FIB. Commento valido per la seduta del giorno 4 giugno

Continua il braccio di ferro tra compratori e venditori sul livello già indicato da giorni tra 20570 e 20750 punti circa. Di M.Benzoni

Continua il braccio di ferro tra compratori e venditori sul livello già indicato da giorni tra 20570 e 20750 punti circa; nelle ultime sedute ogni volta che il derivato ha tentato di sfondare al rialzo è sempre stato costretto a ripiegare di qualche centinaio di punti e oggi fino all'area psicologica 20000 circa. Come già spiegato nel precedente articolo, potrebbero verificarsi scadenze temporali di una certa importanza nei prossimi giorni: si tratta presumibilmente di set-up validi principalmente per il breve e brevissimo periodo ed eventuali conferme che dovessero generare battute d’arresto o ritracciamenti decisi potrebbero risolversi comunque entro 10-15 sedute prima di riprendere per il massimo successivo superiore e, almeno sulla carta, definitivo per il medio periodo prima della discesa vera e propria. Gli oscillatori di brevissimo mostrano qualche divergenza ribassista.Graficamente sopra 20300 il mercato aveva dato un primo segnale rialzista, mancando però, al momento, il primo dei due target a 20700/20750, mentre in area 21000/21100 punti si posiziona il principale e successivo da verificare. Discese sotto 19900 circa potrebbero però rendere più problematica la continuazione nel breve periodo. Da verificare domani, eventualmente, la conferma del break del canale rialzista di periodo, sia in open che sui minimi intraday.Dal punto di vista dinamico la situazione non è cambiata e dunque resto in attesa di definire nuovi pivot idonei ad una analisi più attenta e meglio indicativa del breve termine. Il primo dei due target di periodo, da tempo indicato in area 20000/20500 circa, è stato raggiunto dal mercato fermando, almeno per ora, nuovi e decisi allunghi. Da evidenziare che un break dinamico di poco successivo al primo proporrebbe un target di poco inferiore a 20650/20750 punti circa, quindi almeno in parte assimilabile al precedente raggruppandoli entrambi nell’area tra 20500 e 20750 circa. I prezzi sono inoltre vicini ad una resistenza di medio periodo e sarà dunque interessante osservare il comportamento da ora in avanti, con un occhio agli eventuali supporti di periodo.