Il trucco tecnico per fare foto perfette ed equilibrate con lo smartphone

Quando scatti fotografie con lo smartphone hai tante possibilità. Non sprecarle con una foto casuale: sfrutta questo trucco conosciutissimo dai fotografi, e cattura immagini perfette ed equilibrate nelle loro forme.

Il trucco per fare foto perfette con lo smartphone

Grazie agli smartphone nelle nostre tasche, oggi siamo tutti potenzialmente fotografi. Se in passato bisognava dotarsi almeno di una digitale compatta da tenere con sé, attualmente abbiamo tutta la potenza necessaria dentro il telefono.

Lo strumento c'è, adesso manca la bravura dell'utilizzatore. Non accontentatevi di un'inquadratura veloce: c'è un trucco leggermente "tecnico", una regola base per i fotografi, che vi aiuterà a fare foto perfette e super armoniche nelle forme.

Vedi la foto come una composizione: ecco come ragiona il fotografo

Per catturare immagini davvero impeccabili servono anni di studio come fotografo, spaziando in numerosi concetti ed esercitandosi moltissimo. Non c'è alcun dubbio che la foto di un amatore non sarà mai come quella di un professionista.

Allo stesso tempo, però, chiunque può migliorare subito i propri scatti seguendo poche e semplici indicazioni. In particolare un precetto basilare, da solo, può incrementare sensibilmente la bellezza delle fotografie di qualsiasi dilettante. Non è neppure difficile da imparare, perciò vediamolo subito.

Si tratta di vedere l'immagine che andrete a fotografare come una composizione di più parti. Immaginate di poter dividere lo spazio della foto in una serie di spazi uguali tra loro: ognuno ha la sua importanza, e a seconda di dove mettete il soggetto, lo sfondo, i contorni e altro ancora, la foto verrà meglio.

In particolare, i fotografi usano dividere l'area da scattare in 9 sezioni rettangolari uguali, tramite una semplice griglia. Vi sorprenderà sapere che, nella gran parte dei casi, questo non serve a sfruttare il centro dell'immagine, bensì i suoi lati!

La regola dei terzi è il punto di partenza per ogni fotografo

L'armonia migliore non si ottiene piazzando il soggetto principale al centro della foto. Esiste infatti un'indicazione diversa, costantemente seguita da ogni fotografo, dilettante o professionista: la regola dei terzi.

Questa regola ci dice che la foto sarà molto più equilibrata se il soggetto si trova a circa due terzi dell'immagine. E non conta nulla che sia umano, naturale o anche materiale: funziona sempre, e renderà le foto molto più belle.

La griglia a 9 rettangoli serve a sfruttare proprio questo. Prima di scattare, invece di mettere il soggetto al centro, dovete porlo a una posizione di due terzi, cioè su una delle linee che dividono in tre la foto.

Nel caso più comune, cioè le foto alle persone o agli oggetti, si tratterà dei due terzi della larghezza. In tal modo, di fianco al soggetto, ci sarà tanto spazio per l'ambientazione, oltre che per valorizzare la luce e tutti gli elementi di contorno.

Se invece state fotografando un panorama senza alcun soggetto preciso, potete seguirla ponendo la linea dell'orizzonte (o qualsiasi altra "linea" che guida la foto) a due terzi dell'altezza.

In questo ultimo caso, semplicemente lasciate più spazio alla parte di foto che volete valorizzare di più: se volete sottolineare la bellezza del mare, ad esempio, riservategli i due terzi in basso alla foto, e date al cielo lo spazio restante (un terzo) nel lato alto.

Come tutte le regole, anche questa in alcuni casi va "ignorata" per via delle eccezioni; ad esempio se volete fotografare un soggetto che corre verso un punto di fuga in prospettiva, se lo sfondo è vuoto (ad esempio si staglia su un cielo limpido), o se volete sperimentare scatti fantasiosi. Ma sono argomenti avanzati.

Attiva il trucco sullo smartphone e segui subito la regola dei terzi

Questa regola coinvolge sempre e solo l'inquadratura, ed è il punto di partenza per chiunque voglia fare foto migliori. Funziona perfettamente anche con le normalissime foto "punta e scatta" automatiche; quando avrete preso confidenza, provate poi a usare le funzioni avanzate della fotocamera dello smartphone.

La buona notizia è che gli smartphone moderni non hanno alcun problema a farvi seguire la regola dei terzi. Bastano poche impostazioni, infatti, per attivare la griglia fotografica a 9 rettangoli! Ce l'hanno tutti i telefoni, senza alcuna riserva.

Aprite l'app della Fotocamera sul vostro smartphone, Android o iPhone che sia, e andate nelle Impostazioni della Fotocamera. Troverete una voce chiamata "Griglia" o "Griglie e guide"; toccatela.

Da qui vedrete differenti guide visive da poter attivare. Quella più utile è la classica "Griglia", ossia quella a 9 rettangoli illustrata prima: divide in 9 sezioni l'immagine, ed è perfetta per la regola dei terzi, che seguirete piazzando il soggetto sulle linee.

Ce ne sono anche altre un po' più avanzate, che i fotografi utilizzano per creare composizioni di alto livello: una con numerose linee diagonali e una con la sezione aurea, anche detta spirale dorata. Se un giorno avrete più confidenza con gli spazi occupati dagli elementi nelle fotografie, provate anche queste!

Ricordate che le griglie dello smartphone stanno solo nell'anteprima, sono semplicemente delle guide per scattare foto equilibrate. Non vengono impresse nello scatto, che resterà pulito come sempre, senza righe.