Dax. Commento per la seduta del giorno 5 giugno

Seduta in trading range ieri per il dax che realizza una inside bar con evidente contrazione della volatilità e volumi medio-bassi in linea con le ultime sedute. Di M.Benzoni

Seduta in trading range ieri per il dax che realizza una inside bar con evidente contrazione della volatilità e volumi medio-bassi in linea con le ultime sedute; la chiusura è risultata positiva e sopra il livello di apertura, mostrando dunque l’eccesso di ribasso intraday avvenuto nella seduta di mercoledì. La situazione resta dunque quella descritta in precedenza con le quotazioni ancora sostenute dai supporti di periodo; a livello temporale è possibile che set-up in scadenza proprio in questi giorni tentino di fermare sugli ultimi massimi il movimento rialzista, costringendo il mercato ad una nuova lateralità o, più facilmente su cedimento dei primi supporti, ad un ritracciamento di breve o almeno di brevissimo periodo. Per il medio sempre validi i target successivi posti a 5500/5600 e 5800/5850 punti circa. Graficamente oggi la situazione potrebbe prevedere sia negatività che positività su eventuale break dei prezzi; al rialzo sopra 5160 possibile allungo nei successivi 2-3 gg verso area 5230 prima e 5300 punti circa in seconda battuta, mentre al ribasso sotto 4985 le possibilità sarebbero per una discesa in area 4900/4920 prima e 4820/4850 successivamente.Lo studio statico indica per oggi primi livelli di resistenza a 5117 e 5140/5150 (più interessante) sui quali è possibile tentare vendite sulla forza relativa intraday, mentre rotture sopra i massimi precedenti potrebbero permettere allunghi verso 5200 e 5225/5235. Primo supportino, ma di grado inferiore e solo indiretto, quindi meno affidabile, a 5080/5085, mentre discese sotto i minimi di ieri potrebbero significare negatività almeno per il brevissimo.A livello dinamico raggiunto quindi il target a 5120/5160 il mercato ha invece e per ora mancato il successivo tra 5270 e 5300 punti circa. Per il medio periodo dia questo che il superiore a 5500/5600 ed eventuali escursioni a 5750/5850 restano ancora possibili fino a tenuta dei principali supporti. Oggi il supporto principale si trova a 5030/5040 punti circa, da valutare principalmente in close per la tenuta o il break.