Aggiornamento Ftse Mib intraday: il derivato prende tempo

Attualmente lo stazionare in area 20.000 punti potrebbe anche preludere a ritorni verso l’alto, visto che gli indicatori intraday stanno tentando di girare nuovamente in positivo.

Dopo un’apertura a 19.950 punti che ha condotto istantaneamente in area 20.100, il derivato ha tentato di valicare – per ora senza successo – quota 20.150, tornando poi lentamente sui suoi passi.Attualmente lo stazionare in area 20.000 punti potrebbe anche preludere a ritorni verso l’alto, visto che gli indicatori intraday stanno tentando di girare nuovamente in positivo, dopo il fallimento prodottosi nella seduta di venerdì e già descritto ieri mattina, sui massimi a 20.480 punti.Più passa il tempo, senza che i 20.000 siano perduti definitivamente, più aumentano le probabilità che ciò accada.Al contrario, movimenti che portassero sotto quota 19.865 sarebbero da guardare con sospetto e indicherebbero la volontà di ritestare i minimi di ieri in area 19.600.La tenuta di quota 20.000 e dintorni è comunque basilare per una ripartenza all’insù delle quotazioni che trovano ora ostacoli a 20.070, 20.100 e 20.170 punti.Sopra questo livello, la strada per i 20.335/365 dovrebbe allora essere aperta e si potrebbero aprire posizioni long intraday, da trasformare in overnight qualora avvenisse la violazione della suddetta quota di 20.365.