Transatlantic, serie tv Netflix sui giovani eroi contro il nazismo: trama e storia vera

Arriva su Netflix Transatlantic, la nuova serie tv creata da Anna Winger, ispirata a una storia realmente accaduta nel periodo fascista. Ecco i dettagli di questa nuova serie e come sono stati ricostruiti i fatti.

transatlantic-serie-tv-trama-storia-vera

Disponibile dal 7 aprile, Transatlantic racconta una storia vera, forse ancora poco conosciuta, di uno dei capitoli più bui della storia dell'umanità.

Scopriamo insieme la trama della serie e il contesto che ne ha dato origine, raccogliendo le parole della creatrice Anna Winger.

Transatlantic: trama della nuova serie drammatica targata Netflix

Ambientata nella Marsiglia degli anni '40, la serie tv Transatlantic ha come protagonisti dei giovani ragazzi che rischiano la vita per aiutare oltre duemila profughi a fuggire dalla Francia occupata dai nazisti.

Il gruppo occuperà così una villa ai margini della città, dove la minaccia di un pericolo mortale lascia il posto a collaborazioni inaspettate e amori intensi.

Sullo sfondo di una minaccia terrificante che prende forma sotto i loro occhi, la serie tv decide di smorzare sin da subito i toni tragici della vicenda, puntando su una leggerezza ingenua che accompagna alcuni personaggi.

La fotografia patinata che esalta ambienti lussuosi e luminosi, contribuisce a non esasperare la tensione narrativa. Indubbiamente il dramma è presente, ma è smorzato da un filtro ottimista.

L'idealismo, l'audacia e il romanticismo fanno da sfondo alle storie dei personaggi, attori impersonificanti uomini e donne che, nella realtà, sono stati protagonisti di queste tragiche vicende.

Scopriamo insieme la vera storia da cui è tratta Transatlantic.

Transatlantic, la vera storia di un gruppo di giovani eroi

La nuova serie Netflix, tratta da un romanzo di Julie Orringer, si ispira alla vera storia di Varian Fry, Mary Jayne Gold, Albert Hirschmann e dell’Emergency Rescue Committee (ERC), un gruppo di giovani eroi che sfidò il nazismo in Francia.

L'ERC salvò oltre 2000 rifugiati, tra cui personalità di spicco nel mondo intellettuale, come Hanna Arendt, Marcel Duchamp e Max Ernst.

Il coraggio sconfinato di questi giovani eroi permise loro di salvare numerose vite, grazie anche alla via di fuga creata lungo i Pirenei.

La figura di Varian Fry è stata fondamentale per dare avvio alla grande impresa per aiutare ebrei e antifascisti. Nel 1941, invece, avviene la sua espulsione dalla Francia con l’accusa di collaborazionismo e difesa di criminali dediti all’anti-nazismo.

Così Varian Fry torna negli Stati Uniti d’America, dove muore il 13 settembre 1967. Solo in seguito alla sua morte le sue vicende vengono finalmente rese note in tutto il mondo

Le storie di Varian Fry e degli altri eroi prendono vita nella nuova serie Netflix, divenendone i personaggi principali.

Tra finzione e realtà: chi sono i personaggi di Transatlantic

Scopriamo insieme chi sono i protagonisti della nuova serie Netflix, rappresentanti del coraggio dei giovani eroi:

  • Varian Fry (Cory Michael Smith), è guidato da un forte senso di giustizia, tale da creare le attività clandestine dell'ERC;

  • Mary Jayne Gold (Gillian Jacobs) è una ricca ereditiera di Chicago che usa il suo fondo fiduciario per finanziare l'ERC;

  • Lisa Fittko (Deleila Piasko) è una combattente antifascista che aiuta i profughi a fuggire a piedi sui Pirenei;

  • Graham Patterson (Corey Stoll) è il più feroce avversario dell'ERC e vede la vittoria nazista come inevitabile;

Le vicende narrate nella serie prendono vita grazie al lavoro della creatrice Anna Winger.

Leggi anche: Tensione alle stelle in questa imperdibile miniserie legal thriller su Netflix

Come nasce l'idea della serie: le parole di Anna Winger

Creatrice di Berlin Station e Unorthodox, Anna Winger è sempre stata attratta da queste tematiche, rivelandone le motivazioni:

Da vent’anni vivo a Berlino. L’arrivo in Germania nel 2015 di numerosi rifugiati dalla Siria e dall’Afghanistan mi ha fatto ritornare in mente l’ERC e spinto a lavorare alla serie tv.

E ancora:

Poi, è scoppiata la guerra in Ucraina: paradossalmente, abbiamo girato Transatlantic nel momento in cui una nuova guerra si è abbattuta sull’Europa e la crisi dei rifugiati si è acuita. Ciò ha dato un significato del tutto nuovo al progetto, qualcosa in cui tutti quanti ci siamo sentiti coinvolti in prima persona.

I 7 episodi della serie tv Transatlantic sono disponibili su Netflix: consigliata la visione per tutti coloro che vogliano assistere al coraggio di questi giovani eroi.

Leggi anche: Migliori serie distopiche su Netflix: le 5 da non perdere