Future Ftse Mib intraday: attesa una rottura di uno degli estremi del recente trading range

La permanenza del derivato al di sotto dei 19.000 punti pone a rischio di un nuovo test dei recenti minimi in area 18.500/18.400.

Il future sul Ftse Mib si è lasciato alle spalle un’altra settimana negativa, con i corsi che si sono mossi all’interno del range compreso tra i 18.500 e i 19.500 punti. In questa fascia di prezzo si è creata una situazione di incertezza che ha visto un sostanziale equilibrio tra compratori e venditori. La lotta tra le due parti si risolverà in favore dell’una o dell’altra solo nel momento in cui sarà violato uno degli estremi del trading range. Un primo segnale di ripresa si avrà con ritorni al di sopra dei 19.000 punti, ma per aver conferme in tal senso sarà necessaria dapprima la riconquista dei 19.300 e in seguito la violazione dei 19.500. Solo oltre quest’ultima soglia si potrà pensare ad allunghi più significativi verso i 20.000 punti, prima di approdare ai recenti massimi di periodo. L’incertezza delle ultime giornate sarà avvalorata invece dalla permanenza del derivato al di sotto dei 19.000 punti, con il rischio di un nuovo test dei minimi della scorsa ottava in area 18.500/18.400. L’abbandono di questa fascia di prezzo aprirà le porte ad approfondimenti ribassisti in direzione dei 18.000 prima, ma in tal caso resta fermo l’obiettivo già segnalato in occasione dei precedenti commenti in area 17.500/17.000.