Dax. Commento giornaliero

Ieri seduta in recupero per il dax che apre sui minimi precedenti, sotto la chiusura del giorno prima e sotto il supporto più vicino per il breve periodo. Di M.Benzoni

Ieri seduta in recupero per il dax che apre sui minimi precedenti, sotto la chiusura del giorno prima e sotto il supporto più vicino per il breve periodo, realizza un minimo appena sotto quello di lunedì e recupera fino a 4750 punti circa prima di chiudere su valori intermedi; interessante notare che il minimo ed il massimo di seduta sono stati realizzati e poi nuovamente toccati precisamente, creando i presupposti per verificare contemporaneamente, nella seduta odierna, un doppio minimo ed un doppio massimo intraday certamente molto chiari. I volumi restano nella media delle ultime sedute (e poco distante da quella di periodo) ed il mercato realizza alternanza di sedute positive e negative, con evidente maggiore debolezza in caso di negatività; nonostante quindi ci sia un discreto bilanciamento tra le chiusure sul breve e brevissimo periodo il dax realizza costantemente minimi e massimi inferiori, denotando quindi come ben definito l’attuale trend (per ora su ritracciamento del movimento precedente rialzista). Come già detto ci si aspetta un minimo imminente prima di una ripresa al rialzo da verificare nell’entità e che potrebbe portare ad un massimo (doppio massimo presumibilmente) verso la metà di luglio o poco più avanti.Graficamente il mercato ha rotto già due giorni fa il minimo dell’area di contenimento a 4750 e, come anticipato, dovrebbe ora tendere verso il livello inferiore posto a 4630/4650 punti circa almeno, con resistenze iniziali ancora a 4750/4760 in primis (che ieri ha perfettamente fermato il tentativo di rialzo) e 4800/4810 subito sopra. Al momento solo conferme sopra 4870 potrebbero annullare questa probabilità.Lo studio statico, come detto ieri, ha ben indicato il possibile raggiungimento a brevissimo dell’area 4690/4700; possibile che il future provi ad effettuare nuovi affondi sotto i minimi di ieri verso 4640 ed eventualmente verso i livelli inferiori posti a 4610/4620 e 4560/4580 punti (interessante da verificare sia per la tenuta che per l’eventuale break confermato). Al rialzo la resistenza iniziale sarebbe di nuovo sui massimi di ieri circa.