Future S&PMib: resta l'incertezza di fondo

Se è pur vero che il top down della crisi pare sia stato toccato, non è detto che non si possa attraversare un nuovo periodo di turbolenza. Di R.Ercolino

Analisi settimanale al 26 Giugno 2009Pivot Supporti: 18.550 - 17.600Pivot Resistenze: 20.000 - 21.000

 Confermando le nostre analisi, il future sull’FTSEMib ha ripiegato fino ai 18.550 punti, trovando come supporto dinamico la media mobile a 65 giorni, mentre la 21 prosegue nella propria flessione senza bucare, al momento, la media primaria. Sotto il profilo grafico il quadro si è quindi appesantito e nell’ipotesi di un cedimento del livello citato non è improbabile che il derivato vada testare i 17.600 ed i 16.300 punti nell’attesa che la 200 giorni arresti il proprio trend negativo. Resta valida la resistenza di maggior spessore, che dallo scorso maggio costringe l’azione dei prezzi sotto di essa, vale a dire il livello 20.000 che continuerà ad indicare il target da superare per una decisiva svolta rialzista.Hanno in tal senso mostrato la loro valenza le valutazioni tecniche esposte nei commenti di questo ultimo mese che, forse anticipando l’ipotesi di calo delle quotazioni, di fatto esprimono indicazioni ancora d’incertezza: il Macd conferma la propria discesa portandosi in zona negativa ed andando a bucare la linea dello zero come preannunciato e la stessa cosa sta per fare la trigger line; il Sar resta venduto, ma il punto di reverse si porta a 19.535, un po’ oltre la media primaria, in zona di possibile operatività; il Momentum staziona in area 90 punti, ma non sembra intenzionato a mutare in maniera repentina e rialzista la propria corsa; un paio di buy comunque giungono, rispettivamente da Stocastico e Cci, con la seduta del 24, ma l’indicazione generata non appare forte abbastanza, oltre che non a favore del trend di fondo.