludere i detrattori di questo piatto innovativo, sebbene discutibile, ma la risposta è affermativa. A dirlo non sono solo i consumatori, ma anche i pizzaioli, maestri pizzaioli napoletani compresi, tra cui Sorbillo, che hanno accettato la sfida di inserire tale piatto nel proprio menù. Scopriamo tutti i benefici della pizza all’ananas e perché è la pietanza più odiata dagli italiani.

La pizza all’ananas è davvero il male assoluto o fa bene? I motivi per cui assaggiarla

La famigerata pizza all’ananas ha tutte le proprietà nutritive di una pizza e dunque, anche in una dieta che prevede il cosiddetto “sgarro” settimanale, può essere perfetta. Tale piatto non toglie nulla ad una pizza “normale” come una margherita (che è la base per realizzare la pizza all’ananas nella ricetta americana) o una marinara, piuttosto aggiunge qualcosa. L’ingrediente in più che aggiunge benefici alla pizza è proprio il nemico dei mangiatori di questo alimento: l’ananas.

Questo frutto è ricco di vitamina C che aiuta a rafforzare il sistema immunitario e ha una funzione antiossidante. Inoltre, l’ananas è noto anche per avere nel suo gambo il principio attivo bromelina, un potente antinfiammatorio che, secondo alcuni studi e secondo l’opinione comune sarebbe utile a bruciare i grassi.

Dunque, quando si parla male della pizza con l’ananas non lo so si fa perché è dannosa per la salute ma solo per delle credenze popolari che si sono ormai radicate nel pensiero collettivo.

Anche Gino Sorbillo propone la pizza all’ananas

Tanti pizzaioli napoletani e di altre città e regioni hanno proposto la “terrificante” pizza all’ananas. Tra i primi c’è stato Franco Pepe (casertano) che ha creato l’AnaNascosta, dove l’ananas è quasi un ingrediente segreto; poi c’è stato Daniele Seu che ha creato l’Innominata, una pizza fantasiosa la cui base è proprio un carpaccio di ananas.

L’ultimo a sperimentare la pizza con l’ananas (in una variante senza base di pomodoro) nei suoi ristoranti, verso la fine di dicembre del 2023, è stato uno dei pizzaioli più famosi d’Italia e più social di tutti: Gino Sorbillo. Il rinomato pizzaiolo napoletano ha sfidato questo tabù ricevendo elogi e anche molte critiche da parte dei suoi concittadini e connazionali. Intervistato dai microfoni di Gambero Rosso, Sorbillo aveva affermato che in passato sono stati commessi molti errori nella preparazione della pizza con l’ananas (così come in quella di altre pizze) ciò nonostante:

Non ci deve essere un razzismo gastronomico, non ci devono essere dei blocchi solo perché qualcuno in passato ha sbagliato. Io sono stato sempre aperto: ad altre scuole di pensiero, tecniche, sono cresciuto aprendo porte a pizzaioli e ingredienti.

Leggi anche: La pizza fa ingrassare? Ecco 5 falsi miti sulla pizza che devi assolutamente sapere

Felice Emmanuele Paolo de Chiara
Felice Emmanuele Paolo de Chiara
Redattore, classe 1994. Sono nato a Napoli ma ho vissuto un po’ in Toscana dove mi sono laureato in Scienze politiche e relazioni internazionali presso l’Università degli Studi di Siena e un po’ a Milano dove mi sono specializzato in Cooperazione Internazionale presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore. Sono appassionato di politica, attualità, sport (grande tifoso del Napoli), cinema e libri. Nel tempo libero mi dedico alla scrittura di racconti e quando ho tempo viaggio.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate