Si avvicina l’autunno e con la stagione fredda torna la preoccupazione verso il Covid-19. Alcuni soggetti, specialmente gli anziani e i più fragili, saranno certamente interessati alla Terza e Quarta dose.

Per la prima volta ci sarà un vaccino "bivalente" particolarmente adatto a coprire le ultime varianti di Omicron, che hanno colpito molti italiani in vacanza. Il Ministero della Salute ha avviato la distribuzione nelle singole Regioni che presto organizzeranno la campagna vaccinale. Il nuovo vaccino è adatto per over 60, donne in gravidanza, come primo e secondo booster.

Al via la campagna vaccinale contro Omicron per Terza e Quarta dose

Si chiama Spikevax bivalent Original/Omicron BA.1 e Comirnaty Original/Omicron BA.1 il nuovo vaccino "bivalente" approvato dall’Ema lo scorso 1° settembre e particolarmente efficace a contrastare le varianti Omicron, anche l'ultima e più aggressiva Centaurus. La sua somministrazione come Quarta dose è fortemente consigliata ai soggetti fragili, affetti da patologie, grandi anziani e a tutti gli over 60. La dose booster, in caso di contagio, evita di sviluppare sintomatologie gravi e riduce l’ospedalizzazione. Secondo il Comitato Tecnico Scientifico:

"Tali vaccini hanno mostrato la capacità di indurre una risposta anticorpale maggiore di quella del vaccino monovalente originario sia nei confronti della variante Omicron BA.1 che delle varianti BA.4 e BA.5".

Vaccino bivalente, i soggetti a cui è consigliata la somministrazione

Il nuovo siero è indicato in via prioritaria agli over 60 e ai soggetti immunodepressi ma è indicato anche per:

  • donne in gravidanza;
  • operatori sanitari;
  • over 12.

Si specifica che il bivalente è una vaccinazione consigliata per coloro che hanno già ultimato il primo ciclo, a prescindere dalla tipologia di siero somministrata (Moderna, Johnson o Pfizer, AstraZeneca). Aggiornamenti come questo saranno necessari anche in futuro, per via del diffondersi di nuove varianti del Covid-19.

Leggi anche: Cosa mangiare per guarire dal Covid-19