Dax. Commento per la seduta del giorno 3 giugno

Un’altra seduta positiva per il dax che nella giornata di ieri ha realizzato nuovi massimi di periodo portandosi a ridosso di area 5200 punti circa. Di M.Benzoni

Un’altra seduta positiva per il dax che nella giornata di ieri ha realizzato nuovi massimi di periodo portandosi a ridosso di area 5200 punti circa. Il mercato sta raggiungendo quindi i livelli di obbiettivo superiori a 5160/5165 (zona massimi delle ultime due sedute) e successivo tra 5270 e 5300 punti circa; l’orientamento resta dunque sempre positivo ed è possibile, per il medio periodo, osare un target abbastanza interessante e superiore probabilmente sopra i 5500/5600 punti, anche se il potenziale set-up temporale che sta maturando in questi giorni e le aree target appena indicate (una delle due o entrambe) potrebbero creare le condizioni per un ritracciamento discreto per il breve-brevissimo termine.Graficamente, dopo che il mercato si è mosso all’interno dell’area principale di trading range tra 4820 e 5030 circa per diversi giorni, ora il break sopra l’estremo superiore ha generato nuova positività di brevissimo per il raggiungimento del primo obbiettivo minimo a 5180-5190, sfiorato ieri con i massimi appena 1 tick sotto. Tra 5140 e 5190 quindi oggi potrebbe verificarsi una sorta di disputa iniziale tra compratori e venditori intraday e di brevissimo.Lo studio statico non dà indicazioni significative: primo supporto di una certa importanza al momento abbastanza distante a 4800 circa, mentre al rialzo 5190 circa rappresenta il primo obbiettivo di brevissimo. A 5170/5175 si identifica tuttavia una possibile resistenza, seppure di minore intensità, che ieri ha fermato il rialzo del mercato, mentre sopra di essa (meglio attendere dovute conferme, intraday potrebbe non essere sufficiente) ci si potrebbe aspettare il target di cui sopra. La chiusura di ieri (area intorno al livello tra i 5 ed i 10 punti) e più sotto area 5100/5110 rappresentano i primi supporti, ma solo di ritorno su precedenti break rialzisti.