Black Out - Vite Sospese: tutte le anticipazioni della terza puntata in onda il 30 gennaio

La fiction di Rai 1 con Alessandro Preziosi sta tenendo tutti col fiato sospeso: scopriamo le anticipazioni della terza puntata di Black Out - Vite sospese.

Black Out - vite sospese anticipazioni terza puntata

Dopo le prime due puntate, ciascuna con doppio episodio, andate in onda lunedì 23 gennaio e martedì 24, si attende il terzo appuntamento con Black Out - Vite sospese, la ficition di Rai 1 con Alessandro Preziosi.

La terza puntata andrà in onda lunedì 30 gennaio e promette nuovi colpi di scena, in questa storia di sopravvivenza che lascia fino all'ultimo col fiato sospeso. Scopriamo le anticipazioni dei prossimi episodi, in attesa del finale previsto per lunedì 6 febbraio.

Black Out - Vite sospese, dove eravamo rimasti

Nelle prime due serate che hanno visto Alessandro Preziosi protagonista di questo dramma di sopravvivenza, siamo stati catapultati in una location meravigliosa, tra personaggi pieni di segreti che lottano per sopravvivere dopo che una valanga ha bloccato il paesino in cui si trovavano.

Nella baita di montagna dove tutti avevano cercato un sereno rifugio, si intrecciano i drammi personali tra i vari personaggi. Giovanni trova Claudia, che salva la vita di sua figlia, ma che era anche stata la testimone di un delitto che potrebbe collegare Giovanni alla mafia. Il tentativo di ucciderla accende la tensione all'interno del gruppo, che nel frattempo è rimasto bloccato da una valanga.

L'unico che potrebbe portare in salvo tutti attraverso una via impervia è Max, proprietario del resort, che però viene trovato con la gola tagliata. Qualcuno forse vuole rendere la fuga impossibile.

Leggi anche: Incredibile il prezzo per andare sul set di Black Out: ecco quanto costa una vacanza qui

Anticipazioni della prossima puntata in onda il 30 gennaio

Mentre i sopravvissuti cercano provviste nelle case della zona, sale la tensione: un assassinio si nasconde tra gli ospiti del resort e Lorenzo, il figlio di Max, è più che mai deciso a smascherare il killer. Nella perquisizione delle case, lo stesso Lorenzo trova una pistola che decide di conservare.

Una svolta arriva con la scoperta vicino al cadavere di Max di una foto, appartenuta a Giorgio, cognato di Max. È la prova decisiva che inchioda Giorgio e Lorenzo è determinato a vendicarsi contro lo zio, armato della pistola che aveva recuperato. Verrà fermato all'ultimo momento da Anita. Il gruppo ormai certo del responsabile del delitto, decide di rinchiudere in hotel Giorgio, che viene però presto liberato dall'altra nipote, Petra, convinta che Giorgio sia l'unico in grado di portarli in salvo.

Leggi anche: Litvinenko, la scioccante storia dell’ex spia russa avvelenata: trama e cast