Aggiornamento Ftse Mib pomeriggio: quasi sulla linea del Piave

Indubbiamente ci si trova a un punto critico e la debolezza del mercato finora ha ragione dei pochi compratori presenti.

Proprio durante questi ultimi minuti di contrattazioni, il derivato è andato a ritestare i minimi di giornata, ritoccandoli anche, con una passaggio a 18.760, rispetto ai due precedenti a 18.780 punti.Indubbiamente ci si trova a un punto critico e la debolezza del mercato finora ha ragione dei pochi compratori presenti.Un lasciare questi livelli dovrebbe condurre in prima battuta verso i 18.600 ed allora entreremmo in “zona di confine”, molto pericolosa.Ma attenzione a cosa si diceva già prima.La pressione delle vendite non è al momento tale, con 10.000 contratti circa scambiati fino ad ora.Le cose potrebbero cambiare sull’apertura degli USA, se fosse confermata la negatività dei future; in quel caso se gli scambi andassero ad aumentare si potrebbe davvero pensare a una violazione del supporto principale che trova ora un punto vitale in 18.530 punti.Tecnicamente però la possibile formazione di un triplo minimo intraday, porterebbe con sé un rimbalzo proprio in area 18.970, in caso di superamento dei 18.900.I tick sono pochi, ma l’importanza del livello è tanta.Se si producesse davvero questo tentativo di reazione e lo stesso non fosse in grado di proiettarsi oltre i suddetti 18.970/19.020, allora sarebbe un’ottima opportunità per aprire posizioni short.In caso contrario (avvenisse cioè il superamento dei 19.000 punti circa) sarebbe meglio attendere ulteriori sviluppi.