Sindrome di Burnout, stress alle stelle: cos'è e come riconoscerla

Quando lo stress diventa incontrollabile si deve parlare di "sindrome di Burnout". Vediamo cosa è e come riconoscerla.

Sindrome burnout cos'è

Spesso quando si parla con i propri amici, colleghi o familiari si sente spesso la frase "sono esaurito/a". Alcune volte si usa tale espressione in modo superficiale semplicemente per indicare una stanchezza passeggera, ma ci sono casi in cui una situazione di stress prolungata nel tempo si tramuta in una condizione cronica di esaurimento che non può né deve essere chiamata "stanchezza" o "stress", bensì, sindrome di Burnout.

Vediamo nel dettaglio che cosa è e come la si può riconoscere per capire se ne soffre.

Sindrome di Burnout, ecco di che cosa si tratta

Il termine "Burnout" sta per "bruciato", "esaurito" o "scoppiato": indica quella situazione in cui si sente di "non farcela più". Non si tratta di una semplice stanchezza ma di una condizione cronica e di un affaticamento tale da portare all'esaurimento totale delle energie sia fisiche che mentali.

Tuttavia ciò non significa che, in ogni momento di ansia o stress, di qualsivoglia genere si possa affermare di essere affetti da tale sindrome. Infatti, è proprio l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ad affermare che il disturbo è attribuibile allo stress cronico che deriva esclusivamente dalle situazioni lavorative altamente logoranti.

Dunque, non si può affermare di essere affetti dalla sindrome di Burnout in caso di stress derivante da situazioni famigliari, coniugali o di qualsiasi altra natura diversa da quella lavorativa.

Vediamo più nel dettagli da cosa dipende, come riconoscerla e in che modo si può affrontare tale situazione.

"Sindorme di Burnout", quali sono le cause e come riconoscerla

Come visto poc'anzi la sindrome è collegata ad una situazione lavorativa estremamente pesante che logora la persona fino a "prosciugare" le forze fisiche e mentali.

Esiste una professione che più facilmente porta a tale condizione di stress? La risposta è si e no, nel senso che, ci sono alcune professioni quali quelle di "aiuto" in cui rientrano medici, infermieri, assistenti sociali ma anche insegnati e forze dell'ordine che, proprio per il fatto di trovarsi sempre a contatto con persone in difficoltà possono ripotare allo sviluppo della sindrome di Burnout; tuttavia tale condizione può svilupparsi in qualsiasi ambito lavorativo in cui l'eccessivo carico di lavoro o gli orari estenuanti portano ad una condizione di stress incontrollabile.

Come riconoscerla? Per prima cosa è necessario fa re un'autoanalisi della situazione che si sta vivendo facendo una sorta di bilancia delle cosa che "vanno " e "non vanno" nel corso delle proprie giornate: sicuramente non è semplice ma aiuta per capire effettivamente cosa è che toglie così tanta energia.

Inoltre, in casi di Burnout, affiancato al deterioramento delle energie fisiche e mentali si aggiungerà il peggioramento delle prestazioni professionali fino a non avere la percezione di sé stessi. Chi è affetto da tale sindrome tende ad isolarsi non trovando più alcuna motivazione per vivere e, nei casi più gravi, tale condizione di insoddisfazione e apatia può avere conseguenze quali: insonnia, disturbi gastro intestinali e crisi di ansia.

Perciò se ci si accorge che si soffre o si ha l'intuizione di poter essere affetti da Burnout è necessario chiedere aiuto: ecco come si può affrontare tale situazione di stress cronico.

Come affrontare la sindrome di Burnout: ecco qualche consiglio utile

Per riuscire ad uscire da questo vortice di stress, malessere e insoddisfazione è necessario agire su più fronti.

Per prima cosa dopo aver realizzato di soffrire di Burnout bisogna chiedere aiuto! Chiedere aiuto a familiari, colleghi e, perché no, parlare con il proprio datore di lavoro e fare presente la situazione che si sta vivendo per cercare di ridimensionare la mole di lavoro.

È anche fondamentale l'aiuto di una figura professionale quale lo psicologo: tale persona può aiutare nel capire come affrontare il problema, come comportarsi in una situazione di stress e come riuscire a gestire le proprie responsabilità e doveri senza arrivare all'esaurimento.

La sindrome di Burnout non va sottovalutata in quanto se non curata può sfociare in depressione o malattie più complesse da affrontare e curare.