Smartphone nuovo a rate senza busta paga, si può: ecco il metodo di pagamento speciale

Sebbene non tutti concedano la rateizzazione del pagamento, è possibile fare qualcosa di simile o di corrispondente a un finanziamento per acquistare uno smartphone a rate, anche senza bus

Smartphone senza busta paga

Acquistare uno smartphone nuovo può consistere in un esborso non indifferente, per cui è normale volerlo pagare a rate. Il finanziamento, però, richiede solitamente una busta paga.

C'è però un ottimo metodo alternativo per comprare uno smartphone nuovo a rate senza busta paga. Vediamo subito in cosa consiste, ricordando che è estremamente sicuro e affidabile su tutta la linea.

Smartphone su Amazon a rate, senza costi aggiuntivi e senza busta paga

La soluzione più celebre degli ultimi tempi, che si è diffusa davvero tantissimo per semplicità d'acquisto e di procedura, è quella che utilizza il più grande e-commerce del mondo: naturalmente si tratta di Amazon.

Sulla maggior parte dei suoi prodotti, infatti, Amazon prevede la possibilità dei cosiddetti "Pagamenti mensili Amazon". Non si tratta di un vero finanziamento, difatti non sono applicati interessi né costi aggiuntivi di alcun genere.

Semplicemente, Amazon ripartisce il pagamento su una certa quantità di mesi, di solito 5 o 12, dividendo il costo in modo esatto. Nessun arrotondamento, nessuna commissione: nulla di nulla, il totale sarà identico al prezzo originale.

Per acquistare a rate con "Pagamenti mensili Amazon" non è richiesta nessuna busta paga, ma ci sono degli altri requisiti. Innanzitutto vengono accettate la maggior parte delle carte di credito e di debito più comuni; potrebbero però esserci delle rare eccezioni, e sono ovviamente escluse le prepagate.

Scopriamo adesso cos'altro è richiesto, e quando possiamo utilizzare questo metodo speciale.

Come funzionano le rate senza busta paga su Amazon

Oltre a quanto detto finora, rileviamo che:

  • La carta da utilizzare per le rate deve avere una scadenza di almeno 20 giorni successiva alla data di saldo dell'ultima rata del pagamento;

  • La residenza dell'utente che acquista deve essere tassativamente in Italia;

  • L'account Amazon dell'utente deve essere attivo da almeno 1 anno;

  • L'account Amazon dell'utente deve avere una buona cronologia dei pagamenti, ossia deve aver sempre saldato i suoi acquisti in modo regolare, affidabile e puntuale.

I termini sono molto convenienti, ma c'è qualche barriera. Innanzitutto la disponibilità del metodo dipende anche dal prodotto: non tutti i prodotti lo supportano, e la possibilità di attuazione si può verificare solo dalla rispettiva pagina prodotto.

Attualmente riportiamo, a titolo d'esempio, che iPhone 14 e Samsung S23 Ultra sono entrambi inclusi in questo sistema speciale, con pagamento in 5 rate totali.

Da considerare poi le limitazioni. Non funziona per i clienti Business e nemmeno per chi ha una Partita IVA registrata su Amazon. In aggiunta, si può attuare questo metodo per al massimo 1 categoria di prodotti alla volta, quindi non potrete pagare due diversi smartphone a rate contemporaneamente; per prenderne un secondo, dovrete necessariamente saldare in toto il primo.

Infine, se l'opzione non vi compare nella pagina prodotto mentre compare a qualcun altro che conoscete, non potrete farci molto: la disponibilità del metodo è legata in tanti modi alle informazioni dell'account e non si può attivare forzatamente. Neppure il servizio clienti potrà, quindi verificate semplicemente se per voi è disponibile.

In alternativa potreste provare l'altro metodo convenzionato con Amazon, ossia CreditLine di Cofidis. Questo però è un vero e proprio finanziamento, quindi potrebbe prevedere dei costi aggiuntivi e, a seconda della situazione, limitazioni maggiori sul metodo di pagamento e sulle garanzie.