Future Ftse Mib intraday: la tenuta di alcuni supporti chiave potrebbe favorire un recupero

L’abbandono dei 19.500/19.550 avrà connotazioni negative, con il rischio di un approfondimento ribassista anche nell’ordine di ulteriori 1.000 punti.

Avvio di settimana pesante per il future sull’indice Ftse Mib che, incapace di riportarsi sopra area 20.330/20.360, abbandonata in avvio, ha dato vita ad una flessione che lo ha portato a chiudere a poca distanza dai minimi di seduta. Dopo aver violato l’area dei 20.000 punti, le quotazioni sono scese a mettere sotto pressione anche il supporto dei 19.800/19.850, scendendo al di sotto di esso a poca distanza da un’altra area supportiva quale quella dei 19.650. Per le prossime ore non è da escludere una violazione anche di quest’ultima, con il test dell’importante livello dei 19.500/19.550. Un rimbalzo da questa fascia di prezzo è anche possibile, con recuperi in direzione dei 19.750/19.800 prima e dei 20.000 in seguito. Un allentamento delle pressioni ribassiste però si avrà solo con ritorni oltre i 20.100/20.150, superati i quali si guarderà ai 20.300/20.350. L’eventuale abbandono dei 19.500/19.550 invece avrà connotazioni piuttosto negative, con il rischio di un approfondimento ribassista anche nell’ordine di ulteriori 1.000 punti. L’impostazione rialzista di breve ha subito per ora solo un primo deterioramento, senza tuttavia generare al momento una vera e propria inversione di tendenza.